Spargi la voci

sane forme di svago

  • IMMAGINATE la scena: state per mangiare un bel frutto ma vi accorgete che in parte è marcio. Che fate? Potreste mangiarlo tutto, anche la parte cattiva, o gettare via l’intero frutto; oppure potreste eliminare la parte cattiva e gustarvi quella buona. Cosa farete?
    2 In un certo senso lo svago è come quel frutto. A volte avete voglia di concedervi qualche passatempo, ma vi rendete conto che oggi molte forme di svago sono corrotte, per non dire marce. Allora cosa fate? Qualcuno ha un atteggiamento tollerante riguardo al male e in fatto di svago accetta tutto quello che il mondo ha da offrire. Altri rifuggono da ogni forma di svago per essere sicuri di non esporsi a qualcosa di nocivo. Altri ancora evitano con cura quello che è nocivo ma si concedono ogni tanto un po’ di svago relativamente sano. Che scelta dobbiamo fare per mantenerci nell’amore di Dio?
    3 La maggior parte di noi opterà per la terza soluzione. Riconosciamo la necessità di un po’ di svago, ma vogliamo limitarci a quello moralmente sano. Perciò abbiamo bisogno di imparare a discernere cosa è salutare e cosa non lo è. Prima, però, vediamo che effetto possono avere le nostre scelte in fatto di svago sull’adorazione che rendiamo a Dio.

    “FATE OGNI COSA ALLA GLORIA DI DIO”
    4 Tempo fa un Testimone anziano che si era battezzato nel 1946 osservò: “Mi sono prefisso di assistere sempre a ogni discorso del battesimo e di ascoltare con attenzione, come se dovessi battezzarmi io”. Perché? Spiegò: “Mantenere vivo il ricordo della mia dedicazione è stato importante per rimanere fedele”. Senza dubbio sarete d’accordo con lui. Ricordare a noi stessi che abbiamo promesso a Geova di impiegare l’intera vita per servirlo ci spinge a perseverare. (Ecclesiaste 5:4; Ebrei 10:7) Infatti meditare sulla nostra dedicazione influirà sul modo in cui consideriamo non solo il ministero, ma anche ogni altro aspetto della vita, incluso lo svago. L’apostolo Paolo sottolineò questa verità scrivendo ai cristiani dei suoi giorni: “Sia che mangiate o che beviate o che facciate qualsiasi altra cosa, fate ogni cosa alla gloria di Dio”. — 1 Corinti 10:31.

     

     


Commento

0 commento