Forum Quelli di ciao aMigos... Altro.......
  • Topic: Reato di diffamazione a mezzo “Facebook”

    Torna ai Topics
    (0 rates)
    • 24 gennaio 2013 16.43.08 CET
    • Reato di diffamazione a mezzo “Facebook”

      Facebook è certamente il social network più popolare ed utilizzato in assoluto.

      In tutto il mondo, infatti, ogni giorno, vengono registrati milioni di nuovi profili e, quindi, ogni giorno nascono milioni di utenti pronti ad interagire tra loro, facilitando i loro rapporti interpersonali.

       

      Creando un proprio "account facebook", infatti, ognuno di noi può allacciare nuove amicizie (anche con persone geograficamente lontanissime) o ritrovare rapporti oramai perduti nel tempo.

      Tuttavia deve ammettersi che l'utilizzo improprio di ogni strumento, ed in particolare di ogni social network, potrebbe indurre chi lo utilizza ad una maggiore consumazione di reati quali la diffamazione proprio per la facilità di comunicare propria di questi strumenti.

       

      Ed infatti, una recente sentenza del Tribunale di Monza, ovvero la sentenza n. 770 del 2 marzo 2010, afferma che: "ogni utente di social network (nel caso di specie di "facebook") che sia destinatario di un messaggio lesivo della propria reputazione, dell'onore e del decoro, ha diritto al risarcimento del danno morale o non patrimoniale, ovviamente da porre a carico dell'autore del messaggio medesimo".

      Cerchiamo di comprendere meglio, però, questa importante decisione. 

      Nel caso sottoposto all'attenzione del Tribunale di Monza un ragazzo aveva commentato, in modo altamente offensivo, alcune fotografie della sua ex ragazza, preventivamente pubblicate sul proprio profilo facebook, denigrandola soprattutto a causa di un suo difetto fisico. Ebbene, i commenti in questione erano visibili a tutti e questo non fece che aumentare il carattere pubblico delle offese arrecate, facendo condannare il ragazzo, per la diffamazione consumata ai danni della sua ex, all'integrale risarcimento dei danni morali, sofferti dalla parte lesa, per un valore di ben € 15.000,00 oltre alla condanna integrale delle spese processuali.

      Ma su quali motivazioni questo ragazzo di Monza è stato condannato? E quali sono, ad oggi, gli elementi per integrare il reato di diffamazione a mezzo internet?

       

      Ebbene, cerchiamo di comprenderli insieme: la diffamazione è prevista dall'art. 595 del codice penale che afferma che chiunque comunicando con più persone offende l'altrui reputazione è punito con la reclusione fino ad un anno o con una multa. Ed in virtù del terzo comma dello stesso articolo la diffamazione "online" è una circostanza aggravante del reato poichè realizzato tramite lo strumento di internet, da sempre qualificato come "un mezzo pubblico" in quanto, per sua stessa natura, idoneo e sufficiente a trasmettere, a più soggetti, un determinato messaggio diffamatorio.

      Ma, perchè il reato di "diffamazione on-line" si realizzi, è richiesta la presenza necessaria e contemporanea dei seguenti elementi:

       

      1) l'offesa alla reputazione di un soggetto determinato o determinabile: Si parla di "reputazione" per indicare quella stima di cui ogni individuo gode, all'interno di una determinata società, per le caratteristiche che gli sono proprie. Perché si abbia "una lesione di questa stima" sono necessarie espressioni di fatto non vere, offensive, denigratorie o sarcasticamente dubitative se, per il modo con cui sono dette, fanno sorgere nel lettore un plausibile convincimento sulla effettiva corrispondenza a verità dei fatti (falsi) narrati.

      La vittima oggetto della diffamazione deve, ovviamente, essere una persona determinata o facilmente determinabile in quanto l'individuazione dell'effettivo destinatario dell'offesa è condizione essenziale ed imprescindibile per attribuire, all'offesa, una rilevanza giuridico-penale.

       

      2) la comunicazione di tale messaggio a più persone: La diffamazione è un reato istantaneo che si consuma con la comunicazione di un determinato messaggio a più persone. Trattandosi, di una tipologia di reato consumato via internet e, quindi, nella maggior parte dei casi, attraverso "un forum di discussione", tale elemento si realizza con il "postare" il proprio messaggio trovando la sua consumazione nell'esatto momento in cui i terzi (che lo leggono) percepiscono l'espressione ingiuriosa o, nel caso in cui le frasi o le immagini lesive siano state immesse sul web, nell'esatto momento in cui il collegamento viene attivato (Cass. pen. Sez. V, 21/06/2006, n. 25875).

       

      3) la volonta' di usare specifiche espressioni offensive con la piena consapevolezza di offendere: Ai fini della sussistenza dell'elemento psicologico nei delitti di diffamazione, non è necessaria l'intenzione di offendere una determinata persona, ma basta la semplice volontà di utilizzare espressioni offensive con la consapevolezza "di poter offendere" (dolo generico). Questo tipo di atteggiamento psicologico, in sede istruttoria, sarà rilevato direttamente dalle frasi scritte e dal significato delle singole parole oggetto di diffamazione.

      Ed infatti, è proprio l'analisi delle suddette frasi, calate in quel dato contesto, che permette di tracciare "il limite" tra il diritto di critica, che ricordiamo è ampiamente tutelato dal nostro ordinamento, con la fattispecie delittuosa.

      E' facile ipotizzare, dunque, come la presenza simultanea di questi 3 elementi possano far indagare un utilizzatore di facebook per il reato di diffamazione aggravata, per il qual delitto, vi ricordo, sono previste dal codice penale pene che possono arrivare fino a tre anni di reclusione, con possibili risarcimenti dei danni, in sede civile, da migliaia di euro.

       

      Fonte Giustiziapertutti

      Basta ragionare un po e dire.....: quindi anche..........Risatona

       

    • 25 gennaio 2013 14.45.54 CET
    • Reato di diffamazione a mezzo “Facebook”

      Non solo su Facebook, tempo fa l'ho scritto già :http://www.ciaoamigos.it/blogs/216066/1019. Nella vita ci sta semp nu scem, na volta quando c'erano i soldi, li curavano. Mo c'è sta youtube, facebook, twitter, si curano da soli. Meno male che a gent è scetat e a sti strunz nun c'è credono più. A fa nu video, so bravo tutti quanti, è lui che è tant fess ,che penza di essere l'unico capace. Approfitto pe na domanda di servizio ma o' capo sciemmenn MERCURIO9 che fine a fatt. Era accussi simpatico nun ce sta chiù sfizio o' verament !

      Ma comm MERCUUUUU e lasciat a GBONA la squaw che non perdona? Te pozzon mangiaaaa e manell ! Risatona

      Post modificato da gbona 25 gennaio 2013 14.47.02 CET" ____________________________________

      GBONA la squaw che non perdona

    • 25 gennaio 2013 17.30.14 CET
    • Reato di diffamazione a mezzo “Facebook”

      chissà se pakitos69 ha letto questo forum..........

    • 30 gennaio 2013 01.12.07 CET
    • Reato di diffamazione a mezzo “Facebook”

      Facebook è forse il principale social network. Non è raro usarlo come termine di paragone per tutti gli altri, che prima e dopo si sono succeduti.

       

       

      Ecco allora semplici regole, dettate innanzitutto dalla nostra esperienza di utenti ma anche da osservatori del mondo tecnologico che ci circonda, per non fare “gaffes” grossolane ed essere considerati inopportuni nei vari ambienti virtuali. D’altronde lo dice anche il proverbio: “When in Rome, do as Romans do”.

       

       

      Regola #1

      Non considerate ogni social network come un sito di appuntamento o di incontri

      Ad esempio, LinkedIn non è addatto allo scopo. È pur vero che ci sono social network e social network e la flessibilità dello strumento a riguardo può variare. Ma se il vostro obiettivo primario è volere un appuntamento andate su altri social network o su siti specializzati (es. Meetic).

       

      Regola #2

      Non fatevi un’impressione delle persone navigando tra i loro profili

      Se volete conoscere qualcuno incontratelo e fatevi una considerazione di lui/lei solo di persona.

      Caricare continuamente foto di feste o eventi cui si è partecipato non significa essere il re o la regina della mondanità, così come taggarsi continuamente in luoghi “chic” o pseudo tali non vuol dire che lo si è.

       

      Regola #3

      Non è tutto reale quello che viene detto attraverso i social network (vedi anche regola #2)

      Scontate dell’X % quanto i vostri contatti fanno sui social network.

      La percentuale arbitraria X è da definire per ognuno di loro: c’è chi “gonfia” ogni sua attività, chi la riporta “tel quel”. In ogni caso sta a voi capire quanto di vero c’è. Non fate di tutta l’erba un fascio quindi.

      I social network nascono per legare persone ma poi si sono evoluti in strumenti per ostentare, dare una immagine diversa di quello che si è o migliorarla.

       

      Regola #4

      Vivete serenamente ciò che fate sui social network

      Se volete essere portatori di un messaggio per la comunità condividetelo.

      Se volete lanciare messaggi a una o poche persone scrivete direttamente a loro.

      Se volete lanciare frecciatine, non usate le frasi dei Baci Perugina.

       

      Regola #5

      Non iscrivetevi ad un social network solo per moda

      L’idea di essere parte della rete, spinge molti utenti ad iscriversi per poi, miseramente, lasciare profili non aggiornati o inattivi.

      Se davvero volete far parte della rete, dovete essere realmente attivi: postate, twittate, caricate foto, aggiornate profili, etc.

      E poi non tralasciate il fatto che potete conscere le dinamiche di ciascun social network solo usandolo.

       

      Regola #6

      Non considerate ogni sito come Facebook (vedi regola #1)

      LinkedIn non è Facebook

      Se volete nuovi amici, non andate a cercarli su LinkedIn.

      Se volete un lavoro, utilizzate LinkedIn, dove non”vince” chi è più social e ha più legami.

       

      Regola #7

      Non incentrate la vostra giornata attorno ai social network

      C’è un tempo per la vita reale e un tempo per quella virtuale.

      A volte c’è commistione ma disintossicatevi per qualche ora (anche più se potete) da notifiche, aggiornamenti di stato, ricerche di lavoro, etc

      Non serve dare al mondo un costante aggiornamento delle vostre attività giornaliere. L’intera comunità può farne a meno così come potete farne a meno anche voi.

       

      Regola #8

      Tenete a mente che tutto quello che scrivete può essere usato contro di voi (anche in futuro)

      Tenete a mente le conseguenze future delle vostre azioni.

      Non lamentatevi se domani,  le foto di voi ebbri ed esibizioni a cui avete partecipato qualche anno prima possano essere usate contro di voi!

       

      Regola #9

      Non confondete la popolarità virtuale con quella reale

      Il vostro grado di accettazione da parte della comunità non è dato dal numero di like al vostro post ma da chi siete realmente. Fatevene una ragione.

       

      Regola #10

      Siate furbi

      Utilizzate i social network per tutto il loro potenziale e non solo per “passare” il tempo. Fate marketing di voi stessi. Pubblicizzate il vostro prodotto. Cercate finanziatori per la vostra idea. Cercate e fatevi cercare.

      Ma tenete sempre in mente che ogni aspettativa non va delusa. Quindi siate anche onesti. Alla prova dei fatti potreste risultare solo chiacchiere. Alte aspettative = alta probabilità di delusioni.

      ____________________________________

      Amicizia è un sentimento profondo

      ci si vuol bene l’uno con l’altro

      si aiutano gli amici che hanno problemi

      si condividono

      rancori,

      dolori e

      opinioni

      gli amici sono tesori preziosi

      che illuminano il cuore.

    Legenda Icone e Regole Forum

  • Questo topic ha risposte
    Hot topic
    Topic unread
    Questo topic non ha risposte
    Topic chiuso
    BBCode  chiuso
    HTML  aperto
    Non sei abilitato/a a rispondere a questo topic
    Non sei abilitato/a a modificare questo topic
    You don't have the permission to delete a topic
    Non sei abilitato/a ad approvare post
    Non sei abilitato/a a mettere in evidenza i topic
    Non sei abilitato/a a chiudere topic
    Non sei abilitato/a a spostare topic

Aggiungi Reputazione

Do you want to add reputation for this user by this post?

o annulla