Spargi la voci

UN PO DI RISATE

  • CERCASI  Punto '' G''

    Il  punto G (o punto Grafenberg  in onore al ginecologo Ernst Grafenberg) ha destato fin dall' antichita non poche  perplessita  circa  la  sua  effettiva localizzazione  e  ''utilizo'' , ma  senza  dilungarci in sproloqui dal sapore eccesivamente didascalico ,  di  una  cosa  siamo effettivamente sicuri allo stato attuale:  tutte le  donne  ce l'hanno.Ora a voi  uomini ... non resta che cercarlo!

    Ecco  un metodo sicuro, veloce ed affidabile per trovare il punto G:

    Step 1-Innanzitutto  sara necessario  relazionarsi  con una donna, altre  forme  di vita rettili  piuttosto che suiniforme non sono contemplate(gli zoofili li trattiamo con appuntamento privato).

    Step 2-La donna dovra  essere  consenziente. In  caso contrario trovare  il punto G in una donna restia, richiederebbe un lavoro eccessivo, che potrebbe comprendere il munirsi di  corda, bavaglio e  cloroformio.Poi  non sarebbe , come dire , ''corretto'' trovare il punto G mentre la donna e  addormentata, anche  perche  non sapreste nemmeno capire se l'avete trovato.( Pensa che inculata , ndr).

    Ricapitolando: trovata una donna  che vi piace , sveglia e consenziente, munirsi di dita e/o pene. 

    Sfatando il mito: la  lunghezza non conta(tie),  quello  che conta  e invece la curvatura. Delle dita ovviamente , il pene  piu e lungo meglio e.Continueremo tuttavia la spiegazione scegliendo l'opzione ''dita'' Per quella “pene” serve un abbonamento “Gold One”*

    *al nostro servizio al COSTO di 9,90€ al mese per i bianchi e 14,90€ per i neri (costi fisici della materia prima per il plastico).

    **Promozione cinesi a 4,90€ (take away incluso).

    Step 3 – Una volta fatto uscire lo speleologo che è in voi, bisognerà addentrarsi nel buco del mistero con astuzia, arguzia, perizia e tutti gli altri termini che finiscono con “zia”, escludendo Peperlizia, salvo particolare affezione ai cetrioli.

    Step 4 – Una volta permesso al vostro dito di addentrarsi (o le vostre due dita per i più coraggiosi, o le vostre tre dita per le più vacche, o le vostre cinque dita per i trafori), giunge il momento definito in gergo “degli abbaglianti”. Avete presente quando incontrate una persona per strada che conoscete e che volete salutare? Oppure quando volete avvisare le macchine del senso opposto che a breve incontreranno una postazione sbirri? O quando volete vedere ogni singolo momento della mignotta che si alza la gonna?

    Ecco quel momento, meglio noto come “sfanalamento”, obbliga le nostre dita a trastullare il comando dei fari con una rapidità ed intensità non da poco.

    Final Step – Replicate quelle movenze nella grottesca grotta gretta (sì, è un’allitterazione forzata) della signorina e ne vedrete delle belle, e delle umide. Se sarete così bravi, alla fine non dovrete neanche pagarla. Non servirà infatti alcun denaro, al massimo un po’ di Scottex. (Per Wolverine o simili, si consiglia una limatina alle unghie).

    Speriamo che questa breve guida vi possa essere stata d’aiuto, ci vediamo la prossima settimana con la guida per tosare un elefante. Se state pensando al fatto che non avete mai visto un elefante coi peli, sì, siamo molto bravi.

     


Commento

4 commento
  • FRIENDSS
    FRIENDSS Dicono che il punto G non lo trovate per colpa della nostra mania di spostare sempre le cose
    il 12 settembre 2014
  • paolor1
    paolor1 Questo post mi ha fatto davvero ridere!:) io per tovare il punto G durante l'amplesso mentre il "fratellino"e' all'interno del paese dei balocchi punto verso l'ombelico, spesso funziona,,,, hahhahahahaahha
    il 12 settembre 2014
  • Ambar
    Ambar salve friendssssssss:)
    il 12 settembre 2014
  • tradireefare
    tradireefare io ho trovato il punto F e il punto H... continuo fiducioso la ricerca
    il 15 settembre 2014 - 1 likes this