Forum Raccontiamoci... Sesso... Istruzioni per l'Uso
  • Topic: aaaaaaah se non ci penso io a voi...la parola al maestro

    Torna ai Topics
    (0 rates)
    • 01 maggio 2009 18.27.20 CEST
    • aaaaaaah se non ci penso io a voi...la parola al maestro

       

       E' lungo ma credo sia interessante...Per una volta non lo metto per ridere...

       

      tratto da : http://www.okidoroma.it/biblioteca/archivio_articoli.php?ck=1&art=0054&tipo=avv_settimana

      OKI DO: Educazione Viva (08) - la gioia del sesso (2), del m° Masahiro Oki

      La sessualità dell'uomo e quella della donna
      Si dice spesso che l'eccitamento sessuale dell'uomo è di tipo cerebrale e quello della donna è di tipo fisico. Un uomo può eccitarsi già con uno stimolo emozionale, mentre per la donna questo non è possibile senza la presenza di uno stimolo fisico. Questa differenza si manifesta sia nel diverso modo di sentire il desiderio sessuale che nella diversità dei rispettivi processi di eccitamento. L'uomo, attraverso la vista, attraverso i sensi, attraverso il pensiero, è capace di eccitarsi immediatamente e in qualsiasi momento, di fronte a qualsiasi donna. Per la donna non è così. La donna ha l'istinto per scegliere per sé il giusto seme (il compagno) e si eccita fisicamente attraverso il tatto; se pensa che quella persona non le piace non si eccita; se le piace, chiede di essere abbracciata e accarezzata, affidando all'uomo scelto il compito di sostenerla e di proteggerla, chiedendogli così di essere dedito esclusivamente a lei.

      E' possibile risvegliare la sensibilità sessuale della donna attraverso tutto il suo corpo poiché su di esso sono ampiamente diffuse molte zone di eccitazione erogena. Queste zone sono particolarmente sensibili allo stimolo del tatto e guidano il riflesso sessuale; in esse si trovano in grande concentrazione i recettori tattili del sistema nervoso. Alcune di queste zone sono, ad esempio, quelle dove si trovano capelli o peli o nei pressi di questi (la peluria degli organi genitali, le ascelle, l'inizio della capigliatura), zone dove la pelle si trasforma in membrana (le labbra, l'ano, il naso, la vagina, i capezzoli), zone di pelle con poco grasso (le mani, la pianta dei piedi, la punta delle dita) e quelle in prossimità degli organi sessuali. Queste zone di sensibilità sessuale sono offerte dalla natura come fonti di gioia (nel caso dell'uomo questa zona si limita principalmente all'organo genitale e alla zona circostante). La sensibilità sessuale di quelle zone, la loro forza o debolezza è diversa però per ognuno: bisogna quindi scoprirle, conoscerle, studiarle e correggersi al fine di valorizzarle e sviluppare così l'emozione del corpo. Molte e varie sono le sensazioni che possiamo avere attraverso il corpo, ma la sensibilità sessuale ha un carattere globale, nel senso che non è separata dalle altre. Lo stimolo, perciò, deve giungere in modo globale e corretto, altrimenti la gioia data dalla sensibilità sessuale non può essere tirata fuori. 

      Grazie alla pratica si può sviluppare enormemente le zone di sensibilità sessuale e, attraverso la collaborazione degli sposi (specialmente dell'uomo nel guidare la donna) si deve risvegliare nel corpo quelle parti di esso che sono addormentate: le carezze, le parole, le manifestazioni di amore, l'atmosfera che si crea, sono tutti elementi che servono allo scopo. Sia l'uomo che la donna devono imparare come fare per procurarsi gioia reciprocamente, poiché per ognuno il modo di eccitamento è diverso: questo è rispetto per l'altro. L'essere umano, essendo diverso dagli animali, ha un'attività psichica ed emozionale molto alta, e se quindi non aggiunge allo stimolo fisico anche quello spirituale, non può manifestare in maniera soddisfacente il desiderio sessuale (eccitamento) e la gioia. La donna, in special modo, il cui desiderio sessuale è dato dallo stimolo del tatto, richiede continue carezze, un'atmosfera tranquilla e parole d'amore. Ma anche l'uomo chiede carezze e parole d'amore, cosicché la donna non deve dimenticare di stimolare la sua sensibilità e di mantenere desto il suo desiderio sessuale; essere una brava moglie vuol dire saper rispondere in modo adeguato alle esigenze del marito. Così, sentendo la gioia dell'altro, viene gioia di se stessi.

      Lo Yoga insegna che soltanto chi cerca di vivere per la gioia degli altri può ricevere gioia. La sua ricerca è rivolta ad un impegno che renda la vita gioiosa e preziosa, e che valorizzi l'esperienza della pratica e lo sviluppo del pensiero in ogni istante, per vivere meglio. Anche la sessualità è parte del nostro vivere: la sua soddisfazione o insoddisfazione ha un'influenza su tutta la sfera della vita quotidiana così come, viceversa, il modo in cui viviamo influenza lo sviluppo della sessualità. La sfera sessuale non è quindi separata dal resto e, se non si sente la gioia del sesso, significa che anche un'altra parte del modo di vita è sbagliato. Lo Yoga afferma anche che l'attività sessuale rappresenta, fra l'altro, una porta importantissima per l'allenamento spirituale. Infatti, in una condizione di mantenimento della salute psicofisica troviamo anche l'essenza che nutre e sostiene una lunga vita, che migliora la capacità sessuale e ne aumenta la durata nel tempo. 

      Da cosa è costituita questa essenza ?
      Emozioni armoniose in quantità, un'alimentazione bilanciata (quel che spesso è considerato prodotto speciale non è speciale per niente!), un corretto uso del corpo, un sonno perfetto, sono la giusta medicina per mantenere attiva e armoniosa la propria attività sessuale: altro che cure di ormoni! 
      La nostra vita sessuale è parte integrante della nostra intera vita. Le abitudini a poco a poco incorporate, l'esperienza, la memoria, sono le cose che governano la nostra vita, svolgendo un ruolo importante anche nel determinare il modo in cui viviamo la sessualità e portando la loro influenza anche in età avanzata. Infatti, coloro che hanno continuato a vivere in modo sano la sessualità, non perdono la sua propria capacità sessuale neanche dopo l'esaurimento dei meccanismi ormonali. 

      Il rapporto sessuale
      La tensione del desiderio sessuale aumenta a seguito delle stimolazioni ricevute, sia fisiche che psichiche, e si sente crescere sempre più il bisogno del rilassamento. Questo bisogno verrà soddisfatto dal rapporto sessuale stesso: questo è il meccanismo che ne è alla base. Prima del rapporto l'eccitamento sessuale cresce fino ad un certo punto, ma poi, con lo stimolo diretto dato dalla pratica del rapporto, aumenta ancora di più, fino a portare al limite la tensione nel cervello, cosicché si possa godere dell'emozione più piacevole (ciò che è detto orgasmo). In quel momento, a livello fisico, avviene che l'uomo scarica il suo seme e la donna libera la sua essenza.
      Il processo che va dall'eccitamento fino alla soddisfazione del desiderio sessuale segue una strada diversa per l'uomo e per la donna. Esso si sviluppa nell'uomo in quattro fasi successive: l'erezione, la fuoriuscita di un liquido alcalino (liquido seminale), l'eccitazione del cervello, l'uscita dello sperma. L'erezione non rappresenta ancora, in se stessa, l'esigenza del rapporto sessuale; infatti, il bisogno del rapporto avviene solo dopo la fuoriuscita del liquido seminale, che segna fisicamente l'inizio del rapporto, e la donna deve quindi fare in modo di favorire questa fase. Dopo l'eiaculazione l'uomo si rilassa completamente e si conclude il processo.

      Nella donna non c'è eiaculazione ma soltanto liberazione di un liquido essenziale. Questa fuoriuscita di liquido avviene attraverso cinque diversi gradi di eccitamento e, finché la donna non li attraversa tutti, piano piano e in modo progressivo, non può raggiungere l'orgasmo. Fino al terzo grado si tratta di sensibilità sessuale esterna, che può essere ottenuta grazie alle carezze del partner intorno ai genitali o attraverso la masturbazione. È a questo punto che insorge il desiderio del rapporto e quindi l'uomo deve saper guidare la donna fino a questo grado. Il quarto grado dell'eccitamento riguarda la sensibilità sessuale della vagina; il quinto la sensibilità sessuale dell'utero. In questo ultimo grado avviene l'orgasmo, che è l'eccitazione portata fino al suo limite, la quale porta a uno spasmo di tutto il corpo: la sua caratteristica è la contrazione dell'area muscolare del bacino e dell'osso sacro. Finché la donna non giunge all'orgasmo, non raggiunge il soddisfacimento; e c'è da aggiungere che il suo orgasmo non è mai così prevedibile, essendo a volte lento, a volte veloce. L'uomo invece può raggiungere l'orgasmo quando lo desidera, e perciò dovrà dedicare la sua attenzione ai processi di eccitamento della donna, per assicurarle un pieno soddisfacimento.

      Quando una donna non raggiunge mai l'orgasmo, l'insoddisfazione del desiderio aumenta una tensione di cui non riesce a liberarsi. Questa tensione finisce con l'accumularsi, creando sangue stagnante, alterazioni della sensibilità e degli stati emotivi o atteggiamenti conflittuali; in altri casi, questa energia insoddisfatta va verso l'interno e porta insonnia, debolezza generale, difficoltà di concentrazione e altri tipi di disturbo. Una donna che mai ha provato soddisfazione del suo desiderio sessuale incorpora il riflesso condizionato di una persona disinteressata al rapporto sessuale e viene definita frigida. Ma anche nell'uomo, quando rimane insoddisfatto, si crea una irregolarità psicologica e fisiologica; la soddisfazione o meno del suo desiderio sessuale influenza la salute fisica e la stabilità dello sviluppo della sua sfera emotiva. Nei libri spesso si trova scritto che chi ha moglie ha una vita più lunga di chi non ce l'ha: probabilmente questo si riferisce a quanto è stato già spiegato.

      Allora, non sposarsi è male? Non è detto! Il desiderio sessuale è energia di espansione; se questa viene utilizzata in modo corretto verso un'altra direzione, porta comunque a risultati positivi. Infatti, se si utilizza nel lavoro, nello studio o nello sport, il desiderio sessuale diminuisce. Per questo motivo, sia l'uomo che la donna devono possedere una corretta consapevolezza riguardo al desiderio e alle proprie capacità sessuali.

      Il matrimonio armonioso
      Il desiderio è energia che si deposita e che, se non soddisfatto, prende ad aumentare sempre di più. Quando, ad esempio, si concentra la propria energia sul lavoro, sembra che diminuiscano di intensità gli altri desideri, fra cui quello sessuale: questo non vuol dire che una persona diventa impotente! Ricordiamoci che nel desiderio sessuale umano si riunificano la sfera psichica e quella fisica e che, per questo, la sua manifestazione risente anche di eventuali alterazioni della condizione del cuore e del corpo. La continua tensione mentale, l'insoddisfazione costante, l'alterazione della condizione fisica, la stanchezza, la condizione emotiva, influiscono sull'aumento o sulla diminuzione del desiderio, così come il livello di comunicazione che si riesce a stabilire nella coppia. 

      Il desiderio sessuale può anche essere visto come una richiesta di scaricare energia in eccesso. Secondo il punto di vista dello Yoga, finché se ne manifesta l'esigenza, il desiderio sessuale non deve mai essere considerato eccessivo. In passato spesso si usava pensare che con il rapporto sessuale si perdeva qualcosa e che questa perdita si doveva compensare in qualche modo. Questo è sbagliato, poiché il corpo più viene utilizzato e più diventa forte: non è così? Questo è vero anche per gli organi genitali che, quando sembrano indeboliti o menomati, è perché sono stati utilizzati scorrettamente o perché hanno solo bisogno di riposo. Lo Yoga insegna come vivere la sessualità quotidianamente, in modo corretto. Quando questa energia in eccesso scompare, il desiderio sessuale non si manifesta più. Perciò, quando si sente che questo desiderio vuole espandersi liberamente, allora, questo non è naturale?

      Per un rapporto sessuale occorre essere in due, ma non è detto che tutti e due lo desiderino contemporaneamente o abbiano uguale capacità; occorre quindi mantenere attenzione reciproca e armonizzarsi insieme. Il raggiungimento di questa armonia è necessario anche per mantenere un corretto rapporto a livello sociale. Quando il marito, per esempio, è concentrato nel lavoro e il suo desiderio sessuale diminuisce, la moglie deve cercare di capire come liberare la propria energia verso altre direzioni di impegno. Questo rispetto è amore. 
      Esiste anche un ciclo naturale di aumento e diminuzione del desiderio, sia per l'uomo che per la donna, e per ognuno è diverso (dicono, per la donna prima o dopo le mestruazioni, o nel mezzo, fra una mestruazione e l'altra); rispetto all'età, nell'uomo, dopo i trent'anni, il desiderio comincia a decrescere, nella donna, invece, alla stessa età comincia ad aumentare. Come armonizzare queste differenze? Attraverso lo studio e l'impegno della coppia. L'uomo, per esempio, deve smettere di pensare che nel rapporto sessuale l'eiaculazione sia indispensabile: la donna, infatti, può gioire ugualmente anche in un rapporto in cui non ci sia scarico, grazie a carezze prolungate, a parole, ad abbracci, a un ambiente caloroso.

      E poi, la capacità sessuale, e cioè la forza fisica a sostegno dell'energia sessuale, non è sempre uguale. L'ignoranza di queste cose porta tante persone a pensare che, quando diminuisce il desiderio sessuale, anche la forza fisica sia diminuita. A causa di una carica emotiva eccessiva o comunque alterata, qualcuno manifesta un desiderio sessuale smodato, ma spesso non ha la forza adeguata a soddisfare quell'esigenza: in quel caso l'incapacità non risiede nella debolezza fisica se non nella anormalità della condizione psichica. Secondo lo Yoga, infatti, il desiderio che nasce da una condizione psico-fisica calma e stabile è un desiderio giusto. 
      Spesso si parla della frigidità delle donne, ma secondo me, a meno di una presenza di qualche problema specifico agli organi genitali, la frigidità non esiste. Sono convinto che la frigidità possa facilmente essere superata: si tratta infatti di una condizione in cui, pur essendo presente il desiderio, non si riesce però a raggiungere l'orgasmo; credo quindi che sia sufficiente approfondire le proprie conoscenze sulla sessualità e trovare il modo di guidare la donna fino al quinto grado di eccitamento. Per questo si dovranno tenere presenti i diversi modi con cui stimolare l'eccitamento della donna: stimoli fisici e utilizzo dell'ambiente, valorizzazione delle zone di sensibilità sessuale e tecniche per prolungare la capacità dell'uomo di sostenere il rapporto, aumento della sensibilità sessuale e auto controllo. Così è possibile sviluppare vari modi di pratica.

      Il desiderio sessuale è esigenza di espandere e di scaricare la propria energia: se il proprio compagno o la propria compagna non sono in grado di rispondere in modo adeguato a questa esigenza, se non si riesce a soddisfare questo desiderio, cercare il contatto di un altro compagno è una esigenza interna del tutto naturale. Senza fare del facile moralismo, ci si deve invece impegnare per raggiungere insieme la gioia del sesso, rendendosi conto che, quando ci si abitua ad uno stesso tipo di stimolo, l'essere umano non lo sente più. Quando il ritmo delle vibrazioni è sempre uguale, non fa che accrescere sempre di più l'insoddisfazione: è per superare questa insoddisfazione che si va quindi alla ricerca di nuove stimolazioni e di nuove gioie con un altro compagno o un'altra compagna. L'essere umano non può cadere nelle abitudini e deve studiare lungo tutto l'arco della sua vita: non è necessario cercare cose nuove e diverse oltre quelle che si trovano nel matrimonio; l'uomo e la donna devono però impegnarsi a cambiare continuamente e mostrarsi capaci di rinnovare sempre il loro rapporto. Comprendiamo questo!

      Masahiro Oki, giugno 1961
      pubblicato dalla rivista Luce Diretta nel dicembre 1994

    • 01 maggio 2009 23.33.49 CEST
    • aaaaaaah se non ci penso io a voi...la parola al maestro

      COME CONQUISTARE UNA DONNA:

      1. Riempila di complimenti
      2. Rispettala,
      3. Trattala con onore,
      4. Falle le coccole,
      5. Baciala appassionatamente,
      6. Accarezzala,
      7. Amala con tutto te stesso,
      8. Ascoltala con attenzione,
      9. Stuzzicala,
      10. Consolala,
      11. Proteggila,
      12. Stringila a te,
      13. Fai di tutto per tenerla,
      14. Spendi soldi per lei,
      15. Riempile sempre il bicchiere di vino,
      16. Circondala di gioielli,
      17. Falla sentire sempre sicura,
      18. Preoccupati per lei,
      19. Stalle vicino,
      20. Sostienila sempre,
      21. Vai fino in capo al mondo per lei
      22. Sii per lei Padre, Fratello e Amante
      23. Non contraddirla mai
      24. Sii sempre gentile

      COME CONQUISTARE UN UOMO

      1. Mostrati nuda
      2. Fai da mangiare

       

      praticamente e' un riassunto :D

    • 01 maggio 2009 23.33.54 CEST
    • aaaaaaah se non ci penso io a voi...la parola al maestro

      COME CONQUISTARE UNA DONNA:

      1. Riempila di complimenti
      2. Rispettala,
      3. Trattala con onore,
      4. Falle le coccole,
      5. Baciala appassionatamente,
      6. Accarezzala,
      7. Amala con tutto te stesso,
      8. Ascoltala con attenzione,
      9. Stuzzicala,
      10. Consolala,
      11. Proteggila,
      12. Stringila a te,
      13. Fai di tutto per tenerla,
      14. Spendi soldi per lei,
      15. Riempile sempre il bicchiere di vino,
      16. Circondala di gioielli,
      17. Falla sentire sempre sicura,
      18. Preoccupati per lei,
      19. Stalle vicino,
      20. Sostienila sempre,
      21. Vai fino in capo al mondo per lei
      22. Sii per lei Padre, Fratello e Amante
      23. Non contraddirla mai
      24. Sii sempre gentile

      COME CONQUISTARE UN UOMO

      1. Mostrati nuda
      2. Fai da mangiare

       

      praticamente e' un riassunto :D

    • 02 maggio 2009 16.09.49 CEST
    • aaaaaaah se non ci penso io a voi...la parola al maestro

       

       ..

      50 errori delle donne a letto. Predefinito



      Cosa sbagliano le donne a letto? Quali sono le colpe della nostra
      controparte? Cosa fare? Cosa NON fare? Tante domande e 50 risposte.

      La risposta non viene da un uomo, ma da una donna autrice del post
      originale.




      1. Partire con l’assunzione che lui lo possa avere duro come la roccia
      esattamente quando lo desideri. Contrariamente alle credenze popolari
      femminili, gli uomini non hanno un bottoncino come Big Jim sulla schiena
      che glielo fa rizzare. Tirarlo su è un lavoro difficile, vedi di capirlo.

      2. Pensare che il bacio debba per forza essere sempre dolce e romantico.
      In alcuni casi un bacio profondo e aggressivo è la cosa più eccitante
      che c’è. Dipende dalle situazioni.

      3. Lasciare a lui tutta la responsabilitÃ* del tuo orgasmo. Sai cosa ti
      piace, diglielo esplicitamente. Se non lo fai sarÃ* solo colpa tua se lui
      verrÃ* prima di te mentre tu sei solo a metÃ* .

      4. Aspettarsi che lui si comporti sempre teneramente. Uomini e donne
      sono fatti in maniera differente. Il fare sesso spesso poi porta le
      donne a cercare il dialogo, a chiacchierare e tutto il resto che ne
      conviene. Queste cose fanno addormentare gli uomini. E’ un qualcosa di
      biologico. Basta litigare su questa cosa, basta pressarlo, non è colpa
      sua, è la natura.

      5. Assumere che lui si debba sempre addormentare con te fra le sue
      braccia. Questa posizione, tanto tenera da immaginarsi, è tremendamente
      scomoda dopo un po’. Un po’ di abbracci dopo l’amore sono una cosa più
      che accettabile; ma quando è tempo di dormire? Un bel braccio sopra le
      tue spalle dovrebbe essere più che sufficiente.

      6. Aspettarsi che lui agisca sempre in modo romantico e galante. Ogni
      tanto è più che giusto. Ogni tanto. Ma aspettarsi che lui agisca sempre
      da Duca Conte è come se lui si aspettasse da te un comportamento perenne
      da pornostar. Se tu non sei pronta a cambiare ogni tanto, non aspettarti
      che lui lo faccia di sua sponte.

      7. Essere egoisti a letto. Nonostante le cazzate che vi hanno rifilato
      durante la vostra adolescenza, il sesso non è una cosa che riguarda solo
      noi (donne). Fattene una ragione.

      8. Considerare una rivista come la vostra bibbia dei consigli sul sesso.
      Non ho la più pallida idea di quali siano le fonti dei giornali per sole
      donne, ma penso che i giornalisti abbiano bisogno di qualche seduta
      dallo psicanalista.

      9. Lamentarvi quando invece di accarezzarvi i capelli lui tende a
      spingere la vostra testa verso il basso.. Bimba, lo sai perchè sta
      spingendo la tua testa? Perchè stai facendo qualche errore e sembra
      proprio che tu abbia ignorato alcune indicazioni che lui sta cercando di
      fornirti. Stai attenta ai segnali che ti manda.

      10. Stare assolutamente immobile. Il missionario non è una scusa per
      essere passive.

      11. Aspettarsi che lui si spogli come un California Dream Man. Fai conto
      che nella sua testa sta giÃ* pregustando la tua patata. Sii quindi
      contenta se si toglie i pantaloni in un nanosecondo. Se per te è così
      importante, spoglialo tu nella maniera che più ti aggrada.

      12. Non depilarti. Se vuoi che il tuo ragazzo sia libero dalla
      ricrescita è meglio se ti compri un rasoio.

      13. Lasciare che la tua patata diventi la foresta amazzonica. Ok, farsi
      la ceretta fa male. Ok, alcune di noi non amano rasarsi completamente.
      Va bene lo stesso. Se ti piace il cespuglietto, è ok. Se hai la pelle
      sensibile e non puoi depilarti, sinceramente mi spiace per te. Ma, per
      tutti i numi, taglia un po’ di quel maledetto pelo se vuoi che lui passi
      un po’ di tempo laggiù!

      14. Partire dall’assunzione che sesso voglia dire relazione. L’unica
      relazione di cui puoi essere sicura è il fatto che il suo pisello al
      momento è incastrato nella tua patata. E le cose stanno così a meno che
      sia stato deciso diversamente da entrambe le parti.

      15. Negare il sesso orale solo perchè ti senti presa in giro. Lui non
      l’ha fatto! A meno che tu non voglia che lui la smetta col sesso orale
      perchè è ormonale, ti consiglio di prenderti delle ginocchiere.

      16. Aspettarsi che lui capisca cosa ti piace basandosi solo sui tuoi
      vocalizzi. Usa le parole, parla. Hai mai sentito cosa dici o come
      “suoni” quando stai facendo sesso? Se ti sentissi registrata e qualcuno
      ti chiedesse di spiegare cosa sta causando quei versi il 67% delle donne
      risponderebbe qualcosa del tipo “Mi hanno pestato un piede”, “Sto
      salendo le scale” o “Stavo dipingendo i muri in alto”.

      17. Lasciare solo a lui la responsabilitÃ* dei preservativi. Se sei
      sessualmente attiva e insisti perchè lui usi il presenvativo, ti
      consiglio di comprarne una scatola e tenerla vicina al tuo letto. Non
      tutti gli uomini se ne portano sempre uno in giro, e la responsabilitÃ*
      non è solo loro, è anche tua. Se pensi che questa cosa ti renda un po’
      zoccola allora, seguendo questo ragionamento, non dovresti proprio fare
      sesso. Torna alla scuola media.

      18. Offenderti se ogni tanto lui usa dei termini forti. Un po’ di
      fantasia può essere divertente. Se ti tratta sempre con il dovuto
      rispetto, non dovresti offenderti se ogni tanto capita che lui ti chiami
      “zoccoletta sporcacciona”. Smetti di fare quella che non capisce.

      19. Rifiutarti di essere spontanea. So che è scioccante per te, ma ogni
      tanto fare sesso fuori dalla camera da letto è divertente!

      20. Lamentarsi perchè i tempi ogni tanto sono ridotti al minimo. Il
      sesso è un qualcosa di dinamico. C’e’ una fantastica energia quando hai
      solo 10 minuti ma desideri così tanto un uomo da farlo mezzi vestiti
      appoggiati a un muro. Aggiorna un po’ il tuo modo di pensare.

      21. Essere così stupida da non dirgli cosa è permesso e cosa non lo è
      prima di iniziare. Sii onesta. Se lui ti chiede il secondo canale e la
      tua reazione è un sorrisino malizioso con un no strascicato, è come se
      fosse un invito. Non essere sorpresa se poi “accidentalmente” lui fa
      esattamente quello che aveva intenzione di fare!

      22. Aspettarsi che sia sempre lui a spogliarti Mi metto il reggiseno
      tuti i giorni. So per esperienza personale che toglierlo spesso non è
      semplice. Aiuta il giovane nell’impresa.

      23. Spogliarsi al buio. Se sei timida, abbassa le luci ma dai al tuo
      uomo qualcosa da vedere. Togliere i vestiti alla velocitÃ* della luce e
      buttarsi sotto le coperte è il male assoluto, in tutti i casi.

      24. Rifiutarti di stare sopra. Non c’e’ alcuna motivazione valida per
      cui lui debba fare tutta la fatica.

      25. Tenerti quella espressione annoiata sul viso. Negli uomini il senso
      visivo è molto importante. Dagli qualcosa da guardare. Vai sopra, inarca
      un po’ la schiena indietro e muoviti. Fai qualcosa per fargli capire
      che: non sei morta, non hai avuto un incidente che ti rende incapace di
      muoverti.

      26. Partire dall’assunto che se tu sei sopra allora lui deve essere
      l’unico ad usare le mani su di te E’ il tuo corpo, sei abituata ad
      averlo e lo conosci. Gioca con tuo seno o col tuo clito, fai qualcosa
      perchè il “lavoro” sia più facile per entrambi.

      27. Aver paura di guidare le mani del tuo partner quando ti sta
      toccando. Non ti piace quello che sta facendo? Gentilmente prendi la sua
      mano e guidalo a fare ciò che ti piace.

      28. Mettersi a letto, spogliarsi, giocare un po’ e poi decidere che vuoi
      solo un po’ di coccole. Poi offenderti se lui non è d’accordo. E’ una
      tua scelta quella di fermarti, ma non fare quella faccia sorpresa se lo
      vedi confuso: siete nudi nel tuo letto, cosa pensavi potesse accadere?

      29. Rifiutarti di lasciargli il controllo della situazione. Quindi sei
      una femminista. Grandissima stupidaggine. Lasciargli decidere non ti fa
      apparire meno di un’altra.

      30. Rifiutarti di prendere il controllo. E’ ok camminare a quattro zampe
      sul letto, spingerlo giù e scivolargli sopra. Non stÃ* sempre a lui
      iniziare le cose ogni volta.

      31. Dimenticare che ha un corpo a cui piace essere toccato. Gli uomini
      hanno parti come la schiena, le spalle, l’addome e altre parti che sono
      divertenti da baciare e toccare. Ti perdi un sacco di bei posti
      concentrandoti solo sul pene.

      32. Ignorare le palle. Seriamente, sono lÃ*! Baciale, leccale, succhiale,
      instaura una relazione con loro, non ignorarle!

      33. Lasciarlo fare di testa sua. Non c’è niente di peggio che una
      ragazza che ti toglie praticamente tutto e poi abbandona l’iniziativa
      perchè non vuole riordinare.

      34. Iniziare un discorso sul non essere un oggetto del sesso quando
      prova a scoparsi le tette. Cavolicchio, semplicemente schiacciale una
      contro l’altra e divertiti. E’ un’ottima visuale!

      35. Aspettarsi che vi maneggi come una bambola di porcellana. Odierei
      essere la portatrice di brutte notizie, ma stai sicura che non ti rompi.
      Quindi farlo contro un muro ti provoca lividi o escoriazioni sulle
      spalle? Guardarli poi ti faranno ridacchiare per la situazione.

      36. Rifiutare di provare nel nome del “fare l’amore”. Non stai facendo
      niente. Sei nuda. Con un’altra persona. Facendo strane smorfie e gemiti.
      Smettila di fare la romantica.

      37. Prendere le cose troppo seriamente. Il sesso è divertente. E’
      spassoso. Da qualche parte qualcuno sta cadendo da un letto, qualcuno
      sta sbattendo la testa contro una lampada, scalciando accidentalmente un
      nano da giardino o saltellando su un caprone. E’ come ti poni che
      veramente importa.

      38. Mandarlo a puttane se ti chiede una cosa a tre. E’ il sogno
      Americano. (So che il mio ex sta leggendo, quindi una piccola parentesi:
      una richiesta di un manage a trois (menagiatruÃ* ) va bene. Ogni 5 minuti
      un po’ meno.).

      39. Continuare un soffocotto anche sapendo che hai la bocca secca.
      Veramente. Prenditi una bottiglia d’acqua.

      40. Unghie. Una cosa è passarle leggermente sulla schiena del tuo
      partner. Un’altra è incastrarti con un artiglio sui suoi gioielli.

      41. Lamentarsi se ti viene addosso. Stai facendo sesso. Succede.
      SuccederÃ* ancora. Questo è sesso. Stabilisci dove può e non può venire e
      finiscila lÃ*. Ricordati che stringe i pori della pelle!

      42. Non fare nessun rumore. Fai qualche gemito. Urla il suo nome.
      Qualcosa che gli faccia capire che è il meglio tu abbia mai avuto, anche
      se non lo è.

      43. Simulare l’orgasmo. Non farlo. Se fingi (SE ci crede) penserÃ* che
      sta facendo tutto nel modo corretto. E se non sa che sta sbagliando
      qualcosa, non farÃ* niente per cambiarlo. Entrando così in un circolo
      vizioso di sesso non soddisfacente che potrebbe essere dannoso per il
      suo ego.

      44. Non lavarsi prima del sesso. So che il sesso è spontaneo, è più che
      una semplice frase. Se non ti sei lavata quel giorno, e la pipina sa un
      po’ di..pesce..magari chiedendo pure un po’ di sesso orale..è un po’
      ridicolo no?

      45. Qualsiasi cosa che implica inserire qualcosa nel suo corpo e che non
      è stato approvato prima. Non mi interessa cosa si dice in giro..certe
      cose non sono semplicemente “piacevoli sorprese”.

      46. Rifiutare l’uso di oli, panna montata, altre oleose ma divertenti
      cose perchè avete un vestito di cotone egiziano creato a mano dall’unica
      persona vivente capace di creare con quel tessuto. Si lava tutto.

      47. Fare tutte le vostre cose pre-dormita prima del sesso. Sì è vero,
      dormire col trucco non è la cosa migliore. Ma non è il momento di
      toglierlo, lo puoi fare dopo. E far sesso con i capelli scompigliati e
      tenuti insieme da un elastico e con la crema anti-acne sul naso fa
      cadere a pezzi il desiderio.

      48. Lavarsi dopo il sesso. Lavarsi dal suo sperma è una cosa. Ma
      cambiare le lenzuola immediatamente in modo da mettere le usate in
      lavatrice e lavare tutto ciò che può essere stato toccato dai vostri
      corpi potrebbe non essere il modo giusto per farlo.

      49. Farne una grossa questione se perde l’erezione. Questa non è
      un’interrogazione, un “20 question”. Succede, probabilmente è
      mortificato e NON lo stai aiutando. Trattieniti dall’usare frasi come
      “succede a chiunque” . Semplicemente fai altro finchè non torna duro di
      nuovo e se non succede prova un’altra cosa con lui. E’ comunque ed
      ancora capace di (s)montarti. Borbottare “Lascia perdere” e andarsene
      non va bene.

      50. Fare domande subito dopo. L’equivalente femminile del “ti è
      piaciuto?”. Non è un buon momento per domandare. Non è il momento di
      domandare “cosa significa”. Significa che probabilmente necessita un
      drink, una pisciata e un sonnellino, forse non in quest’ordine.
      ...COME VEDI....FACCIAMO ANKE NOI OUTING....

      ...BACIO.....Kattyvella

    • 02 maggio 2009 16.33.25 CEST
    • aaaaaaah se non ci penso io a voi...la parola al maestro

       MIE CARE E FELICI UTENTI ( che termine brutto !) 

      Ditelo, ditelo siete per la provocazione? BENEEEEEEEEE  allora che pacifica e simpatica guerriglia sia !!!!

      La vincitrice esce con GIOC la perdente con me (tranquille me ne intendo conosco le migliori, ( eheheheh GIOC mi dispiace a te gli onori a me gli oneri, ma che goduriaaaaaaaaaaaaa!!!!)

      HOLA AMIGOS

       

      ciaaaaaaaaaaaa uaglioooooooooooo (esclusivo per DANNATO )

    • 02 maggio 2009 16.40.13 CEST
    • aaaaaaah se non ci penso io a voi...la parola al maestro

      ...ok guerriglia sia....ma sarei curiosa di sapere su quali basi verra' determinata la vincente o la perdente...quale ..metro..ops scusa ..mi sn espressa kn lungimiranza....dicevo con quale CENTIMETRO....di criterio lo farai?.....e po TAO...chissa' ke a te nn capitino gli onori....eheh mai dire mai...specie con le donne.....un saluto...cn simpatia...KATTYVELLA

    • 02 maggio 2009 17.15.39 CEST
    • aaaaaaah se non ci penso io a voi...la parola al maestro

      [quote=KATTYVELLA]

      Sono pienamente daccordo su tutto.Brava,sei molto saggia ed esperta 

       ..

      50 errori delle donne a letto. Predefinito



      Cosa sbagliano le donne a letto? Quali sono le colpe della nostra
      controparte? Cosa fare? Cosa NON fare? Tante domande e 50 risposte.

      La risposta non viene da un uomo, ma da una donna autrice del post
      originale.




      1. Partire con l’assunzione che lui lo possa avere duro come la roccia
      esattamente quando lo desideri. Contrariamente alle credenze popolari
      femminili, gli uomini non hanno un bottoncino come Big Jim sulla schiena
      che glielo fa rizzare. Tirarlo su è un lavoro difficile, vedi di capirlo.

      2. Pensare che il bacio debba per forza essere sempre dolce e romantico.
      In alcuni casi un bacio profondo e aggressivo è la cosa più eccitante
      che c’è. Dipende dalle situazioni.

      3. Lasciare a lui tutta la responsabilitÃ* del tuo orgasmo. Sai cosa ti
      piace, diglielo esplicitamente. Se non lo fai sarÃ* solo colpa tua se lui
      verrÃ* prima di te mentre tu sei solo a metÃ* .

      4. Aspettarsi che lui si comporti sempre teneramente. Uomini e donne
      sono fatti in maniera differente. Il fare sesso spesso poi porta le
      donne a cercare il dialogo, a chiacchierare e tutto il resto che ne
      conviene. Queste cose fanno addormentare gli uomini. E’ un qualcosa di
      biologico. Basta litigare su questa cosa, basta pressarlo, non è colpa
      sua, è la natura.

      5. Assumere che lui si debba sempre addormentare con te fra le sue
      braccia. Questa posizione, tanto tenera da immaginarsi, è tremendamente
      scomoda dopo un po’. Un po’ di abbracci dopo l’amore sono una cosa più
      che accettabile; ma quando è tempo di dormire? Un bel braccio sopra le
      tue spalle dovrebbe essere più che sufficiente.

      6. Aspettarsi che lui agisca sempre in modo romantico e galante. Ogni
      tanto è più che giusto. Ogni tanto. Ma aspettarsi che lui agisca sempre
      da Duca Conte è come se lui si aspettasse da te un comportamento perenne
      da pornostar. Se tu non sei pronta a cambiare ogni tanto, non aspettarti
      che lui lo faccia di sua sponte.

      7. Essere egoisti a letto. Nonostante le cazzate che vi hanno rifilato
      durante la vostra adolescenza, il sesso non è una cosa che riguarda solo
      noi (donne). Fattene una ragione.

      8. Considerare una rivista come la vostra bibbia dei consigli sul sesso.
      Non ho la più pallida idea di quali siano le fonti dei giornali per sole
      donne, ma penso che i giornalisti abbiano bisogno di qualche seduta
      dallo psicanalista.

      9. Lamentarvi quando invece di accarezzarvi i capelli lui tende a
      spingere la vostra testa verso il basso.. Bimba, lo sai perchè sta
      spingendo la tua testa? Perchè stai facendo qualche errore e sembra
      proprio che tu abbia ignorato alcune indicazioni che lui sta cercando di
      fornirti. Stai attenta ai segnali che ti manda.

      10. Stare assolutamente immobile. Il missionario non è una scusa per
      essere passive.

      11. Aspettarsi che lui si spogli come un California Dream Man. Fai conto
      che nella sua testa sta giÃ* pregustando la tua patata. Sii quindi
      contenta se si toglie i pantaloni in un nanosecondo. Se per te è così
      importante, spoglialo tu nella maniera che più ti aggrada.

      12. Non depilarti. Se vuoi che il tuo ragazzo sia libero dalla
      ricrescita è meglio se ti compri un rasoio.

      13. Lasciare che la tua patata diventi la foresta amazzonica. Ok, farsi
      la ceretta fa male. Ok, alcune di noi non amano rasarsi completamente.
      Va bene lo stesso. Se ti piace il cespuglietto, è ok. Se hai la pelle
      sensibile e non puoi depilarti, sinceramente mi spiace per te. Ma, per
      tutti i numi, taglia un po’ di quel maledetto pelo se vuoi che lui passi
      un po’ di tempo laggiù!

      14. Partire dall’assunzione che sesso voglia dire relazione. L’unica
      relazione di cui puoi essere sicura è il fatto che il suo pisello al
      momento è incastrato nella tua patata. E le cose stanno così a meno che
      sia stato deciso diversamente da entrambe le parti.

      15. Negare il sesso orale solo perchè ti senti presa in giro. Lui non
      l’ha fatto! A meno che tu non voglia che lui la smetta col sesso orale
      perchè è ormonale, ti consiglio di prenderti delle ginocchiere.

      16. Aspettarsi che lui capisca cosa ti piace basandosi solo sui tuoi
      vocalizzi. Usa le parole, parla. Hai mai sentito cosa dici o come
      “suoni” quando stai facendo sesso? Se ti sentissi registrata e qualcuno
      ti chiedesse di spiegare cosa sta causando quei versi il 67% delle donne
      risponderebbe qualcosa del tipo “Mi hanno pestato un piede”, “Sto
      salendo le scale” o “Stavo dipingendo i muri in alto”.

      17. Lasciare solo a lui la responsabilitÃ* dei preservativi. Se sei
      sessualmente attiva e insisti perchè lui usi il presenvativo, ti
      consiglio di comprarne una scatola e tenerla vicina al tuo letto. Non
      tutti gli uomini se ne portano sempre uno in giro, e la responsabilitÃ*
      non è solo loro, è anche tua. Se pensi che questa cosa ti renda un po’
      zoccola allora, seguendo questo ragionamento, non dovresti proprio fare
      sesso. Torna alla scuola media.

      18. Offenderti se ogni tanto lui usa dei termini forti. Un po’ di
      fantasia può essere divertente. Se ti tratta sempre con il dovuto
      rispetto, non dovresti offenderti se ogni tanto capita che lui ti chiami
      “zoccoletta sporcacciona”. Smetti di fare quella che non capisce.

      19. Rifiutarti di essere spontanea. So che è scioccante per te, ma ogni
      tanto fare sesso fuori dalla camera da letto è divertente!

      20. Lamentarsi perchè i tempi ogni tanto sono ridotti al minimo. Il
      sesso è un qualcosa di dinamico. C’e’ una fantastica energia quando hai
      solo 10 minuti ma desideri così tanto un uomo da farlo mezzi vestiti
      appoggiati a un muro. Aggiorna un po’ il tuo modo di pensare.

      21. Essere così stupida da non dirgli cosa è permesso e cosa non lo è
      prima di iniziare. Sii onesta. Se lui ti chiede il secondo canale e la
      tua reazione è un sorrisino malizioso con un no strascicato, è come se
      fosse un invito. Non essere sorpresa se poi “accidentalmente” lui fa
      esattamente quello che aveva intenzione di fare!

      22. Aspettarsi che sia sempre lui a spogliarti Mi metto il reggiseno
      tuti i giorni. So per esperienza personale che toglierlo spesso non è
      semplice. Aiuta il giovane nell’impresa.

      23. Spogliarsi al buio. Se sei timida, abbassa le luci ma dai al tuo
      uomo qualcosa da vedere. Togliere i vestiti alla velocitÃ* della luce e
      buttarsi sotto le coperte è il male assoluto, in tutti i casi.

      24. Rifiutarti di stare sopra. Non c’e’ alcuna motivazione valida per
      cui lui debba fare tutta la fatica.

      25. Tenerti quella espressione annoiata sul viso. Negli uomini il senso
      visivo è molto importante. Dagli qualcosa da guardare. Vai sopra, inarca
      un po’ la schiena indietro e muoviti. Fai qualcosa per fargli capire
      che: non sei morta, non hai avuto un incidente che ti rende incapace di
      muoverti.

      26. Partire dall’assunto che se tu sei sopra allora lui deve essere
      l’unico ad usare le mani su di te E’ il tuo corpo, sei abituata ad
      averlo e lo conosci. Gioca con tuo seno o col tuo clito, fai qualcosa
      perchè il “lavoro” sia più facile per entrambi.

      27. Aver paura di guidare le mani del tuo partner quando ti sta
      toccando. Non ti piace quello che sta facendo? Gentilmente prendi la sua
      mano e guidalo a fare ciò che ti piace.

      28. Mettersi a letto, spogliarsi, giocare un po’ e poi decidere che vuoi
      solo un po’ di coccole. Poi offenderti se lui non è d’accordo. E’ una
      tua scelta quella di fermarti, ma non fare quella faccia sorpresa se lo
      vedi confuso: siete nudi nel tuo letto, cosa pensavi potesse accadere?

      29. Rifiutarti di lasciargli il controllo della situazione. Quindi sei
      una femminista. Grandissima stupidaggine. Lasciargli decidere non ti fa
      apparire meno di un’altra.

      30. Rifiutarti di prendere il controllo. E’ ok camminare a quattro zampe
      sul letto, spingerlo giù e scivolargli sopra. Non stÃ* sempre a lui
      iniziare le cose ogni volta.

      31. Dimenticare che ha un corpo a cui piace essere toccato. Gli uomini
      hanno parti come la schiena, le spalle, l’addome e altre parti che sono
      divertenti da baciare e toccare. Ti perdi un sacco di bei posti
      concentrandoti solo sul pene.

      32. Ignorare le palle. Seriamente, sono lÃ*! Baciale, leccale, succhiale,
      instaura una relazione con loro, non ignorarle!

      33. Lasciarlo fare di testa sua. Non c’è niente di peggio che una
      ragazza che ti toglie praticamente tutto e poi abbandona l’iniziativa
      perchè non vuole riordinare.

      34. Iniziare un discorso sul non essere un oggetto del sesso quando
      prova a scoparsi le tette. Cavolicchio, semplicemente schiacciale una
      contro l’altra e divertiti. E’ un’ottima visuale!

      35. Aspettarsi che vi maneggi come una bambola di porcellana. Odierei
      essere la portatrice di brutte notizie, ma stai sicura che non ti rompi.
      Quindi farlo contro un muro ti provoca lividi o escoriazioni sulle
      spalle? Guardarli poi ti faranno ridacchiare per la situazione.

      36. Rifiutare di provare nel nome del “fare l’amore”. Non stai facendo
      niente. Sei nuda. Con un’altra persona. Facendo strane smorfie e gemiti.
      Smettila di fare la romantica.

      37. Prendere le cose troppo seriamente. Il sesso è divertente. E’
      spassoso. Da qualche parte qualcuno sta cadendo da un letto, qualcuno
      sta sbattendo la testa contro una lampada, scalciando accidentalmente un
      nano da giardino o saltellando su un caprone. E’ come ti poni che
      veramente importa.

      38. Mandarlo a puttane se ti chiede una cosa a tre. E’ il sogno
      Americano. (So che il mio ex sta leggendo, quindi una piccola parentesi:
      una richiesta di un manage a trois (menagiatruÃ* ) va bene. Ogni 5 minuti
      un po’ meno.).

      39. Continuare un soffocotto anche sapendo che hai la bocca secca.
      Veramente. Prenditi una bottiglia d’acqua.

      40. Unghie. Una cosa è passarle leggermente sulla schiena del tuo
      partner. Un’altra è incastrarti con un artiglio sui suoi gioielli.

      41. Lamentarsi se ti viene addosso. Stai facendo sesso. Succede.
      SuccederÃ* ancora. Questo è sesso. Stabilisci dove può e non può venire e
      finiscila lÃ*. Ricordati che stringe i pori della pelle!

      42. Non fare nessun rumore. Fai qualche gemito. Urla il suo nome.
      Qualcosa che gli faccia capire che è il meglio tu abbia mai avuto, anche
      se non lo è.

      43. Simulare l’orgasmo. Non farlo. Se fingi (SE ci crede) penserÃ* che
      sta facendo tutto nel modo corretto. E se non sa che sta sbagliando
      qualcosa, non farÃ* niente per cambiarlo. Entrando così in un circolo
      vizioso di sesso non soddisfacente che potrebbe essere dannoso per il
      suo ego.

      44. Non lavarsi prima del sesso. So che il sesso è spontaneo, è più che
      una semplice frase. Se non ti sei lavata quel giorno, e la pipina sa un
      po’ di..pesce..magari chiedendo pure un po’ di sesso orale..è un po’
      ridicolo no?

      45. Qualsiasi cosa che implica inserire qualcosa nel suo corpo e che non
      è stato approvato prima. Non mi interessa cosa si dice in giro..certe
      cose non sono semplicemente “piacevoli sorprese”.

      46. Rifiutare l’uso di oli, panna montata, altre oleose ma divertenti
      cose perchè avete un vestito di cotone egiziano creato a mano dall’unica
      persona vivente capace di creare con quel tessuto. Si lava tutto.

      47. Fare tutte le vostre cose pre-dormita prima del sesso. Sì è vero,
      dormire col trucco non è la cosa migliore. Ma non è il momento di
      toglierlo, lo puoi fare dopo. E far sesso con i capelli scompigliati e
      tenuti insieme da un elastico e con la crema anti-acne sul naso fa
      cadere a pezzi il desiderio.

      48. Lavarsi dopo il sesso. Lavarsi dal suo sperma è una cosa. Ma
      cambiare le lenzuola immediatamente in modo da mettere le usate in
      lavatrice e lavare tutto ciò che può essere stato toccato dai vostri
      corpi potrebbe non essere il modo giusto per farlo.

      49. Farne una grossa questione se perde l’erezione. Questa non è
      un’interrogazione, un “20 question”. Succede, probabilmente è
      mortificato e NON lo stai aiutando. Trattieniti dall’usare frasi come
      “succede a chiunque” . Semplicemente fai altro finchè non torna duro di
      nuovo e se non succede prova un’altra cosa con lui. E’ comunque ed
      ancora capace di (s)montarti. Borbottare “Lascia perdere” e andarsene
      non va bene.

      50. Fare domande subito dopo. L’equivalente femminile del “ti è
      piaciuto?”. Non è un buon momento per domandare. Non è il momento di
      domandare “cosa significa”. Significa che probabilmente necessita un
      drink, una pisciata e un sonnellino, forse non in quest’ordine.
      ...COME VEDI....FACCIAMO ANKE NOI OUTING....

      ...BACIO.....Kattyvella

      [/quote]

    • 02 maggio 2009 17.22.41 CEST
    • aaaaaaah se non ci penso io a voi...la parola al maestro

      kattyyyyyyyyyyyyyy:) non è che vuoi fare la vincente e la perdenteeee???

      monellaccia!!!!

       

      vabbè... mi offro volontaria ghghghghghghhghghg... aho katty.. male che vada usciamo te ed io ihihihihhihiihih

      baciiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

    • 02 maggio 2009 17.49.42 CEST
    • aaaaaaah se non ci penso io a voi...la parola al maestro

      Siete le solite asociali....e io?..chi sono....figlia della lupa?.... mi lasciate a piedi?

      ah...leggetevi questo ...

       

      Il rapporto sessuale secondo lui e lei

      IL PERFETTO RAPPORTO SESSUALE SECONDO LA DONNA:

      Lei arriva a casa di lui con 45 minuti di ritardo, ampiamente giustificato dalla scelta del vestito.

      Lui la riceve in smoking, musica soft, luce soffusa che viene da candele profumate, un enorme mazzo di rose rosse offertole in ginocchio. Lei sorride soddisfatta e accetta l’omaggio floreale.

      cena romantica A tavola, cena preparata da lui: carpaccio di pesce spada, tagliolini al tartufo bianco, aragosta alla griglia e champagne. Il tutto in porzioni calibrate alla perfezione per la dieta di lei.

      Finita la cena, regalino: anello di brillanti dentro la coppa di champagne che le offre mentre l’accompagna in salotto vicino al caminetto. Accetta con un sorriso.

      Accende l’impianto, diffondendo per la casa la sua canzone preferita. Ballo lento stretta al suo petto ampio e caldo.

      Poesia d’amore scritta appositamente per l’occasione, sussurrata all’orecchio. smack Labbra che si sfiorano e poi finalmente si incontrano in una passione senza fine. Le mani di lui, mantenute perfettamente da una sessione di manicure, che scorrono gentili sul corpo di lei.

      Abbandono tra le sue forti braccia. Lui che la solleva e la porta, sempre guardandola negli occhi, in camera, dove li aspetta un enorme letto a baldacchino bianco con cuscini dappertutto. La spoglia lentamente con baci leggeri su tutto il corpo e l’adagia dolcemente sui cuscini.

      Lui si spoglia lentamente come uno spogliarellista professionista, il corpo statuario di lui che scivola sul corpo di lei e si sofferma con la bocca nella sua intimità .

      Lei raggiunge l’apice del piacere almeno un paio di volte, cercando di trattenere le sue sedate voglie.

      Piatto forte: la sua perfetta virilità la riempie; lei rilassata, lui fa tutto il lavoro, con dolcezza e abilità . Lei raggiunge parecchi orgasmi, in attesa di quello del suo uomo.

      Lui la riempie di complimenti, lei si sente bella come un angelo e focosa come un diavolo. Si appaga quando vede che con le sue grazie riesce a far raggiungere l’orgasmo anche a lui.

      Lui che si sdraia nel letto al suo fianco ed inizia una pratica di coccole, grattini e bacini che continuano anche durante il sonno di lei.

      Sonno profondo da bambina, la mattina dopo colazione a letto

      IL PERFETTO RAPPORTO SESSUALE SECONDO L’UOMO:

      Arrivo a casa di lei, gli apre la porta vestita di pizzo nero, reggiseno a balconcino (quarta abbondante), giarrettiere senza mutande.

      Si mette a quattro zampe e lo accompagna direttamente in camera da letto.

      Dopo aver miagolato si lecca le labbra e apre la bocca invitante.

      Lo sventrapapere esce dalla tana fiero e scattante. oooh! Spontaneo “oooh” di ammirazione di lei che dice: “Oddio che bestia!. Mi ci starà dentro?”

      Aperitivo alla bolognese (fellatio) di 10 minuti, senza orgasmo, con lei che mugola e gli prende le mani e se le mette sulla testa chiedendo di essere usata; primo orgasmo di lei, senza alcun contatto fisico.

      Schiocco delle dita di lui e lei si alza in piedi. Altro schiocco: i (pochi) indumenti di lei cadono a terra.

      rapporto sessuale per luiPrima penetrazione: lui sta in piedi e se la carica addosso. Lei spalanca gli occhi incredula di tanta virilità . Lui la regge per un quarto con le braccia e per tre quarti con il pene. Durata 18 minuti, durante i quali lui la porta in giro per la casa e guarda quà e là , tanto per ambientarsi.

      Cambio posizione: alla pecorina, 25 minuti, con lei con i gomiti appoggiati al tavolo. Piatti e bicchieri che cadono a terra. Lei ha un orgasmo ogni 30-40 secondi, con ululati che confermano a tutto il condominio la possenza virile del vero maschio latino.

      Cambio posizione: a terra, stile missionario e variante acrobatiche, totale 23 minuti. Lei si frattura un’ulna contro un mobile ma gode talmente tanto che non se ne accorge.

      Altro cambio: smorzacandela, 36 minuti. Lei urla, si sente posseduta come non mai e implora di continuare.

      Al quarantesimo orgasmo avviene il miracolo dell’eiaculazione femminile gridando di vedere la Madonna.

      Va in cucina e si beve un paio di zabaioni e prende alcune fialette di carboidrati a rilascio immediato, per recuperare le forze.

      E’ passata più di un’ora di rapporto continuato e, nonostante la pausa, lei si scusa che “le brucia un po’”. Gli strizza l’occhiolino facendo intendere che ci sono anche altre strade disponibili.culo

      Sodomia, 43 minuti: lei viene venti volte e lo implora di sculacciarla perchè è una cattiva bambina. Le sculacciate vengono elargite mentre in Tv la sua squadra del cuore vince il derby 5-0.

      Gran finale: pompino “stile gola profonda” sotto la doccia.

      Fuochi di artificio e applausi fragorosi di tutti gli abitanti del quartiere.

      Riposo del guerriero: birra doppio malto gelata mentre guarda i goal, lei in ginocchio distrutta e febbricitante di piacere gli sussurra che si è sentita scopata davvero per la prima volta in vita sua.

      Lui di tutta risposta emette un rutto fragoroso che le spettina i capelli, lei si eccita e implora di poter eseguire una nuova fellatio, che le viene concessa con magnanimità .

      Dormita epocale con russata e scoreggie tonanti..

       

      ok..ora scappo o  mi picchiate lo so :))))

      ciao stupendevoli amici :D

       

           Generate Your Own Glitter Graphics at GlitterYourWay.com

                      

       

    • 02 maggio 2009 19.20.51 CEST
    • aaaaaaah se non ci penso io a voi...la parola al maestro

      Meno male che c'e' qualche persona che fa outing!

      Io, la donna che hai descritto, l'ho avuta un anno e mezzo!

      Ti assicuro che e' stato un idillio, io la trattavo da mia regina,

      lei aveva tutta se stessa per me. La venero ancora oggi che, spirito libero,

      ha deciso di starsene sola e non voler nessuno.

      E bri, in tutto c'e' il pro e il contro, purtroppo le teste son diverse,

      i modi anche, ma quant'e' bella la diversita'!

      Baci a tutti,

      Renato - primodisette

       

      PS: Posso aggregarmi anch'io?

    • 02 maggio 2009 19.21.13 CEST
    • aaaaaaah se non ci penso io a voi...la parola al maestro

       Aho visto che vi state a menà...mi costringete a leggere l'articolo che ho postato hihihihih

      sbaciucchi a tutti...

      A proposito...niente gare eh? Qua non ci siamo proprio capiti mi sa...Quella che comincia colla k ve l potete scordare...la sto corteggiando io...avete capitooooooo?

      sciao sciao

    • 02 maggio 2009 19.26.46 CEST
    • aaaaaaah se non ci penso io a voi...la parola al maestro

      ...benvengano i tuoi interventi RENATO...anzi...guai se nn ci fosse la kontroparte a ribattere.....ehh..snz esculsione di colpi...ok?...x la serie..

       che nn le manderemo a dire....ma le posteremo tutte qui.....quindi...buona guerriglia dei sessi...........ciao Kattyvella

    • 02 maggio 2009 20.03.19 CEST
    • aaaaaaah se non ci penso io a voi...la parola al maestro

       

       

      Tipi di maschi:

      lo sborone: il primo pensiero quando lo conoscete è "chi è questo stronzo!?"… fidatevi del vostro istinto. Vi fa credere di essere perfetto mentre in realtà è soltanto uno sfigato che si crede un grande uomo. Diffidate da quelli con una macchina dal colore improbabile (bisogno di affermazione nella massa), da quelli che portano in colletto delle polo alzato (bisogno di affermazione sessuale), da quelli che vi fanno credere di essere la donna ideale (bisogno di affermazione territoriale).

      il buon samaritano

      il misterioso

      il simpatico

      il duro

      il seduttore

      l’animale da discoteca

      il modaiolo

      il bambino

      lo sportivo

      l’amicone

      l’alternativo

      l’intellettualoide

      il cesso

      l’uomo-vibratore

      il cocco di mamma

      il Narciso

      : vi ascolta, vi consiglia sui vestiti, sui profumi e sulle acconciature, viene volentieri a fare shopping con voi per poi passare ore a specchiarsi nelle vetrine dei negozi. Sexy, ambiguo, chic… è spassionatamente gay
      : di buona famiglia, educato, attento, premuroso. Vostroo padre lo vuole portare a giocare a golf con lui, vostra madre lo ha invitato per una serata a casa vostra a sorseggiare grappa alla prugna sul divano. E’ semplicemente NOIOSO
      : quando riesce a mettervi le mani addosso è la fine! Passerete notti e giorni di fuoco visto che il suo unico pensiero è il sesso, vi lascerà parlare di voi con la speranza che dopo gliela diate e quando camminerete per strada con lui si girerà a lumare tutte le altre. Va bene come amante, è fantasioso e audace, ma come fidanzato è meglio lasciar perdere, a meno di non voler masochisticamente trovarsi "come cervo che esce di foresta"
      : è brutto, antipatico, appiccicoso. Vi siete attaccate a lui perchè sembrava essere l’unico che vi degnava di uno sguardo. V fa delle scenate di gelosia enormi e non serve molto neppure per l’autostima: vabbeh, vicino a lui sembrate delle strafighe ma il resto del mondo dubiterà fortemente dei vostri gusti estetici
      : geniale, con una mente stupenda, lo sguardo acuto e penetrante, la battuta sempre pronta. Lo amerete per la sua cultura, per il parlare forbito, per la classe. Lo odierete perchè tenterà di fare di voi una sua copia-adepta e se non ci riuscirà vi tratterà come l’essere più ignorante della terra dopo il vostro cane.
      : sporco, stracciato, con l’aria sognante. I vostrio genitori lo odieranno, anche perchè per conquistarlo vi sarete dovute fare piercing, dreadloks e ascoltare giorno e notte musica ska. Vi accorgerete presto che non c’è nulla di alternativo in lui e oltre la maschera è uguale a tutti gli altri.
      : vi conoscete da una vita ma per lui siete attraenti come una bustina di the. Sul più bello che vi siete innamorate vi racconterà della sua nuova ragazza, trattandovi nel solito modo cameratesco e non accorgendosi assolutamente di nulla.
      : fisico da urlo (ma non sempre), impegnato nei mille allenamenti che fa durante la settimana. Se inventano un nuovo
      : sembra perfetto, pende dalle vostre labbra, vi chiede consiglio per tutto, è sempre d’accordo con voi. E perchè?! Semplicemente perchè non ha idee sue, si aggrappa alla prima persona che lo degni di attenzione per non fare la fatica di mettersi in gioco. Vi mollerà per una con le tette più grosse delle vostre. Sperate di stufarvi di fargli da mamma.
      : l’uomo più trendy del globo, sembra uscito dalla pubblicità di
      : si dimena come un pazzo per tutta la notte con la camicia inzuppata tipo monsone, credendosi l’erede naturale di Ricky Martin. Al bar della discoteca vi lancia uno sguardo ammaliatore ma poi vi accorgete che sono solo le
      : è semplicemente bellissimo, e non manca di fartelo notare. Accanto a lui c’è sempre parcheggiata la strafiga di turno che si intona perfettamente alla sua abbronzatura lampados. Sexy come un California Dream Man ma desolatamente senza un cervello, quando si spoglia correte il rischio di trovarvi impanate come una cotoletta nel suo olio profumato-lucida-bicipiti. Nel sesso bada molto ai dettagli scenici (lenzuola di
      : grugnisce, tiene i pugni in tasca e vi chiama con appellativi poco carini. E’ il peggio che vi possa succedere perchè vi lasciate prendere dalla sindrome della crocerossina per cercare di "salvarlo". Fidatevi, sotto la scorza da macho non c’è veramente NULLA.
      : vi farà morire dal ridere con le sue
      : sta sempre zitto immerso nei suoi pensieri… in realtà non ne ha! Strimpella la chitarra nella solitudine della sua cameretta, corre dietro a donne impossibili e non vi noterà mai perchè è troppo depresso per uscire con qualcuno. Una variante interessante è la sua evoluzione nel segaiolo
      : carino, pulito, simpatico intelligente. Ci cascate come un pero e dopo aver scopato lui vi avverte gentilemente di essere uno stronzo e di non volere una storia seria. Attenzione: pretende anche che gli siate grate per la sua onestà!barzellette, con le gag in mezzo alla strada, con le imitazioni… lo colpirete in testa con un martello dopo l’ennesima figuraccia. Come amico è uno spasso, come fidanzato è un suicidioseta, urla da Tarzan…) ma spesso soffre di eiaculazione precoce.occhiaie causate dall’ennesima notte in bianco. Se lo cuccate pregate che non sia troppo fatto o bevuto e non stramazzi per terra prima del "dunque". Da non confondersi con il tamarro: indossa sempre cappellino da baseball, giubbino in jeans e occhialazzi giganti da sole. Cicca sempre accesa in manoCalvin Klein. Frequenta i locali giusti e la gente giusta, non degna di uno sguardo chi non è firmato da capo a piedi. Con lui correte il rischio di rimanere in un angolo perchè i suoi amici chic vi hanno scambiata per la sua colf, oppure di avere un esaurimento nervoso dopo aver speso tutto lo stipendio per gli occhiali di Gucci già passati di moda.sport lui lo pratica già , oppure lo guarda in tv. E’ ossessionato e ossessionante, venderebbe l’anima per la sua squadra del cuore e venderebbe voi per vincere il torneo di beach volley. Egocentrico, esibizionista, logorroico, urlategli in faccia che non ve ne frega nulla della sua ultima partita di calcetto: è una liberazione. Consigliata la variante il calciatore: è più difficile abbordarlo, ma almeno è pieno zeppo di soldi e voi finirete a fare la letterina di passaparola (bella roba, eh?!)

    • 02 maggio 2009 20.01.08 CEST
    • aaaaaaah se non ci penso io a voi...la parola al maestro

      uahauahauahaauahha briiiiiii :

      troppo forte ghghghghghghhghghg.... hai capito l'angelica bri? che tosta che è!!!!

      e blava blava blavaaaaa!!!!

      e kissssssss

    • 02 maggio 2009 20.02.10 CEST
    • aaaaaaah se non ci penso io a voi...la parola al maestro

      azz katty ti stai dando da fare... ma mi sa che l'ineguagliabile gioc e l'inossidabile taotao hanno ancora molte cartucce da sparare ihihihhihiih

      kiss amora:))))

    • 02 maggio 2009 20.07.04 CEST
    • aaaaaaah se non ci penso io a voi...la parola al maestro

      AHUAHAHAHA ..x la serie ..ARMIAMOCI E PARTITE EHH???....su su cocca tira su le manikine...e datti da fa'....ke qui la battaglia...incombe...e il mio pc....mi sa' ke masculo e'..DATA LA CONFUSIONE KE MI CREA X POSTARE.....ggggrrrrrrr......ma nn demordo...QUINDI INFILATI L'ELMETTO..E SCENDI IN TRINCEA......AHUAHAHAHHHA..BACIO AMORAAAA....:_))))))))      KATTY...

    • 02 maggio 2009 20.09.36 CEST
    • aaaaaaah se non ci penso io a voi...la parola al maestro

      Vocabolario per capire gli uomini

      Il perfido vocabolario sessuale: come tradurre e capire i discorsi degli uomini

      Cosa pensano veramente gli uomini quando parlano con una donna

      (ebbene sà¬, siamo dei primati.. il problema è che lo nascondiamo tramite le convinzioni sociali…)

      ho fame = ho fame
      ho sonno = ho sonno
      ho sete = ho sete
      ti va di andare al cinema con me ? = vorrei fare del

      sesso con te
      andiamo a cena insieme = vorrei fare del sesso con te
      posso avere l’onore di questo ballo ? = vorrei fare del sesso con te
      ma che bel vestito che hai = ma che belle tette!
      sembri tesa… ti faccio un massaggio… = voglio coccolarti e magari dopo fare un po’ di sesso con te
      ma cos’hai ? = non capisco perche’ me la meni tanto
      ma cos’hai ? = che altro stupido motivo hai trovato per continuare a farti del male ?
      ma cos’hai ? = suppongo che per stasera di sesso non se ne parli, eh ?
      mi annoio = vorrei fare del sesso con te
      ti amo = vorrei fare del sesso con te
      anch’io ti amo = okay, dovresti averlo capito: vorrei fare del sesso con te
      si… non male, questa nuova acconciatura = 100 euro buttati al cesso
      parliamo = sto cercando di darti l’impressione di essere una persona intelligente e profonda, cosଠmagari alla fine facciamo un po’ di sesso
      mi vuoi sposare? = voglio che, per te, fare sesso con gli altri uomini diventi illegale
      (Durante lo shopping) uh… niente male = compra il diavolo che ti pare e andiamo a casa prima possibile
      stasera ci sarebbe una festa… = c’è una festa, e ci vado da solo
      che belle scarpe. = che belle coscie
      simpatica la tua amica = e’ un cesso
      mi la dai? = mi la dai?
      Vuoi tornare a casa? = Ti voglio spaccare in due come una mela!
      chiedi alla tua amica se vuole che accompagniamo anche lei = non si può combinare qualcosa in 3?
      ho affittato un bel film per stasera = non lo guarderemo mai, se tutto andrà bene
      ci si becca al parco = non ho nessuna intenzione di vederti
      esco da una storia lunga = ho solo voglia di scopare
      siamo solo amici = vorrei tanto appropinquarmi con te
      lo sai che tu sei più importante della partita = ma che palle proprio adesso dobbiamo uscire
      chattiamo? = voglio fare sesso con te!
      non ti merito = non mi tiri più
      domani andiamo al mare? = voglio fare del sesso con te sulla spiaggia
      sorrisetto…smack smack…. = arrangiati e non mi rompere piu’ le palle
      fammi entrare nella tua vita!!! = voglio fare del sesso con te
      se non vuoi non fa niente = allarga le gambe, baby !
      sai che mi piace quello sguardo? = e smettila di guardarmi cosi’ deficiente!
      usciamo a
      cena ti presento alcuni amici = ti lascio,trovati qualcun’altro
      non ti toccherei nemmeno con un fiore = sono gay
      viva la topa = viva la topa
      certo che ce ne sono meglio di te = oggi mi sparo una sega alla tv
      devo riflettere = ho un’altra
      vuoi una
      coccola? = voglio scopare
      sono stanco, ho avuto una giornata pesante = non rompere le palle, lasciami andare
      ti do un passaggio io !! = mhmhmhmhm… mò vedi che ti capita !!!!!!
      sei una troia = perchè la dai via agli altri e a me no?
      la mia ragazza mi ha lasciato, sono triste e tanto solo = famme ‘na …. !!!
      ci sentiamo presto = non ci sentiamo più
      ti chiamo io = non ti chiamerò mai
      potremmo andare da me…. = entra in casa e sei fregata, arf!!!
      si….. mi piaci abbastanza… = vaffanculo cesso
      come è tardi! devo andare! = esci dal mio spazio vitale, cozza!
      tra di noi non c’è dialogo = mi sono rotto gli zebedei
      no, davvero, te lo faccio volentieri questo favore = questa al massimo te la rinfaccio domani se stasera non si scopa come alci.
      cosa hai fatto questo weekend? = sei impegnata?
      cosa ne pensi dei rapporti contro natura? = cosa ne dici se te lo tronco in ter c..?
      saluto la mia bambina = ora ho la scusa per ciucciarti ben bene il coppetto
      si, fammi un.. intervista.. = non ti trombo nemmeno se mi paghi
      a proposito, ma quel bel tipo della tua amica… = che trombata deve essere…..
      bella stà maglia !?! = dammela !!!
      vieni al cinema con noi? = che ne dici di un p..?
      ti faresti una tromba per poi=passare ad una bella trombata = sei tesa, ti faccio un
      massaggio. = te piglio pe’ le labbra de la cosa e ti rigiro come un calzino!!!

    • 02 maggio 2009 21.58.11 CEST
    • aaaaaaah se non ci penso io a voi...la parola al maestro

      Succulente e divertentissime le scenette! E' Giobbe poi... SUPERLATIVO! Il mondo sta andando proprio in quella direzione! E a proposito della tua lezione lessicale..... tutto si puo' racchiudere in 3 paroline:

      MANCANZA DI DIALOGO

      Invece di tenersi dentro le cose, sia da una parte che dall'altra, bisognerebbe parlarne subito, fara' male, forse, ma poi passa.......

      Ciao a tutti,

      Renato - primodisette

    Legenda Icone e Regole Forum

  • Questo topic ha risposte
    Hot topic
    Topic unread
    Questo topic non ha risposte
    Topic chiuso
    BBCode  chiuso
    HTML  aperto
    Non sei abilitato/a a rispondere a questo topic
    Non sei abilitato/a a modificare questo topic
    You don't have the permission to delete a topic
    Non sei abilitato/a ad approvare post
    Non sei abilitato/a a mettere in evidenza i topic
    Non sei abilitato/a a chiudere topic
    Non sei abilitato/a a spostare topic

Aggiungi Reputazione

Do you want to add reputation for this user by this post?

o annulla