Spargi la voci

Tag del blogger

Poi dite che sono io...

  • Poi dite che sono io...

    March is the Month of Expectation.
    The things we do not know -
    The Persons of prognostication
    Are coming now -
    We try to show becoming firmness -
    But pompous Joy
    Betrays us, as his first Betrothal
    Betrays a Boy.

    Non voglio esagerare ma chi di voi al mattino dopo l'Inno di Mameli non si legge qualche poesia della SOMMA (ho esagerato? Ma è la SOMMA che fa il totale o sbaglio?). Certo leggerla in lingua originale, fa più fico, ed ha un sapore "letterario" diverso da quei banali fastfood culturali che spiattellano qualche frase tra due fette di pancult riempendoli di senape per nasconderne il sapore. Ma noi a cui piace gustare la CULTURA, in tutte le sue sfumature, non possiamo che leggerla nella versione "originale". Certo qualche minima conoscenza della lingua inglese bisogna averla, ma per chi è abituato a leggere le avvertenze di manycam (come molti di voi ricorderanno...) è una bazzecola, diciamo un "divertissement" scusate il francesismo. Ritornando al discorso iniziale, che si sia saltata qualche parola "le persone pronosticate" è un dettaglio. Come non soffermarci sul verso " cerchiamo di esibire un'appropriata (con l'apostrofo ovviamente ma questa è altra storia) serietà. Ma una pomposa (?!?) gioia ci tradisce... ecc. ecc.

    Questo marzo è proprio pazzerello. Dice una cosa e vogliono far crederci altro. Sono gli effetti della menopausa o i bollori della primavera? 


Commento

0 commento