Forum Quelli che... Over 40
  • Topic: Vivi come credi!

    Torna ai Topics
    (0 rates)
    • 07 aprile 2010 16.16.26 CEST
    • Vivi come credi!

       

       

      C'era una volta una coppia con un figlio di 12 anni e un asino. Decisero insieme di viaggiare, di lavorare e di conoscere il mondo. Così partirono tutti e tre con il loro asino. Arrivati nel primo paese, la gente commentava: "Guardate quel ragazzo quanto è maleducato... lui sull'asino e i poveri genitori, già anziani, che lo tirano". Allora la moglie disse a suo marito: "Non permettiamo che la gente parli male di nostro figlio." Il marito lo fece scendere e salì sull'asino.


      Arrivati al secondo paese, la gente mormorava: "Guardate che svergognato quel tipo... lascia che il ragazzo e la povera moglie tirino l'asino, mentre lui vi sta comodamente in groppa." Allora, presero la decisione di far salire la moglie, mentre padre e figlio tenevano le redini per tirare l'asino.


      Arrivati al terzo paese, la gente commentava: "Povero uomo! Dopo aver lavorato tutto il giorno, lascia che la moglie salga sull'asino; e povero figlio, chissà cosa gli spetta, con una madre del genere!"
      Allora si misero d'accordo e decisero di sedersi tutti e tre sull'asino per cominciare nuovamente il pellegrinaggio.

       


      Arrivati al paese successivo, ascoltarono cosa diceva la gente del paese: "Sono delle bestie, più bestie dell'asino che li porta: gli spaccheranno la schiena!". Alla fine, decisero di scendere tutti e camminare insieme all'asino.
      Ma, passando per il paese seguente, non potevano credere a ciò che le voci dicevano ridendo: "Guarda quei tre idioti; camminano, anche se hanno un asino che potrebbe portarli!
       

      MORALE: ti criticheranno sempre, parleranno male di te e sarà difficile che incontri qualcuno al quale tu possa andare bene come sei.
      Quindi: vivi come credi.
      Fai cosa ti dice il cuore... ciò che vuoi... una vita è un'opera di teatro che non ha prove iniziali.
      Quindi: canta, ridi, balla, ama... e vivi intensamente ogni momento della tua vita... prima che cali il sipario e l'opera finisca senza applausi.

       

    • 07 aprile 2010 16.42.41 CEST
    • Vivi come credi!

      Se sale il sipario la paura è ancora più qui
      Mentre qui un gigante sarò
      Questa faccia mia
      Duttile mobile mutabile
      Sia padrone di me
      Esitazione non c’è
      E ti esplorerò fin dentro l’anima
      Ti raggiungerò forse
      È la mia un’eterna pazzia
      Più occasioni avrò
      E più questo destino sorprenderò
      Lasciami credere
      Che un attore può evadere
      Sfugga lui la realtà
      Per far sue le lacrime
      Le nuvole applausi
      Cosa vuoi che siano poi gli applausi
      Se non hai vissuto mai
      Applausi un trionfo si
      Per chi ha fame di sapere
      Se il copione è tutto
      Qui su di me gli occhi tuoi
      Cala col sipario ogni intesa fra di noi
      Perché vuoi limitare ad una sola battuta
      Il senso di una vita interamente vissuta
      Applausi non vorrei
      Se dopo tanti ruoli mi chiedessi:
      /Tu chi sei —
      Sono grande davvero quando sono quassù
      Ma io sarò più grande se mi avrai compreso almeno tu
      La statura un uomo
      La saggezza di un dio
      E per questo sono morto sulla scena più volte io.
      Incontrassi l’amore
      Distinguerlo vorrei
      E fra le tante comparse confonderlo mai…
      Essere io
      Applaudire chi in silenzio va via
      E non lascia silenzio
      Sale il sipario
      La paura c’è ancora!
       

       

      Uno col berretto a sonagli

    • 07 aprile 2010 20.34.37 CEST
    • Vivi come credi!

      Acida

      le critiche e il parlar male di te...il farti sentire sempre fuori posto e incontrare persone alle quali non vai mai bene come sei...

      sono accadimenti che hanno un valore

      direttamente proporzionale all'importanza che queste persone ricevono da te.

      E' una controdipendenza dalla quale devi togliere al piu presto il piede o entri in una spirale infinita...

      il problema non e' chi "entra" nella tua vita  con queste ambizioni distruttive

      il problema e' il valore che dai tu alle loro parole e alla loro opinione...

      le loro parole devono cadere ai loro piedi,

      Io non sono molto d'accordo su una tua frase:

      "vivi come credi"...

      se tutti vivessero come "credono giusto" sarebbe anarchia totale...

      ...e guarda che quasi ci siamo.

      si chiama relativismo...il "vivere come si crede giusto"...e guarda che prendere le cose

      sulla base del "tutto e' relativo"...e' molto invitante ma estremamente pericoloso.

      E'' impossibile trovare sei miliardi di "maniere di vivere" per ognuno

      visto che si propugna la legalita' e la liceita' del "vivere giustamente"...

      ognuno alla propria maniera e singolarmente.

      e mi sembra giusto che non accada mai...perche ci son cosi tante teste di cazzo in giro

      che...

      a quel punto andrei ad abitare su Marte...e anche tu lo faresti.

       

       

       

       

    • 07 aprile 2010 20.58.07 CEST
    • Vivi come credi!

      Dicono che l'amore è vita, io per amore sto morendo.

      Sorridi anche se il tuo sorriso è triste, perché più triste di un sorriso triste c'è la tristezza di non saper sorridere.

      La solitudine è ascoltare il vento e non poterlo raccontare a nessuno.

      Non pentirti di qualcosa che hai fatto, se quando l'hai fatto eri felice.

      L'unico modo per sentirsi qualcuno è sentirsi se stessi.

      Vivi la vita così come puoi,perchè come vuoi non puoi.

       

       CIAO

    • 09 aprile 2010 01.30.27 CEST
    • Vivi come credi!

      [quote=acidaperfida]

      C'era una volta una coppia con un figlio di 12 anni e un asino. Decisero insieme di viaggiare, di lavorare e di conoscere il mondo. Così partirono tutti e tre con il loro asino. Arrivati nel primo paese, la gente commentava: "Guardate quel ragazzo quanto è maleducato... lui sull'asino e i poveri genitori, già anziani, che lo tirano". Allora la moglie disse a suo marito: "Non permettiamo che la gente parli male di nostro figlio." Il marito lo fece scendere e salì sull'asino.


      Arrivati al secondo paese, la gente mormorava: "Guardate che svergognato quel tipo... lascia che il ragazzo e la povera moglie tirino l'asino, mentre lui vi sta comodamente in groppa." Allora, presero la decisione di far salire la moglie, mentre padre e figlio tenevano le redini per tirare l'asino.


      Arrivati al terzo paese, la gente commentava: "Povero uomo! Dopo aver lavorato tutto il giorno, lascia che la moglie salga sull'asino; e povero figlio, chissà cosa gli spetta, con una madre del genere!"
      Allora si misero d'accordo e decisero di sedersi tutti e tre sull'asino per cominciare nuovamente il pellegrinaggio.

       


      Arrivati al paese successivo, ascoltarono cosa diceva la gente del paese: "Sono delle bestie, più bestie dell'asino che li porta: gli spaccheranno la schiena!". Alla fine, decisero di scendere tutti e camminare insieme all'asino.
      Ma, passando per il paese seguente, non potevano credere a ciò che le voci dicevano ridendo: "Guarda quei tre idioti; camminano, anche se hanno un asino che potrebbe portarli!
       

      MORALE: ti criticheranno sempre, parleranno male di te e sarà difficile che incontri qualcuno al quale tu possa andare bene come sei.
      Quindi: vivi come credi.
      Fai cosa ti dice il cuore... ciò che vuoi... una vita è un'opera di teatro che non ha prove iniziali.
      Quindi: canta, ridi, balla, ama... e vivi intensamente ogni momento della tua vita... prima che cali il sipario e l'opera finisca senza applausi.

       

      [/quote]

      mi piace molto quello ke hai scritto...

      dimostra proprio quanto la gente si fa

      kondizionare dagli altri...

      proprio nn essendo se stessi...

      in base al giudizio,questi personaggi agiskono...

      ciao gioiee

    • 09 aprile 2010 10.35.40 CEST
    • Vivi come credi!

      Ciao Beeerg..
      questa storiella rispecchia la cruda realta' di oggi
      non e' una " storia" personale..
      ....Anzi.....
      è una storiella che si narra anche al mio paese..me la racconta spesso mio padre...
      E come direbbe Oscar Wilde: "che parlino bene o parlino male, l'importante è che parlino"..questa e' la frase cucita sulla mia pelle

    Legenda Icone e Regole Forum

  • Questo topic ha risposte
    Hot topic
    Topic unread
    Questo topic non ha risposte
    Topic chiuso
    BBCode  chiuso
    HTML  aperto
    Non sei abilitato/a a rispondere a questo topic
    Non sei abilitato/a a modificare questo topic
    You don't have the permission to delete a topic
    Non sei abilitato/a ad approvare post
    Non sei abilitato/a a mettere in evidenza i topic
    Non sei abilitato/a a chiudere topic
    Non sei abilitato/a a spostare topic

Aggiungi Reputazione

Do you want to add reputation for this user by this post?

o annulla