Forum Quelli di ciao aMigos... Altro.......
  • Topic: Giustizia che Dorme ( by OMBRA )

    Torna ai Topics
    (0 rates)
    • 01 giugno 2011 12.57.19 CEST
    • Giustizia che Dorme ( by OMBRA )

      "Caso Misseri" che torna a casa!! è incredibile l'unico che ha confessato l'omicidio, facendo trovare il corpo, le chiavi,il cell.. ora è a casa!!!  

      Adesso è a casa libero che ancora continua a dire di essere lui il colpevole"

      e la magistratura cosa fa?    invece di dargli una pena, per concussione d'omicidio,occultamento del cadavere, depistaggio delle indagini, gli da gli arresti domiciliari?mòh


      Caso Danilo Restivo: addirittura oltre a tutte le prove schiaccianti su di lui,oggi viene a galla di un video girato da agenti che lo spiavano  dopo la morte della sua vicina di casa (Heather Barnett).

      Che lo ritraggono in un appostamento verso dei passanti,e che ne studiava le loro abitudini i loro passi, per poi fare un eventuale aggressione. 

      Addirittura gli hanno trovato un coltello nello zaino, dei vestiti impermeabili forse per lavarli dopo', nel caso si sporcassero di sangue.   

      Gli hanno trovato dei guanti,un passamontagna,e altro materiale strano e insolito.

      E cosa fa la magistratura?    ancora indaga?    e su cosa?... cosa aspetta che lui confessi', per poi dargli anche a lui gli arresti domiciliari,come il caso Misseri?mòh


      Caso Melania: Anche qui si perderà tempo senza valutare che è stato lui il marito Salvatore,ad averla uccisa...almeno stando alle sue dichiarazioni sconclusionate e contraditorie.

      In questo caso ci sono varie prove di qui la magistratura nn da peso, e a parer mio si tratta o di incompetenza, oppure se ne fregano semplicemente per fare un'altro Biutiful Televisivo.

      Le prove che incastrano il marito Salvatore, ne sono molteplici.

      La è che prima della morte di Melania, loro avessero litigato in modo molto acceso

      la 2a è che nell'auto del marito, sono state ritrovate tracce di sangue

      la 3a è che il marito si sia cambiato d'abiti dopo poco tempo

      la 4a è che il marito abbia riconosciuto il luogo dove si trovava il copro della moglie, dicendo che l'aveva visto da alcune foto scattate da un suo amico sul cell....Cosa che il suo amico ha smentito dicendo che nn le aveva mai scattate

      la 5a è, chi aveva interesse a depistare le indagini',mettendo una siringa, un laccio emostatico, e facendo una svastica sul corpo della ragazza?   

      sicurmanete solo un conoscente, nn di sicuro un passante un passante cos'à da depistare?  

      e poi nn ci sono segni di violenza sessuale, e la ragazza era molto bella,puo' essere mai che l'assassino nn abbia anche cercato di fare una violenza sessuale? ...strano anche questo


      Sempre la vostra luce e nn solo OMBRA

                                                ...GAME..OVER...


      by OMBRA

    • 02 giugno 2011 10.56.32 CEST
    • Giustizia che Dorme ( by OMBRA )

      Serena Mollicone aveva 18 anni quando il suo corpo fu ritrovato ai margini di un boschetto nelle vicinanze di Arce (FR): era sparita due giorni prima, il 1° giugno 2001. Le mani e i piedi sono legati e la testa infilata in un sacchetto di plastica: l'autopsia rivela che è morta per asfissia, dopo essere stata colpita alla testa, in un'agonia durata ore. Non c'è stata violenza sessuale, e probabilmente il corpo è stato portato solo in seguito sul luogo del ritrovamento.

       

       

      Il giorno del funerale della ragazza i carabinieri prelevano in chiesa suo padre Guglielmo: si tratta di una semplice convocazione burocratica, ma chiamare l'uomo durante la funzione denota non solo un'evidente carenza di tatto, ma anche una precisa strategia per screditare, almeno agli occhi dell'opinione pubblica, Guglielmo Mollicone.
      Il cellulare di Serena, poi, non viene trovato né addosso alla ragazza né nella sua abitazione: ma alcuni giorni dopo verrà ritrovato da Guglielmo in un cassetto di casa, dove potrebbe essere stato messo appositamente per incastrarlo durante le perquisizioni.

      Nei giorni successivi la troupe televisiva di Chi l'ha visto, facendo un servizio sul luogo del delitto, si imbatte in un'auto uguale a quella del padre di Serena: dopo un rocambolesco inseguimento, ripreso dalle telecamere dei giornalisti, l'Alfa 175 che si allontana a fari spenti e a tutta velocità risulterà invece guidata da un carabiniere.

      Il 6 febbraio 2003 verrà accusato del delitto il carrozziere Carmine Belli, inizialmente testimone che aveva avvistato Serena il giorno della sua scomparsa: dopo 17 mesi in carcere, nel luglio 2004 Belli sarà assolto per l'omicidio; lui stesso ammetterà però di non aver visto Serena, e che la sua testimonianza si basava sul suggerimento “di un'altra persona”.

      L'11 aprile 2008 il brigadiere dei carabinieri Santino Tuzzi si suicida con la pistola d'ordinanza: la versione ufficiale è che si sia ucciso per problemi sentimentali, ma proprio pochi giorni prima di togliersi la vita aveva dichiarato ai magistrati che il 1° giugno 2001 alle 11.30, ovvero il giorno in cui è sparita, Serena si era recata nella caserma dei carabinieri. Secondo la figlia di Tuzzi il suicidio dell'uomo è da collegarsi direttamente alle sue dichiarazioni su Serena.

      Alla troupe della trasmissione Chi l'ha visto, che da anni continua ad occuparsi del caso, sono poi arrivati messaggi che indicano di cercare nell'ex carcere di Arce e che nella morte di Serena sono coinvolte tre persone, di cui una è morta. L'ex carcere è un edificio abbandonato dove potrebbe essere stata tenuta Serena nelle ore della sua agonia.
      Negli ultimi giorni sono poi arrivati altri sms anonimi, scritti in uno stile burocratico e con dettagli tanto precisi da far pensare che provengano da qualcuno appartenente alle forze dell'ordine: i messaggi associano il nome di Marco Mottola al supermercato Euro Spin da cui proveniva il sacchetto trovato sulla testa di Serena.
      Marco è il figlio di Franco Mottola, il maresciallo dei carabinieri che convocò Guglielmo durante il funerale della figlia ed il superiore di Santino Tuzzi. Amico di Serena e residente proprio sopra la caserma dei carabinieri dove si sarebbe recata la ragazza il giorno della sua scomparsa, su Marco furono fatte delle indagini da cui comunque non è risultato nulla, tuttavia il numero di cellulare fornito per le ricerche non corrisponde a quello effettivo.

      Nel caso di Arce sono numerose le incongruenze che fanno pensare a depistaggi volontari. La voce del popolo sostiene che si sia trattato di un delitto della malavita organizzata, e che Serena sia stata uccisa in quanto testimone involontaria di un traffico di droga illegale: sempre secondo le voci di corridoio, nel traffico sarebbero coinvolti sia Carmine Belli che Marco Mottola.
      Sia chiaro, un pettegolezzo non è assolutamente una prova: tuttavia le indagini potrebbero per lo meno approfondire quello che si vocifera in giro, se qualcuno avesse il coraggio di dichiararlo esplicitamente ai magistrati.

      Certamente la realtà di un paese di 6.000 abitanti non incoraggia in generale la denuncia: in questo caso, poi, la consapevolezza che possano essere implicate le stesse forze dell'ordine può aver dissuaso più di una persona dal fornire dettagli che potessero tornare utili per far luce sulla vicenda, sia per paura di ritorsioni che per la consapevolezza di non essere neanche presi in considerazione. Ecco perché una trasmissione televisiva, dove si può chiamare anonimamente e con la certezza che quello che diremo sarà quantomeno ascoltato da qualcuno e non immediatamente insabbiato, può diventare tanto importante per le indagini da dover mettere in scena addirittura depistaggi notturni che costringano i giornalisti ad inseguimenti degni di un film d'azione.

      È stata proprio la determinazione dei giornalisti e del web a tenere viva l'attenzione sul caso: la redazione di Chi l'ha visto, ma anche blog personali come quello del medico-legale che si è occupato del caso, da 9 anni raccolgono notizie e cercano di far luce sulla faccenda.
      Il lato grottesco della situazione è proprio che senza i tentativi di depistaggio il delitto di Arce non sarebbe stato diverso da uno dei tanti omicidi irrisolti della cronaca nera italiana: paradossalmente se non avessero tentato di mettere a tacere la faccenda l'attenzione sul caso sarebbe già scemata e forse la morte di Serena sarebbe già stata dimenticata.

      9 giugno 2010

      http://www.serenamollicone.it/una-finestra-sempre-aperta-su-serena-mollicone.html

    • 03 giugno 2011 13.17.34 CEST
    • Giustizia che Dorme ( by OMBRA )

      Tesò qui da noi il problema è, che oltre a metterci 20 anni per "prenderli" 

      una volta presi,a questi gli fanno altri 20 anni di processi inutili a nostre spese....inquanto le prove sono cosi schiaccianti ed'evidenti..è ridicolo!!!!

       

      Chi l'ha Visto:è il miglior programma per questi casi..è l'unico ad'essere utile e professionale.

      Sempre la vostra luce e nn solo OMBRA

                                                ...GAME..OVER...


      by OMBRA

    • 04 giugno 2011 22.52.33 CEST
    • Giustizia che Dorme ( by OMBRA )

      questo e' quello che vogliamo noi italiani. potere sempre di piu' alla magistratura. vi siete mai chiesti perche' un medico un ingegnere un fiscalista pagano di tasca loro e sulla propia pelle gli errori che fanno????? E I MAGISTRATI??? loro sono il vero potere in italia ......altro che il governo !!!!!!!!!!!!.

    • 05 giugno 2011 14.14.15 CEST
    • Giustizia che Dorme ( by OMBRA )

      Nn so se mi darai ancora ragione, ma ti informo che il mio nick è--> (OMBRA) sono uomo e per giunta etero convinto al 100%


      Ps: Ma poi sto tuo nick' "Amanteamico", cosa significa???  che fai l'amante discreto senza dare problemi alle famiglie''??? ahahahahahahaahaaa ...mòh bòh bàh...ma se pò??

       

      Sempre la vostra luce e nn solo OMBRA

                                                ...GAME..OVER...


      by OMBRA

    • 05 giugno 2011 22.07.49 CEST
    • Giustizia che Dorme ( by OMBRA )

      ombra ...credo che tu sia molto presuntuoso. mi saro' sbagliato a scrivere il tuo nik...puo' succedere. a titolo di cronaca io sono super etero ... poi scusa io ho fatto solo un commento al tuo forum........che ti frega cosa vuol significare il mio nik??????

    Legenda Icone e Regole Forum

  • Questo topic ha risposte
    Hot topic
    Topic unread
    Questo topic non ha risposte
    Topic chiuso
    BBCode  chiuso
    HTML  aperto
    Non sei abilitato/a a rispondere a questo topic
    Non sei abilitato/a a modificare questo topic
    You don't have the permission to delete a topic
    Non sei abilitato/a ad approvare post
    Non sei abilitato/a a mettere in evidenza i topic
    Non sei abilitato/a a chiudere topic
    Non sei abilitato/a a spostare topic

Aggiungi Reputazione

Do you want to add reputation for this user by this post?

o annulla