Spargi la voci

Tag del blogger

L'incoerenza..

  • L'incoerenza.. L'instabilità mentale dettata maggiormente dal cuore o dalla testa?

    Oggi, grazie ad un vostro commento, mi è venuto da pensare ad un aspetto dell'animo umano abbastanza controverso, nonchè dalle molteplici soggettive interpretazioni: l'incoerenza. La coerenza, nelle sue manifestazioni più ostinate, è l'incapacità di cambiare idee, la presunzione di voler rimanere sempre uguali nel tempo per non deludere mai nessuno, segno forse di immaturità che comunque si palesa su persone "mature" almeno con gli anni, l'incoerenza, certo, non nei casi piu' patologici dove si raggiunge il punto in cui non ci si riesce a potersi proprio fidare di una persona, può essere anche un qualcosa di positivo, una persona lievemente incoerente è in grado di cambiare idea, di adattarsi a situazioni che non prevedeva, di non fissarsi ottusamente su prese di posizione , date da un momento magari diverso della propria vita, certo l'incoerenza è mobilità, cambiamento o forse no? Personalmente reputo l'incoerenza come un segno di debolezza caratteriale, forse mentale, dovuto a determinati eventi o esperienze passate - recenti che minano le proprie sicurezze, non tanto dovuto all'eta' dunque, anche se puo' influire un determinato livello di immaturita' certo ma fondamentalmente è un qualcosa che risiede nel proprio carattere. Sta' a noi, colmare determinate lacune, costruire sicurezze laddove per svariati motivi o mancano o non ce ne sono mai stati, compito che possiamo svolgere solo ed unicamente noi, e nessun altro. Sarebbe un grave errore delegare cio' a qualcun altro, che sia marito, fidanzato o patner, dato che è solo ed unicamente in noi che deve nascere un certo tipo di equilibrio psicologico e cercarlo in altri sarebbe solo il rimandare o nascondere tale "problema". Siate coerenti al massimo con le vostre scelte, se credete in qualcosa, in un tipo di sentimento, scelta di vita o ideale, credeteci fino in fondo e vedrete che senza nemmeno che ve ne accorgiate, tutte le vostre scelte diverranno le vostre sicurezze
    Antonio
    ( dal web )


Commento

0 commento