Spargi la voci

Tag del blogger

E se nasce un amore in chat?

  •   

    Una domenica come tante. No. Oggi sono ospite da due amici; mi verrebbe da definirli una coppia speciale… ma no. Il fatto che la loro storia sia iniziata in una chat non li rende speciali…. semmai, se lo sono, è perché hanno avuto il coraggio e la voglia di continuare a vivere il loro amore oltre tutto quello che di virtuale li aveva in origine tenuti vicini. Non sono molti quelli che ci riescono!!

    In una chat è facile dar vita a piacevoli conversazioni, molte persone appaiono pure straordinariamente interessanti…….L’intangibilità del messaggio elettronico - a cui fa seguito una perdità dell’immagine mentale dell’interlocutore e ad una deindividuazione (Bertani, et al., 1999) - e l’anonimato, sia visivo che d’identità, possono favorire un approccio molto più disinibito. La comunicazione è indiretta (c’è lo schermo a mediare uno scambio di informazioni solo apparentemente diretto) e priva di tutti gli elementi del non verbale; ciò facilita la trasmissione di certe informazioni, a discapito, magari, di quelle non sempre opportune che, di solito e soprattutto, comunichiamo con il nostro corpo.

    Peccato però che ad una maggiore disinvoltura nell’approccio, nella maggioranza dei casi, non corrisponde molto altro di bello…

    Anzi, proprio virtù delle suddette peculiari caratteristiche della comunicazione non vis a vis, oltre che per una notevole altra quantità di fattori di personalità, motivazionali, ecc…, succede frequentemente che certe persone finiscono per inventarsi un modo di esser diverso da quello che realmente sono al solo scopo di affascinare, concupire e “fregare” letteralmente la persona che diventa vittima di questi veri e propri “falsi d’autore”. Prendono vita così relazioni tra due donne convinte di avere iniziato una storia etero o viceversa: storie ilari e assurde nella loro drammaticità; purtroppo!!! L’utilizzo di una video/audio chat può impedire certi clamorosi equivoci e lenire molti dei limiti tipici di una conversazione puramente scritta. E’ evidentemente più facile stringere un certo tipo di rapporto con un’altra persona se puoi vederla (Argyle, 1996)!!! Bisogna però saper usare opportunamente questi strumenti tecnologici. Le differenze continuano ad esserci; nuovi e diversi problemi possono sorgere… E poi, finché non vi è contatto tra due, finché un pc si frappone, sempre “immateriale” è….

    Anche se gli interessati hanno avuto modo di vedersi in cam e/o di sentirsi testando la propria e l’altrui sincerità, i problemi possono non mancare. Spesso sorgono al momento di dover concretizzare il rapporto. Da virtuale a reale il passo non è lungo, servono però molto coraggio e consapevolezza per farlo!!! Sarà per la lecita paura di incontrare una persona a cui, comunque non hai stretto la mano e di cui, magari, non conosci neppure il cognome, oppure perché il vivere solo virtualmente la relazione, apparentemente, diminuisce le responsabilità e soprattutto evita l’impegno di doversi incontrare pelle a pelle occhi negli occhi.…….Fatto sta che molti degli amori virtuali tali restano. Il rischio c’è. E se scopro che è un uomo e non la donna dei miei sogni?? E se mi accorgo che non mi piace?? E se io nn gli piaccio?? Gli “e se” si moltiplicano e ogni scusa diventa buona pur di non superare quel confine e quella protezione che uno schermo costruisce. Perché una chat non è solo un mezzo di comunicazione bensì una realtà strutturata e definita con precise regole e caratteristiche comportamentali oltre che comunicative!! In fin dei conti, poi, non dovrebbe essere difficile…. Se non si è mentito, se non si è giocato con l’interesse e i sentimenti dell’altra persona, problemi non dovrebbero essercene, anzi, continuerai ad usare il pc per fare due chiacchiere, ma avrai la consapevolezza che c’è qualcosa di “concreto” dell’altra parte e che quel tuo rapporto, come tutti gli altri, è andato avanti e si è sviluppato.

    Il discorso non cambia se ad essere coinvolte in una virtual lovesono persone sposate (che costituiscono una buona percentuale dei chatters presenti nella rete). Se si può tradire il/la proprio/a partner con quel/la tizio/a con cui scambi due parole tutte le mattine al bar mentre sorseggi il caffè,possibile è tradire con una persona “conosciuta” in una chat. Anche in questo caso ciò che succede dipende da come viene gestita la storia in tutte le altre realtà. Alcuni, mettendo in discussione tanto di ciò che erano e di ciò che avevano fatto, sono arrivati a lasciare il coniuge per rifarsi una vita con il nuovo amore. Altri rimangono a vita esclusivamente amanti virtuali. Dando per scontato l’utilizzo da parte di queste persone di una videocamera e, tralasciando quelle che sono tutti gli aspetti psicologici che entrano un gioco anche durante un rapporto virtuale (come ad es. desiderio di appagamento dell’altro/a, ricerca di un piacere condiviso, ecc…), il tipo di fisicità agita (di fatto, di masturbazione si tratta!!!) può far pensare che sia più facile mettere a tacere determinati sensi di colpa. I rimorsi possono apparire come un sacco di mattoni che si trasporta sulle spalle, non è reale ma virtuale, che alla prima occasione si scarica…Riassettati gli slip o il reggiseno, tutto, forse, può tornare con minori difficoltà uguale a prima.

    In molti casi, gli amanti virtuali sono i più appassionati e coinvolti perché tenuti uniti da un’idealizzazione del possibile che difficilmente li farà allontanare ma sai che gusto doversi accontentare di ore e ore di chiacchiere e di immagini al vento…. come se poi tradire fosse solo una cosa fisica… Ma!!!

    Per quel che mi riguarda non conta dove, quando e neppure come…. affetto, amore passione, single, coniugati, menzogneri o sinceri….l‘importante è vivere al meglio e fino in fondo; in tutti i modi e i luoghi che la parola vivere permette all’individuo ….


Commento

6 commento
  • ROGERRABIT likes this
  • ilcorsaronero
    ilcorsaronero .......... / situazione di vita, quello che vedi in cam resta è rimane quello che rappresenta, quello che il tuo interlocutore vuole rappresentare e quello che in qualche modo andiamo a indicizzare in base ai nostri desideri.
    il 07 maggio 2015
  • Mercurio9
    Mercurio9 Beh le bugie hanno le gambe corte! Chi racconta tante fandonie nella maggior parte dei casi al momento di concretizzare le "promesse" recede o trova scuse banali che riproposte per due o tre volte ti danno modo di capire approssimativamente con ...  altro
    il 07 maggio 2015 - 1 likes this
  • ROGERRABIT
    ROGERRABIT La chat, e nel caso specifico, la videochat è un'opportunità, è una possibilità tangibile e ben poco virtuale...  altro
    il 07 maggio 2015
  • CaBaLLo
    CaBaLLo ..oh... chi l'avrebbe mai detto ..torna tutto..,veliero...fulmini..mare in tempesta ..una tempesta perfetta!!!
    il 08 maggio 2015