Spargi la voci

infinita tristezza...

  • Ultimi istanti. Son molto stanco.... e facendomi cullare nell'oblio mi addormento sperando di non sognare. Ma l'incubo e' in agguato t'aspetta e ti scruta pronto ad assalire il tuo pensiero, a divorare la tua mente, a strappare con famelici morsi le tue speranze e trascinare i brandelli delle tue gioie nella polvere alimentando solo il fuoco del dolore, l'unica speranza e' che quel fuoco bruci così intensamente da annientare il tuo corpo e la tua mente. Tu, impotente osservi lo scempio dell' anima sperando che presto venga l'agoniata fine ascoltatemi angeli dell'inferno, aprite le vostre braccia; o demoni dell'oscuro regno, aprite la vostra porta io sto battendo sul nero legno con disperata forza lasciate che io entri, indietro non so piu' tornare, non vedo piu' la luce non sento piu' la voce...e' scuro...vedo un corpo immobile, freddo, il petto piu' non s'alza e' il cuore piu' non batte sono finalmente padrone della notte, una notte senza stelle, senza luna senza niente...il vuoto immenso che riempie la mia mente. Ultimo segno di una vita passata una lacrima che scende dal viso pian piano e perde forza ad ogni istante... risplende illuminata da una fioca luce a ricordare che una volta la vita era presente. hlj.


Commento

0 commento