Forum Raccontiamoci... Vacanze & Tempo libero
  • Topic: Racconto - 1 -

    Torna ai Topics
    (0 rates)
    • 13 giugno 2011 15.23.16 CEST
    • Racconto - 1 -

      CURIOSAMENTE E I FILIBUSTIERI DELLA CHAT * Racconto rivisto e ricorretto * 

      Una voce robusta s'alzò dal mare ed echeggiò fra le tenebre, lanciando queste parole minacciose:
      - Uomini del canotto! Alt o vi banno!
      Nel piccolo canotto c'erano due soli uomini. avanzavano faticosamente per poi arrestarsi bruscamente. I due marinai si alzarono in piedi e fissarono la grande ombra, che pareva fosse improvvisamente emersa dalle tenebre. Erano entrambi sulla cinquantina ed avevano due barbe folte e due ampi cappelli di feltro.
      I due uomini vedendo la grande ombra si scambiarono uno sguardo inquieto.

      - Guarda un po' menodizero - disse Asso - Guarda bene che tu hai la vista più acuta di me
      - Vedo che è un vascello - rispose menodizero

      La stessa voce di prima echeggiò per la seconda volta fra le tenebre.
      - Chi siete????????
      - Siamo Asso e menodizero - rispose Asso - e tu chi sei?

      I due marinai intanto giunsero sotto il bordo del veliero, afferrarono una fune che era stata loro gettata insieme ad una scala di corda e si issarono sulla coperta.
      Neanche giunsero su che due uomini muniti di fucile puntarono su di essi le armi mentre un terzo puntava su di loro la luce di una lanterna.


      - Chi siete? - fu chiesto loro

      - Un'altra volta? - rispose Asso - siete duri d'orecchie
      - Siamo menodizero ed Asso  - rispose menodizero
      - Un pescecane mi mangi se questo non è Asso il brokkolone della chat - disse Kerek, l'uomo con la lanterna.
      - Banda di corvi avete finito di gracchiare? - gridò la voce sentita all'inizio

      Asso e menodizero si girarono e appena vista la figura slanciata dell'uomo misterioso gridarono con un brivido:


      - CuriosaMente il Corsaro nero!!!!!!!!!!!!!!

      Quei due uomini con le armi, Flavio e Devonn, lasciarono i due marinai avvicinarsi di più al loro kapo.
      Quel misterioso uomo altri non era che il famoso CuriosaMente, il Corsaro nero. Ora stava scendendo dal ponte di comando e si dirigeva verso di loro.
      Una mano era appoggiata al calcio di una pistola, era vestito completamente di nero e ostentava una eleganza che non era abituale fra i filibustieri del grande Golfo del Messico. Portava una casacca di seta nera, adorna di pizzi, con risvolti di pelle. Calzoni pure di seta nera, stretti da una larga fascia frangiata. Calzava stivali alla scudiera e sul capo aveva un grande cappello di feltro, adorno di una lunga piuma nera.
      Anche l'aspetto di CuriosaMente il Corsaro Nero aveva, come il vestito, qualche cosa di funebre, con quel volto pallido, che spiccava stranamente fra le nere trine del colletto e le larghe tese del cappello.
      Aveva i lineamenti bellissimi: un naso regolare, una fronte ampia, due occhi neri come carbone. La sua statura slanciata, il suo portamento elegante, le sue mani aristocratiche, lo facevano conoscere anche a prima vista, per un uomo d'alta condizione sociale e soprattutto abituato al comando.

      - Chi siete voi e da dove venite? chiese CuriosaMente il corsaro nero ai due arrivati
      - Sarà anche un bell'uomo ma è de coccio - disse Asso a menodizero
      - Noi siamo due filibustieri della città di Ciaoamigos, regione rossa.
      - E venite? - continuò CuriosaMente il Corsaro Nero
      - Veniamo? - chiese Asso - in che senso?
      - Sempre a pensare a quello Assooooooooo ahahahahahhahaha, disse menodizero,  ci ha chiesto da dove veniamo
      - Allora è proprio de coccio - affermò Asso mentre un sorrisino si increspava tra le sue labbra.
      - Dove eravate e con chi? - chiese ancora CuriosaMente il Corsaro Nero
      - Siamo fuggiti dalle mani degli spagnoli - rispose menodizero
      - A quale legno appartenevate? - continuò il Corsaro nero
      - A quello del Corsaro Rosso -rispose menodizero

      CuriosaMente il Corsaro Nero udendo quelle parole trasalì.
      - Al legno di mio fratello - disse
      Afferrò bruscamente Asso per un braccio e lo condusse verso poppa. Giunto sotto il ponte di comando, alzò il capo verso un suo uomo e gli disse:
      - Ripartiamo
      - Si, comandante - rispose l'altro.
      Poi si rivolse ad Asso e disse:
      - Hai paura tu?
      - Nemmeno di Belzebù, comandante
      - E tu? - rivolgendosi a menodizero
      - Neanche io, kapo
      - Kapo? - disse CuriosaMente - chiamami comandante, come tutti gli altri
      - Agli ordini comandante - rispose menodizero
      - Allora mi seguite voi due? - continuò CuriosaMente il Corsaro Nero
      - Si si comandante - risposero i due marinai
      - Ok ora andate a riposare - disse CuriosaMente il Corsaro Nero

      I due marinai vennero portati sotto coperta. Appena soli menodizero chiese ad Asso: - tu dici che possiamo stare tranquilli?
      - Eccerto che si, lo hai visto anche te CuriosaMente  - rispose Asso - dicono che c'ha na moje niente male

      continua

       

       

    • 12 giugno 2011 09.16.56 CEST
    • Racconto - 1 -

      [quote=CRISTINA30]

       nel secondo episodio provvedero' a procurarmi pop corn e coca cola

       complimenti per la fantasia, personaggi e interpreti sono puramente casuali?

       

      [/quote]

       

      Ogni riferimento a persone e fatti è puramente casuale. Il racconto è vero e come ho scritto nel titolo è rivisto e ricorretto

    Legenda Icone e Regole Forum

  • Questo topic ha risposte
    Hot topic
    Topic unread
    Questo topic non ha risposte
    Topic chiuso
    BBCode  chiuso
    HTML  aperto
    Non sei abilitato/a a rispondere a questo topic
    Non sei abilitato/a a modificare questo topic
    You don't have the permission to delete a topic
    Non sei abilitato/a ad approvare post
    Non sei abilitato/a a mettere in evidenza i topic
    Non sei abilitato/a a chiudere topic
    Non sei abilitato/a a spostare topic

Aggiungi Reputazione

Do you want to add reputation for this user by this post?

o annulla