Spargi la voci

Tag del blogger

Cose di Casa

  • Leggevo con attenzione il post del webmaster DANNATO circa la tutela di un sito web. Al di là delle questioni meramente tecnico-legali che lasciamo all'attenzione del "Gazzettino del Nord". Interessante è il principio riconosciuto anche da ciaoamigos, e per esteso, da tutto lo staff. Precisamente: Sono protette ai sensi di questa legge le opere dell'ingegno di carattere [...] qualunque ne sia il modo o la forma di espressione

    Fin qua nulla di nuovo sotto al sole, credo che da diverso tempo sia un propugnatore di questo principio. Orbene qualche giorno fa un nostro valente utente pubblica questo post sul suo blog:

     

    Circa mezz'ora dopo il sottoscritto pubblica un proprio blog: "Colpa del caldo?" nel quale si segnala il post originario utilizzato per confezionare il post dell'utente di ciaoamigos. Nel contempo è inviata una segnalazione di cancellazione del mio blog per motivi personali. A seguire il nostro valente blogger modifica il suo post così:

     

    Ora non per creare polemiche, che lasciamo ai soliti detrattori; credo che la forma più corretta sarebbe stata:

    N.B. scusate l'inconveniete ma la parte del post specificata tra virgolette è stata ripresa da...

    Naturalmente scusarsi per un errore commesso è da persone adulte, mascherare la marachella a posteriori è da giovane adolescente. 

    Per informazione di chi ci segue, GOOGLE ha la buona abitudine di "indicizzare" tutto quello che è pubblicato sul web. Pertanto anche se è cancellato dallo staff rimane nei meandri del web. Quindi si cancella sul sito ma non dal web. Un esempio è quello che posto ma ne riparleremo più avanti:

     

     


Commento

0 commento