Forum Quelli di ciao aMigos... Altro.......
  • Topic: NOI UOMINI VITTIME DI QUESTA SOCIETà DI DONNE.

    Torna ai Topics
    (0 rates)
    • 08 marzo 2011 17.22.21 CET
    • NOI UOMINI VITTIME DI QUESTA SOCIETà DI DONNE.

      Oggi in questa giornata dedicata alla donna mi sono trovato a leggere molti commenti più o meno in tema, ed a un certo punto mi sono reso conto che ormai noi "uomini" siamo vittime di queste donne moderne ci conquistano ci seducano ci sposano ..e poi ci lasciano pretendendo un botto di soldi, detto questo poi potremo considerare come  veniamo trattati  da queste femministe inviperite....provate voi ad avere ha che fare con una donna in divisa ..vi farà  a pezzi,ma non solo ormai sono loro che decidano come e quando concederci qualcosasomma dove sono quelle brave donne che tacevano al solo sguardo maschile?Quanti di  noi questa sera saranno costretti a mercificare il proprio corpo per le loro voglie in strip malpagati e sicuramente privi della nostra dignità di uomini, e quanti di noi  sono schiavizzati in casa e costretti a subire ogni tipo di violenza  domestica?..UOMINI DI TUTTO IL MONDO UNIAMOCI IN UN SOL CORO GRIDANDO PARITà!!!!!!!!

       

       

      Un saluto a tutti

       

       

      Alive

    • 08 marzo 2011 17.35.54 CET
    • NOI UOMINI VITTIME DI QUESTA SOCIETà DI DONNE.

      [quote=Ajshaa]

      ihihihhiihhii....scusa ma nn ti offendere...

      a me scappa da ridere .. ma mi contengo e

      ti faccio un sorriso...aggiungendo .....

      ma va a dormire vaaaaaaaaaaaaaa

      hiihhihihihihihi

      [/quote]Nonnina ma lo sai che quel sorriso mi ricorda "vagamente " qualkosa?si si letto ....sorriso......Prrrrrrrrrrrrrrrr nonnina

    • 08 marzo 2011 17.42.10 CET
    • NOI UOMINI VITTIME DI QUESTA SOCIETà DI DONNE.

      [quote=Ajshaa]

      ti faccio un sorriso...

      [/quote]

      Che bel sorriso Ajsha! Hahahahaha! Mi ricorda qualcosa, ma non riesco a mettere a fuoco cosa.... dopo tanto tempo..... Comunque bel sorriso. Ma... i denti?  Ah, gia' l'hai fatta senza la dentiera! hahahahahahahahaha! La linguetta pero' te la potevi risparmiare!  BACISSIMI! Renato.

       

    • 08 marzo 2011 17.42.02 CET
    • NOI UOMINI VITTIME DI QUESTA SOCIETà DI DONNE.

      [quote=Ajsha]

       

      naggia ho sbagliatoooo

      era questo il sorriso...

      quello su è una pernacchia...

      naggia a te ... e che mi hai quotato...

      volevo correggere...

      [/quote]Eppure mi ricorda "qualkosa" chissà poi cosa!!!!!!

    • 08 marzo 2011 17.53.11 CET
    • NOI UOMINI VITTIME DI QUESTA SOCIETà DI DONNE.

      [quote=Alive]

      Oggi in questa giornata dedicata alla donna mi sono trovato a leggere molti commenti più o meno in tema, ed a un certo punto mi sono reso conto che ormai noi "uomini" siamo vittime di queste donne moderne ci conquistano ci seducano ci sposano ..e poi ci lasciano pretendendo un botto di soldi, detto questo poi potremo considerare come  veniamo trattati  da queste femministe inviperite....provate voi ad avere ha che fare con una donna in divisa ..vi farà  a pezzi,ma non solo ormai sono loro che decidano come e quando concederci qualcosasomma dove sono quelle brave donne che tacevano al solo sguardo maschile?Quanti di  noi questa sera saranno costretti a mercificare il proprio corpo per le loro voglie in strip malpagati e sicuramente privi della nostra dignità di uomini, e quanti di noi  sono schiavizzati in casa e costretti a subire ogni tipo di violenza  domestica?..UOMINI DI TUTTO IL MONDO UNIAMOCI IN UN SOL CORO GRIDANDO PARITà!!!!!!!!

       

      Un saluto a tutti

       

       

      Alive

      [/quote]

       Caro amico, non diamoci la zappa sui piedi da soli. Mi spiego. Abbiamo voluto noi uomini raggiungere questa condizione di (apparente?) inferiorita' attraverso la femminilizzazione di noi stessi. Cerette, interventi chirurgo-plastici, peeling, depilage e quant'altro. NON SI VEDE PIU' UN UOMO MASCHIO IN GIRO! Te ne sei accorto? E la colpa di chi e'? Nostra! Le donne dal canto loro a volte prevalgono troppo sull'uomo, lo dico anche nel post che a breve riporto qui. Sono femminista, la donna va' apprezzata, vezzeggiata e coccolata perche' donna, mamma, moglie , amante... (psst.... Devo dirlo, senno' non la vedo piu' a vita! hahahahahahaha!) A parte gli scherzi, non ho avuto fortuna con le mie passate donne, ma sono sicuro di trovare in futurouna donna (leggi un'anima pia) che mi voglia bene per come sono, che contraccambi tutto il grande amore che posso affrirle... Io in questo periodo, periodo che dura da un paio d'anni sono un che soffre, pardon, s'offre, s'offre tanto... ma nessuna me la da'.... hahahahahahaha! Ciaooo!!!!

      Tra il serio e il faceto ho detto il vero e il falso, ma non tolgo la mia adorazione per la donna, grande invenzione della natura! BACI A TUTTE!

       

       

    • 08 marzo 2011 17.58.30 CET
    • NOI UOMINI VITTIME DI QUESTA SOCIETà DI DONNE.

      comunque... ho scherzato ...

      xchè ho recepito cosi il tuo post ...

      però se intendi sul serio ... e per caso ...

      ti vuoi riallacciare a questo ... mio scritto (sotto)...

      nn ho problemi a confrontarmi seriamente...

      ma però se la piega che vuoi dare al post è seria ...

      ovviamente almeno l'immagine dobbiamo rimuoverla

      .... vedi tu ... ciaoo

      poi nn fate tanto gli spiritosi ... ho detto è un sorriso

      e questo nn puo che ricordarvi delle labbra prrrrrrrrrrrrrrrrr

      ma come siete maliziosi ahahhaahah.... uomini appunto hahahah

      sempre con queste lingue alla fantozzi ...prrrrrrrrrrrr

      .....

      nel diritto e nel dovere ...

      è nel mio diritto di dire no ... senza che tu uomo ti prenda il dovere ti impormi le tue idee ...

      è nel mio diritto esprimermi come credo ... senza che tu uomo ti prenda il dovere di reputarmi stupida ...

      è nel mio diritto amarti ... senza che tu uomo ti prenda il dovere di gestire i miei sentimenti ...

      è nel mio diritto dirti la verità ... senza che tu uomo ti prenda il dovere di mentirmi ...

      è nel mio diritto dire sono stanca ... senza che tu uomo ti senta in dovere di comandarmi...

      è nel mio diritto sedurti ... senza che tu uomo ti prenda il dovere di usarmi come un oggetto ...

      è nel mio diritto essere amata ... senza che tu uomo ti prendi il dovere di sfogare solo il tuo istinto animale ...

      è nel mio diritto voler essere madre ... senza che tu uomo decida nn è il momento giusto ...

      è nel mio diritto indossare una scollattura nei limiti ... indossare una gonna a metà coscia ... senza che tu uomo ti prenda il dovere di strapparmeli di dosso ...

      è nel mio diritto di poter vestire il mio corpo con un tocco si sensualità ... senza che tu uomo ti prenda il dovere di giudicarmi ...

      è nel mio diritto dire nn ti amo più ... senza che tu uomo ti senta in dovere di uccidermi i figli ...

      è nel mio diritto crederti .. darti fiducia ... senza che tu uomo ti senta in dovere di tradirmi ...

      è nel mio diritto cucinare per te ... senza che tu uomo ti prenda il dovere di pensare mi è d'obbligo ...

      è nel mio diritto contraddirti ... senza che tu uomo ti prenda il dovere di picchiarmi ...

      è nel mio diritto sentirmi libera ... senza che tu uomo ti prenda il dovere di tenermi prigioniera ...

      è nel mio diritto sbagliare ... senza che tu uomo ti prenda il dovere di nn perdonarmi ...

      è nel mio diritto essere felice ... sognare ... senza che tu uomo ti senta in dovere di infrangere ... distruggere i miei sogni ...

      sarebbe tutto nel mio diritto ... se tu uomo ti prendessi il solo dovere di rispettarmi ...

      ma sono donna ... e la tua fortuna uomo è che ... a differenza ... io sò perdonare le tue meschinità.

      ............

      ....adesso chiudo... a dopo cena ... e ti ripeto se vuoi parlare di quanto sopra

      nn cè prob x me nel farlo insieme ... ciaooooo

    • 08 marzo 2011 17.57.27 CET
    • NOI UOMINI VITTIME DI QUESTA SOCIETà DI DONNE.

      Si tutto giusto ciò che scrivi, ma dove la trovi una come dici tu ?forse a Pasqua dentro l'uovo

      hahahahahh  

       

      salutone a tutti

       

    • 08 marzo 2011 18.01.39 CET
    • NOI UOMINI VITTIME DI QUESTA SOCIETà DI DONNE.

      Sì sì c'hai ragione ricordano delle labbra..... ovvio che il post è serio ..anzi serissimo direi d'altronde è la verità che noi uomini siamo vittime di voi donne  in tutti i sensi ..anche in quello....hahahahah

      prrrrrrrrrrrr

       

      un saluto ciaooooooooooo

    • 08 marzo 2011 18.19.17 CET
    • NOI UOMINI VITTIME DI QUESTA SOCIETà DI DONNE.

      Povertà, Sos divorzi
      "Il 25% dei clochard
      sono padri separati"

      Alanciare l'allarme è l'associazione dei matrimonialisti: "Nell’80% deicasi - è la stima - si tratta di padri separati, obbligati a manteneremoglie e figli e a non avere più risorse per sopravvivere"

       

      Roma, 3 dicembre 2009 - "Il 25% degli ospiti delle mensedei poveri sono separati e divorziati". A lanciare l’allarme su unaclasse di «nuovi poveri», dati alla mano, è l’avvocato Gian EttoreGassani, presidente nazionale dell’Ami, l’Associazione matrimonialistiitaliani.


      «Sono numeri che fanno rabbrividire. Nell’80% dei casi- stima Gassani - si tratta di padri separati, obbligati a manteneremoglie e figli e a non avere più risorse per sopravvivere. Molti diquesti dormono in auto e i più fortunati (circa 500mila) sono tornatiad essere ospiti delle loro famiglie d’origine. È un fenomeno cheriguarda per lo più operai, impiegati ed insegnanti. Le separazioni e idivorzi, dati gli obblighi economici e le spese che determinano,trasformano questi lavoratori in veri e propri clochard».

      Negli ultimi dieci anni nel nostro paese si èsviluppata una nuova e irresistibile piaga sociale causata dall’aumentoesponenziale di separati e divorziati», aggiunge il presidentedell’Ami, ricordando che ogni dodici mesi si separano circa 160milapersone mentre i nuovi divorziati sono 100mila. «Urge una nuovapolitica sociale - reclama il presidente dell’Ami - che restituiscadignità a quanti sono stati sfortunati nel loro matrimonio, che hannoperso tutto e che vivono da emarginati. Occorrono misure atte agarantire alloggi a questo popolo di nuovi poveri nonchè aiutieconomici. Anche costoro hanno diritto ad avere pari opportunità.Quando si perde la dignità si rischia di non essere nemmeno buonigenitori».

      .... speriamo che a natale molti bimbi e ragazzi vogliano stare con il proprio padre ....

      molte volte mi vergogno di essere donna ...molte volte ci sposiamo e appena la prima incomprensione .. ci separiamo.. e poi senza dignita' cerchiamo soldi ad un  pover'uomo .. che prende a

      malapena 1.200.euro...

      poi togliamo loro anche la dignita' di ..essere padre....

      annientantolo a gli occhi dei figli .....

      quei figli che senza lui ..non avremmo avuto...

      un saluto Alive....^^

    • 08 marzo 2011 19.07.46 CET
    • NOI UOMINI VITTIME DI QUESTA SOCIETà DI DONNE.

      [quote=0m0dEfEkToR]

      Povertà, Sos divorzi
      "Il 25% dei clochard
      sono padri separati"

      Alanciare l'allarme è l'associazione dei matrimonialisti: "Nell’80% deicasi - è la stima - si tratta di padri separati, obbligati a manteneremoglie e figli e a non avere più risorse per sopravvivere"

       

      Roma, 3 dicembre 2009 - "Il 25% degli ospiti delle mensedei poveri sono separati e divorziati". A lanciare l’allarme su unaclasse di «nuovi poveri», dati alla mano, è l’avvocato Gian EttoreGassani, presidente nazionale dell’Ami, l’Associazione matrimonialistiitaliani.


      «Sono numeri che fanno rabbrividire. Nell’80% dei casi- stima Gassani - si tratta di padri separati, obbligati a manteneremoglie e figli e a non avere più risorse per sopravvivere. Molti diquesti dormono in auto e i più fortunati (circa 500mila) sono tornatiad essere ospiti delle loro famiglie d’origine. È un fenomeno cheriguarda per lo più operai, impiegati ed insegnanti. Le separazioni e idivorzi, dati gli obblighi economici e le spese che determinano,trasformano questi lavoratori in veri e propri clochard».

      Negli ultimi dieci anni nel nostro paese si èsviluppata una nuova e irresistibile piaga sociale causata dall’aumentoesponenziale di separati e divorziati», aggiunge il presidentedell’Ami, ricordando che ogni dodici mesi si separano circa 160milapersone mentre i nuovi divorziati sono 100mila. «Urge una nuovapolitica sociale - reclama il presidente dell’Ami - che restituiscadignità a quanti sono stati sfortunati nel loro matrimonio, che hannoperso tutto e che vivono da emarginati. Occorrono misure atte agarantire alloggi a questo popolo di nuovi poveri nonchè aiutieconomici. Anche costoro hanno diritto ad avere pari opportunità.Quando si perde la dignità si rischia di non essere nemmeno buonigenitori».

      .... speriamo che a natale molti bimbi e ragazzi vogliano stare con il proprio padre ....

      molte volte mi vergogno di essere donna ...molte volte ci sposiamo e appena la prima incomprensione .. ci separiamo.. e poi senza dignita' cerchiamo soldi ad un  pover'uomo .. che prende a

      malapena 1.200.euro...

      poi togliamo loro anche la dignita' di ..essere padre....

      annientantolo a gli occhi dei figli .....

      quei figli che senza lui ..non avremmo avuto...

      un saluto Alive....^^

      [/quote]L'argomento  da me postato voleva  essere una provocazione in quanto io sono padre e separato da oltre dieci anni , e ritengo di asserire seriamente che  i dati sopra riportati da "omodefektor" dovrebbero in qualche modo portare in evidenza la situazione di molti uomini separati che si accarabattano per cercare di vivere, io non lo trovo giusto ...vedete voi cosa ne pensate.!!!

       

      ciao a tutti bacio

    • 08 marzo 2011 20.19.57 CET
    • NOI UOMINI VITTIME DI QUESTA SOCIETà DI DONNE.

      [quote=0m0dEfEkToR]


      .... speriamo che a natale molti bimbi e ragazzi vogliano stare con il proprio padre ....

      molte volte mi vergogno di essere donna ...molte volte ci sposiamo e appena la prima incomprensione .. ci separiamo.. e poi senza dignita' cerchiamo soldi ad un  pover'uomo .. che prende a

      malapena 1.200.euro...

      poi togliamo loro anche la dignita' di ..essere padre....

      annientantolo a gli occhi dei figli .....

      quei figli che senza lui ..non avremmo avuto...

      [/quote]

      Ho quotato, amica mia, perche' mai come ora sono tirato in causa. Sto vivendo il tribunale, ho gia' avuto l'affido esclusivo di mia figlia, e adesso sono al passo di chiedere il mantenimento. Perche? Semplice! Sono pensionato con 270 euro al mese, qualche lavoro per conto mio, e stop. Non ho ancora chiesto soldi al Comune, perche' so' che non ne danno se non sei profugo o straniero abusivo (l'assurdita' di certe zone del nostro fulgido paese, che interpretano leggi a loro piacimento) La legge e' cambiata finalmente, anche per il papa' c'e' la possibilita' di ottenere l'affido della prole a condizioni che ci siano presupposti gravi in merito. L'affido e' comunque condiviso, con parita' di oneri e diritti, senza esclusione. La casa coniugale puo' anche finire in mano al padre, se questo ha l'affido dei figli. Io non sono mai stato sposato, ma non cambia nulla. La coppia di fatto adesso ha la stessa conduzione di una coppia sposata. Se guadagnassi 1200 euro al mese a proposito, farei faville, e invece tocca fare i salti mortali. Ha 12 anni, un peso di un abuso sulle spalle per colpa del compagno della mia ex, quindi devo battagliare quotidianamente per fare valere i suoi diritti, e per non farle pesare il tutto... Insomma, come vedi non e' tutto rosa e fiori, spero un domani di avere un aiuto di una compagna degna di questo termine, perche' fino ad ora non ne ho avuta mezza... Bacioni a tutti, Renato.

       

    • 08 marzo 2011 20.42.39 CET
    • NOI UOMINI VITTIME DI QUESTA SOCIETà DI DONNE.

      Volevate la "parità" ,  vi siete ( o ci siamo) ritrovati a vivere sotto il tappetino della macchina.

      Come diceva Gaber in un video famoso..." la tanto sospirata parità".

      Tempo fa (circa tre anni) ho assistito ad un convegno nazionale di una famosa immobiliare , la Tecnocasa, nella quale  presero parola , sul palco , diversi esperti di marketing e strategia di vendita.

      Oltre che aver anticipato la crisi di almeno due anni...loro lo sapevano già quel che sarebbe successo riguardo alla crisi immobiliare. Tra le altre cose si parlo' poi , sul finire... del ruolo dell'intermediario nei confronti di un cliente "tipo": la coppia.

      Bene, fui sconcertato nell'ascoltare numerosi esperti che ,indistintamente come in un coro, ribadivano la preponderanza della donna all'interno della coppia ,riguardo alle decisioni cruciali.

      Nella coppia ormai le decisioni importanti sono retaggio solo ed esclusivamente della donna e il venditore dev'esser "istruito" ed addestrato per convinvìcere solo lei...e non il marito o il convivente.

      Alla stessa maniera qualsiasi prodotto che va sugli scaffali e' studiato e concepito per colpire l'immaginazione della donna e non dell uomo. Il colore , la forma, la presentazione ,il luogo dove esporlo e in che maniera...e' tutto frutto di un'indagine accuratissima sulla donna , nonostante i clienti ormai siano uomini e donne.

      Altrettanto sconcertante furono poi alcune considerazioni, anche discutibili se vogliamo ma incredibilmente vere...

      le quali sostengono che la donna e' un cliente molto piu influenzabile "in gruppo", cioe' se riesci a sedurne una le seduci tutte.

      Questa succulenta e meravigliosa eventualita' per il marketing ,che e' riconosciuta ormai come "tipica" nella donna, piace molto a chi deve organizzare una vendita...infatti "tentare" di vendere un prodotto a  soggetti che prendono decisioni in autonomia e sempre diverse tra loro...e' considerato pericolosissimo e il rischio di flop e' altissimo.

      L'omogeneità di uno stato di necessita' e di un bisogno , e' l'obiettivo...

      ... e la donna e' perfetta.

      Ebbene ,l 'uomo per il marketing vale zero...tuttavia l'uomo non e' meno influenzabile della donna anzi... forse di piu'...

      ma per ognuno devi avere una strategia diversa ed e' provato e straprovato dai venditori sul campo, quindi noi uomini abbiamo un costo elevatissimo...se vogliono venderci qualcosa.

      Quindi anche li, valiamo zero.....

      Ricordo il finale del discorso di un certo " Bettenzani", famosissimo nel settore

       ...: " ricordate colleghi se convincete la donna ad acquistare il vostro prodotto...l'uomo che e' con lei non sara' mai un vostro nemico.

      La parita'...

       

    • 08 marzo 2011 20.34.21 CET
    • NOI UOMINI VITTIME DI QUESTA SOCIETà DI DONNE.

      CIAO A TUTTI: MIO CARO ALIVe SE VUOI CHE TI RACCONTI LA MIA STORIA E QUELLO CHE MI HA

      FATTO UN UOMO mi ci vorrebbe un libro: ma lasciamo stare questo IO NN CONDIVIDUO QUELLO

      che hai scritto!!!!!!!!!!!!!!!!!!ASSOLUTAMENTE NNNOOOOO.....

    • 08 marzo 2011 20.46.54 CET
    • NOI UOMINI VITTIME DI QUESTA SOCIETà DI DONNE.

      [quote=giuly8]

      CIAO A TUTTI: MIO CARO ALIVe SE VUOI CHE TI RACCONTI LA MIA STORIA E QUELLO CHE MI HA

      FATTO UN UOMO mi ci vorrebbe un libro: ma lasciamo stare questo IO NN CONDIVIDUO QUELLO

      che hai scritto!!!!!!!!!!!!!!!!!!ASSOLUTAMENTE NNNOOOOO.....

      [/quote]Cara mia piccola amica immagino che tu non condivida il mio punto di vista, ma io sono Alive il sopravvissuto.... e mi ergo a paladino degli oppressi , e molti uomini lo sono  da donne  senza scrupoli che praticamente gli portano via tutto , anche la loro dignità, e ciò non giusto come giusto non è la violenza che molti uomini attuano nei vostri riguardi, ma io credo che il diritto al rispetto non sia ne uomo ne donna è semplicemente dovuto in quanto entrambi esseri umani.

       

      Un  baciottolo sulla guancia x te ciao Giuly

    • 08 marzo 2011 21.03.17 CET
    • NOI UOMINI VITTIME DI QUESTA SOCIETà DI DONNE.

      l'8 marzo.. è il giorno dei diritti della donna ... nn è la festa e tanto meno vuol dire che in altri giorni la donna nn abbia diritti ... ma oggi è il giorno che si scende in piazza nel dire prima di tutto no ... a qualsiasi tipo di violenza sulle donne ... che sia mentale ... fisica morale ... oggi mi ripeto ... piu che in altri giorni è un dire NO collettivo ... al quale io partecipo...

      penso che ciò che ha fatto marinella colombo ... nn sia in suo diritto ... quindi oggi nn voglio parlare di lei ... ma di quei diritti violati... e sai bene cosa intendo ... teli riespongo lostesso uno x uno ... secondo il mio punto di vista ... ribadendo il mio no ..

      premessa è nel mio diritto inteso... diritto in quanto donna ... e di tutte quelle donne che dicono no ...

      1.è nel mio diritto di dire no ... senza che tu uomo ti prenda il dovere ti impormi le tue idee ... 2.è nel mio diritto esprimermi come credo ... senza che tu uomo ti prenda il dovere di reputarmi stupida... nel tuo post dici ... dove sono quelle brave donne che tacevano al solo sguardo maschile? ... nn direi brave donne ali... le definirei ... succube del maschio prepotente ... del maschio che dice è cosi punto e basta ... del maschio che a priori nn discute con una donna ...xchè lui è un essere superiore ... e la donna nn è in grado di affrontare certe discussini ... è stuida da nn poter esprimere con la sua testa un concetto ...e poi  impaurite da un solo sguardo ali... e x questa paura tacevano ... un tacere nn di consenso ... ma di obbligo ali ...

      3.è nel mio diritto amarti ... senza che tu uomo ti prenda il dovere di gestire i miei sentimenti ...nn hai mai sentito dire da un uomo ... se t'innamori di me soffrirai ... oppure è meglio allontanarci xchè senò poi soffri ... o ancora è meglio x te che nn mi ami ... questo dire è solo un egoistico modo di voler gestire il sentimento di una donna ... x quanto potrebbe nn esserci interesse da parte dell'uomo... o forse cenè cosi tanto da essere stupidamente forte e rinunciare a lei ... a prescindere dalla motivazione di queste frasi tipicamente maschili  ... se la donna decide di amare quel determinato uomo ... sà gestirsi sà decidere da sola quando mettere fine al suo sentimento... senza che l'uomo si senta appunto in dovere di decidere lui... sui sentimenti di lei ...

      4.è nel mio diritto dirti la verità ... senza che tu uomo ti prenda il dovere di mentirmi ... 5.è nel mio diritto crederti .. darti fiducia ... senza che tu uomo ti senta in dovere di tradirmi ...dire quella verità che appartiene a molte donne ... quella sincerità ... dove l'uomo x suoi scopi x suoi fini ... finge ... riempendola di bugie ... di scuse ... nn avendo il coraggio delle sue azioni ... e quindi continuando a mentire principalmente a se stesso ... una donna sincera ... va apprezzata x questo... e nn tradita ... solo xchè ti crede ... solo xchè si fida ... e qui ci sia approffitta ... dando x scontato la donna nn capisca... il fatto che una donna nn ribadisce... nn vuol dire che stupidamente nn abbia capito una bugia... ma vuol dire che ha capito ... e finge di nn sapere... x nn mettere in un disagio quell'uomo che nn si sente in grado di affrontare...xchè se cosi fosse nn mentirebbe ... è come trovarlo con la faccia sporca di marmellata ... e poi ti dice nn l'ho mangiata io ... alcune bugie sono palesi...evidenti... dati di fatto ... dove la donna adotta sempre la comprensione ... nel vedere prima di tutto la debolezza dell'essere umano ... senza necessariamente condannare ... ma l'uomo nn è pronto all'apertura cosi ampia di una donna ... e approffitta della sua bonarietà ... cosa ancora più meschina ...

      6.è nel mio diritto dire nn ti amo più ... senza che tu uomo ti senta in dovere di uccidermi i figli ... a detta dell'uomo una certa tipologia di uomo ovvio...e probabilmente l'uomo insicuro... la donna è ossesiva.. assilante ...una palla al piede... ma poi accade che quando la donna gli dice... nn ti amo più l'uomo perde il senno... ma lo perde nel modo più tragico ... nei casi piu estremi la uccide... in altri ancora piu estremi si vendica sui figli ... togliendo loro la vita ... o con me o senza di me... prova quella vendetta ... e quale vendetta migliore se nn toccare i figli ... i figli che x una madre sono la cosa più importante al mondo ... è un uomo debole come ho detto sopra insicuro ... è un uomo che nn solo perde il senno alla fine di un sentimento ... ma è un uomo estremamente malato... malato mentalmente ... che nn sà gestirsi senza una donna accanto che nn sa accettare la fine di un sentimento .. un uomo che nn sà comprendere ... è un solo e di questa solitudine ne ha paura ... arrivando a compiere una cosa orribile... pur di punire la donna... sacrifica i suoi stessi figli ... nn è solo un uomo ... ma un pover'uomo... che prima di tutto nn sa cosa voglia dire amare una donna... e tanto meno amare dei figli ... ma è un pover'uomo che vede solo il suo egoismo ... il solo suo volere... senza alcun rispetto...

      ....

      senti ali... penso sia in caso che per il momento che mi fermi qui ...commentare tutto insieme il mio scritto della pagina precedente ... penso sia forse troppo pesante... ma pesante come argomento ... iniziamo a capirci su questi argomenti... poi spiego gli altri ... in modo da poter comunque andare avanti ...

      e nn perdere di vista il senso iniziale...

      col mio pensiero spero di nn urtare la sensibilità di nessuno... xchè nn vorrei urtare nessuno...

      ciaooo

    • 08 marzo 2011 21.40.25 CET
    • NOI UOMINI VITTIME DI QUESTA SOCIETà DI DONNE.

      Allora adesso cosa facciamo ? Decidiamo di condannare tutti gli uomini in quanto uomini  o facciamo una distinzione  dove si screma una parte buona x poi gettare il resto?Forse sbaglio nel dire che il rispetto non ha sesso  ,ma è cosa dovuta in quanto l'essere è tale ?Cmq non mi pare di essere scorretto  in nessun caso , personalmente ho sempre rispettato tutti , e spero di riuscire a farlo sempre, e non credo che l'esprimere una mia opinione sindacabile quanto si voglia possa cmq offendere qualcuno!!

      Un salutone a tutti

    • 08 marzo 2011 21.42.25 CET
    • NOI UOMINI VITTIME DI QUESTA SOCIETà DI DONNE.

      il tuo dire ... evidenzia del torto subito da parte di una donna ... e ciò nn ti priva di guardare altre... che cosi nn sono ... nn ti preclude nel dire ... basta mai piu donne ... e questo è un gran segno di intelligenza ... è apprezzabile tu nn ti sia fermato a quel torto di donna... ma ancora vedi la donna in sè... con occhio meritevole ... degna sempre e comunque di rispetto ... è bello questo reny... è un buon esempio x tutti quelli che ... purtroppo si fermano a quei torti subiti ... le donne nn sono tutte uguali... come nn lo sono gli uomini... ben venga guardare oltre ... e nn fermarsi incupendo il cuore ... ma donare a prescindere ... ciò che altri nn hanno saputo capire e apprezzare...ciao gioiaaa

    • 08 marzo 2011 21.57.00 CET
    • NOI UOMINI VITTIME DI QUESTA SOCIETà DI DONNE.

      [quote=Ajsha]

      il tuo dire ... evidenzia del torto subito da parte di una donna ... e ciò nn ti priva di guardare altre... che cosi nn sono ... nn ti preclude nel dire ... basta mai piu donne ... e questo è un gran segno di intelligenza ... è apprezzabile tu nn ti sia fermato a quel torto di donna... ma ancora vedi la donna in sè... con occhio meritevole ... degna sempre e comunque di rispetto ... è bello questo reny... è un buon esempio x tutti quelli che ... purtroppo si fermano a quei torti subiti ... le donne nn sono tutte uguali... come nn lo sono gli uomini... ben venga guardare oltre ... e nn fermarsi incupendo il cuore ... ma donare a prescindere ... ciò che altri nn hanno saputo capire e apprezzare...ciao gioiaaa

      [/quote]iL mio motto è.... il cuore sempre oltre l'ostacolo 

       

      bacione a tutti

       

    • 08 marzo 2011 22.00.21 CET
    • NOI UOMINI VITTIME DI QUESTA SOCIETà DI DONNE.

      scrivere su un forum... vuol dire scambiare idee con altri..confrontarsi appunto .. io nn mi sento offesa dal tuo scritto e tanto meno da quelli passati... certo che... alcuni argomenti cosi delicati ... posso urtare la sensibilità altrui..

      ti faccio un esempio... feci un post sull'aborto ... dove esprimo il mio dissenso a priori... ciò nn toglie che qualcuno/a... mi abbia letto e si sia sentito/a ferita dal mio scritto ... ma nn xchè io avessi intenzione di ferire... ma xchè forse ha passato una situazione simile ... e tanto meno io mi sono sentita di mancare di rispetto verso altri ...

      un altro esempio... ricordo quando taotao..fece un post... diciamo a lutto x gioka... lo fece scherzando... io ero estremamente fragile in quel momento... xchè vivevo un lutto... ma nn lo dissi ... quindi lui nn poteva sapere io avrei mal reagito al suo scherzo verso gioka... lo trovai di pessimo gusto quel post... glielo scrissi pubblicamente... poi però capii che nn era sua intenzione ... ero solo io che col mio vissuto.. avevo assorbito in malo modo quel suo scherzare .... ripostai e gli chiesi scusa x la mia reazione ...

      è che qui si espongono i propri punti di vista in varie situazioni ... ma è inevitabile che qualcuno abbia scottature x del vissuto ... e leggere certe cose a volte apre ferite ad altri... pur nn avendo noi intenzione di ferire nessuno ...

    • 08 marzo 2011 22.15.49 CET
    • NOI UOMINI VITTIME DI QUESTA SOCIETà DI DONNE.

      [quote=Ajsha]

       

      scrivere su un forum... vuol dire scambiare idee con altri..confrontarsi appunto .. io nn mi sento offesa dal tuo scritto e tanto meno da quelli passati... certo che... alcuni argomenti cosi delicati ... posso urtare la sensibilità altrui..

      ti faccio un esempio... feci un post sull'aborto ... dove esprimo il mio dissenso a priori... ciò nn toglie che qualcuno/a... mi abbia letto e si sia sentito/a ferita dal mio scritto ... ma nn xchè io avessi intenzione di ferire... ma xchè forse ha passato una situazione simile ... e tanto meno io mi sono sentita di mancare di rispetto verso altri ...

      un altro esempio... ricordo quando taotao..fece un post... diciamo a lutto x gioka... lo fece scherzando... io ero estremamente fragile in quel momento... xchè vivevo un lutto... ma nn lo dissi ... quindi lui nn poteva sapere io avrei mal reagito al suo scherzo verso gioka... lo trovai di pessimo gusto quel post... glielo scrissi pubblicamente... poi però capii che nn era sua intenzione ... ero solo io che col mio vissuto.. avevo assorbito in malo modo quel suo scherzare .... ripostai e gli chiesi scusa x la mia reazione ...

      è che qui si espongono i propri punti di vista in varie situazioni ... ma è inevitabile che qualcuno abbia scottature x del vissuto ... e leggere certe cose a volte apre ferite ad altri... pur nn avendo noi intenzione di ferire nessuno ...

      [/quote]Lo capisco , ma  se dovessimo postare  pensando ciò  il forum chiuderebbe , e cmq spero di non aver offeso nessuno , in quanto non èra nei miei intenti farlo.!!!!!

    • 08 marzo 2011 22.19.08 CET
    • NOI UOMINI VITTIME DI QUESTA SOCIETà DI DONNE.

       

      E molto complesso l'argumento,pero tutto sommato le cause principale delle separazione sono grosso modo quasi le stesse ,l'emancipazione della donna ci vuole ma come?non togliando  i padre ai figli e vice versa,perche sia la legge ,sia la donna stessa, entrambi non pensano alle conseguenze socio-psichologiche che sono molto grave di quello che pensiamo una cosa invisibile ma e concreta e gli effetti negativi gli subisce tutta la societa in cui vivono perche allontanare il  padre dal figlio vuol dire molto, è un trauma per i due poi e chiaro che lo scioc lo subisce piu il figlio che il padre essendo ancora nella tenera età e poi il fatto piu serio e un trauma che rimane per sempre o magare per una parte della sua vita,in verita e sempre la donna che non pensa al figlio,perche se gli vuole veramente bene non lo deve separare dal padre anche se la legge stabilisce l'incontro misérabile un giorno a settimana,una goccia d'acqua in un oceano

      Poi c'é in secondo piano il sistema economico che causa tutto cio che porta alla separazione delle coppie 

      L'ultimo é il lato sentimentale ,quando una donna s'innammora di un altro uomo , inizia il calvario,commincia a trovare tutte le scuse della madonna ,e commincia a demostrare che nulla non le va bene fino nel sesso :che non e mai sodisfatta , il povero uomo commincia a cercare un altra relazione ,poi disordini nel suo comportamento poi lo spia poi lo becca ,e in fine chiede la  separazione e cosi via dicendo, e vanno i mezzo i figli e là che commincia il loro inferno ,mancanza della figura paterna naturale in casa o magari lo scoprono con il tempo che l'uomo che vivi con loro non e il padre naturale e là che i poveri figli si pentono di essere nati e commincia l'oddio verso la mamma ma senza demostrare nulla.

      Una cosa molto importante:respettare la donna e i sui diritti, emancipazione si ma trattarla di una maniera divera dall'uomo non é che una pura demostrazione dell'inferiorita della donna stessa,e l'uomo che lo fa é atrocciamente maschilista ,perche  un amico e un amica non gli tratto della stessa maniéra , in realtà l'uomo che essaggera nel trattare la donna con i guanti bianchi non é ch'un egoista che pensa alla sua superiorità,e la donna si la beve e contentissima 

      Se ci sono errore vi chiedo scusa

      Colgo l'occasione per darvi un caloroso augurio, donne AUGURI   

    • 08 marzo 2011 22.26.03 CET
    • NOI UOMINI VITTIME DI QUESTA SOCIETà DI DONNE.

      [quote=Alive]

      ma  se dovessimo postare  pensando ciò  il forum chiuderebbe

      [/quote]

      ma no ali... certo che nn chiude... abbiamo sempre

      parlato di tutto ... ma il fatto di urtare qualcuno ...

       va messo in conto...

      e chi viene urtato ... deve oltresi comprendere...

      siamo su un forum dove ci si confronta ...

      e dove nessuno scrive x farire nessuno ...

      ma può capitare... a prescindere che nn si ha intenzione

      e poi anche se scriviamo ...

      i toni si capiscono ... benissimo ...

      si intende bene quando qualcosa viene scritta ...

      mirando a qualcuno con intento meschino ...

      personalmente penso tu nn lo abbia fatto ...

      ma ti parlo di me ... e il forum nn lo leggo solo io ...

      ............. ciaooooooooooooo

      mo vado a nanna...

      notte  a domani..

    • 08 marzo 2011 22.24.34 CET
    • NOI UOMINI VITTIME DI QUESTA SOCIETà DI DONNE.

      Ecco, se vi fa' piacere, ho messo il post su cosa penso della donna nel mio blog, che nacque qui circa tre anni fa, uno dei primi, dopo il mio outing e la descrizione delle mie patologie.... Seguira' un piccolo pezzo sul mio carattere, ma non ora.  Buonanotte a tutti, baci a tutte (meno una....hehehe)! Renato.

    Legenda Icone e Regole Forum

  • Questo topic ha risposte
    Hot topic
    Topic unread
    Questo topic non ha risposte
    Topic chiuso
    BBCode  chiuso
    HTML  aperto
    Non sei abilitato/a a rispondere a questo topic
    Non sei abilitato/a a modificare questo topic
    You don't have the permission to delete a topic
    Non sei abilitato/a ad approvare post
    Non sei abilitato/a a mettere in evidenza i topic
    Non sei abilitato/a a chiudere topic
    Non sei abilitato/a a spostare topic

Aggiungi Reputazione

Do you want to add reputation for this user by this post?

o annulla