Spargi la voci

Tag del blogger

RISPOSTA DI ilmoro2013

  • La sensibilità di un ragazzo è molto diversa da quella di una ragazza, questa mini-guida punta pertanto a gettare dei ponti tra questi due affascinanti mondi che, al medesimo tempo, si assomigliano e divergono. Ecco quindi 10 consigli su come conquistare un ragazzo:

     

     

      • La simpatia non è scontata - Sorridere, un sorriso sincero è contagioso e chi riesce a diffondere positività diventa facilmente una persona alla quale raramente si riesce a fare a meno. Dimostriamoci sagaci, autoironiche ma non abbassiamoci mai e poi mai ad umiliarci: chi ci sta di fronte deve ridere con noi e non per noi. Evitiamo inoltre atteggiamenti vendicativi, frustrati, amorfi. Raccontiamo vicende comiche in modo esuberante e coinvolgiamo l'ascoltatore nelle situazioni.
         

     

      • "Leggere nel pensiero" - Non ascoltiamo unicamente le parole di chi vogliamo conquistare, facciamo caso ai gesti che cerca di nasconderci (es. osserviamo il piede vibrare per tensione/noia, la gola deglutire per l'agitazione, ecc.) o di cui nemmeno si accorge (es. la lingua sulle labbra per il piacere, gli occhi sfuggevoli per l'emozione, ecc.). Capire ci permette di reagire.
         

     

      • Imparare a reagire - Una volta compreso cosa sta pensando, o meglio, qual è lo stato d'animo del ragazzo che vogliamo conquistare, è fondamentale reagire allo stesso tempo in modo tempestivo e pacato (cambiare discorso, accennare ad un gesto d'affetto, ecc.). In via più generale teniamo presente che se siamo recepite come molto belle, dobbiamo smorzare la nostra imponenza andandogli incontro, se siamo meno carine occorre invece dimostrarci affascinanti, piacevoli e sulla stessa "linea d'onda".
         

     

      • La seduzione - La seduzione è un'arte, è lo stile di chi osa senza mai scadere. Il fascino non fa tanto breccia tramite la vista ma trova piuttosto la sua espressione attraverso tatto, olfatto e udito. Impariamo a parlare in modo seducente, lento e profondo (vicino alle orecchie). Cerchiamo un contatto, proviamo (mentre parliamo o con una scusa) ad accarezzare i punti tipicamente non erogeni di un maschio (dita, braccia, spalle, ecc.). Ricordiamo che i maschi non si aspettano di essere toccati dalle ragazze e che perciò hanno molte meno remore in proposito. Sull'olfatto, se già facciamo stragi di uomini, optiamo per nessun profumo, in caso contrario per uno appena percettibile.
         

     

      • La sincerità - Se non per correttezza, almeno per convenienza è utile essere sincere, non è con le bugie che sembreremo migliori di quello che siamo, anzi, è proprio con esse che, una volta scoperte, ci ritroviamo sprofondate in un baratro peggiore di quello che volevamo evitare. La falsità è difficile da sostenere, chi invece ha la forza di esternare verità, chi ha il coraggio di mostrarsi nella propria nudità viene per forza ammirata. Quando un maschio si trova di fronte ad una persona che si apre senza veli, senza inganni, capisce di essere di fronte ad un qualcosa di eccezionale ed è a sua volta stimolato a ricambiare il "dono".
         

     

      • Entrare nel suo mondo - I ragazzi (soprattutto i maschilisti) hanno forti pregiudizi verso le femmine, talvolta le considerano come "mostri incomprensibili" che nulla hanno a che vedere con loro. Ebbene queste stesse persone cadono in "trance estatica" alla visione di un essere di sesso opposto che riesce a sintonizzarsi con passioni affini. In sostanza, dimostrare reale interesse verso ciò che più affascina chi ci sta di fronte significa affascinarlo a sua volta; farlo senza convinzione equivale tuttavia ad arenare un rapporto sia dal punto di vista di noi che ci annoiamo sia dal suo che intuisce il nostro "fastidio".
         

     

      • Lanciare segnali - L'attenzione ai segnali di un maschio è del tutto inferiore a quella di una femmina, non aspettiamoci che piccoli cambiamenti d'atteggiamento o frasi allusive siano sufficienti a convincere un ragazzo a farsi avanti. Nella stragrande maggioranza dei casi l'uomo si accorge di stimoli di carattere erotico o estremamente diretto, non è però questa la giusta strategia per dare una buona impressione di noi. Quello che dobbiamo fare è usare una seduzione molto fine, delicata: che passi dal sorriso, scivoli sullo sguardo e concluda con un contatto tattile "soft" ma irresistibile.
         

     

      • Farsi seguire - I ragazzi amano avere più fan e danno (falsa) corda anche alle spasimanti meno interessanti, quelle che invece riescono a carpirne davvero l'interesse sono quelle che non si concedono facilmente. Dobbiamo perciò trovare il modo in primis di avere con lui contatti frequenti e in secondo luogo di diventare, per lui, un obiettivo difficile da raggiungere. In certi casi possiamo anche arrivare a maltrattarlo immotivatamente e a trasformare la sua indifferenza in un qualcosa di forte come l'odio; fatto questo, dopo averlo imbambolato di spietatezza,  portarlo a cercare di farsi piacere sarà molto più semplice.
         

     

      • Non cedere facilmente - Prima cediamo, prima finiamo, gli obiettivi facili da raggiungere sono poco interessanti ma d'altra parte anche quelli esageratamente frustranti inducono alla rinuncia; la soluzione sta dunque nel giusto mezzo: impariamo a dare tutto ciò che di bello non ci chiedono e a dare solo dopo infinite lusinghe ciò che ci chiedono. Immaginiamo che il nostro lui brami alla follia un nostro bacio, ebbene, diamogli tante carezze, abbracci, strusciamoci dolcemente (ecc.) e concediamogli il bacio solo quando davvero se lo "merita" o, meglio ancora, quando meno se lo aspetta, avremo un effetto letteralmente esplosivo.
         

     

      • Avere autostima - Tutti, in ogni momento, esprimiamo giudizi inconsci superficiali sulle persone che ci circondano; questo meccanismo ci serve per vivere e ci permette di valutare (nell'arco di 9 secondi) la validità di un rapporto; è perciò molto importante comunicare sicurezza e valore fin dal primo momento. Non diamo mai per scontato che la nostra personalità salti fuori da sola (potrebbero volerci anni), siamo noi a doverla esporre con le parole e soprattutto con il linguaggio del corpo. Impieghiamo senza riserve/remore sguardi magnetici, sorrisi e contatto fisico "soft".

     

     

    Questi naturalmente non sono tutti gli accorgimenti da tenere presenti ma ne riassumono una buona selezione. Esistono più e più tecniche/strategie ma seguendo questi 10 semplici punti è molto probabile che riusciamo a conquistare il ragazzo dei nostri sogni.




Commento

10 commento
  • alessandro65 likes this
  • stellasaetta
    stellasaetta vai nella sezione blog
    il 18 febbraio 2014
  • ilmoro2013
    ilmoro2013 mi compare la scritta....signore anziane cercano ragazzi...;-) è vero che sto' invecchiando ma...ahhaha
    il 18 febbraio 2014
  • stellasaetta
    stellasaetta ahahahahahahahahahahahahahahahahahahah battaglia persa ahahah
    il 18 febbraio 2014
  • ilmoro2013
    ilmoro2013 mi ero perso anche questo post......persa in che senso....guarda che sono ancora arzillo ihihihiiihh tie'
    il 18 febbraio 2014