Spargi la voci

Siempre me quedera

  • È come dire che gli angoli delle 
    mie ossa vanno in mille pezzi 
    che sono caduti gli schemi dalla mia vita 
    adesso che tutto era perfetto. 
    e c'è di più di questo, mi hai bevuto il cervello 
    e mi dicevano del peso di questo mio corpicino 
    che si è trasformato in fiume 
    di questo mio corpicino 
    che si è trasformato in fiume 

    mi costa fatica aprire gli occhi 
    e lo faccio a poco a poco 
    non sia mai che ti trovi ancora vicino 
    custodisco il tuo ricordo 
    come il miglior segreto 
    perché fu dolce averti dentro 

    c'è un pò di luce in questa oscurità 
    a darmi la calma 
    il tempo tutto calma, la tempesta e la calma 
    il tempo tutto calma, la tempesta e la calma 

    sempre mi rimarrà la voce dolce del mare 
    ritornare a respirare la pioggia che cadrà 
    sopra questo corpo e bagnerà il fiore che cresce in me 
    e tornerò a ridere e ogni giorno penserò di nuovo a te 
    penserò alla voce dolce del mare 
    al ritornare a respirare la pioggia che cadrà 
    sopra questo corpo e bagnerà il fiore che cresce in me 
    e tornerò a ridere e ogni giorno penserò di nuovo a te 

    è come dire che gli angoli delle 
    mie ossa vanno in mille pezzi 
    che sono caduti gli schemi dalla mia vita 
    adesso che tutto era perfetto. 
    e c'è di più di questo, mi hai bevuto il cervello 
    e mi dicevano del peso di questo mio corpicino 
    che si è trasformato in fiume 
    di questo mio corpicino 
    che si è trasformato in fiume 

    sempre mi rimarrà la voce dolce del mare 
    ritornare a respirare la pioggia che cadrà 
    sopra questo corpo e bagnerà il fiore che cresce in me 
    e tornerò a ridere e ogni giorno penserò di nuovo a te 
    penserò alla voce dolce del mare 
    al ritornare a respirare la pioggia che cadrà 
    sopra questo corpo e bagnerà il fiore che cresce in me 
    e tornerò a ridere e ogni giorno penserò di nuovo a te

     


Commento

0 commento