Forum Quelli di ciao aMigos... Altro.......
  • Topic: COSA NE PENSATE VOI ???????

    Torna ai Topics
    (1 rate)
    • 28 giugno 2015 20.50.54 CEST
    • COSA NE PENSATE VOI ???????

      Non ho nulla contro i gay ,considero l'essere gay un modo di essere al pari di noi etereosessuali con la stessa dignita'  e forse gli stessi diritti,scrivo forse perche' onestamente non mi riesce a concepire che un bimbo abbia  Stefano e Carlo come genitori , o Alessandra e Elisa, non e' facile interpretare cio' che un  bimbo possa provare.E  come crescera' un bimbo con genitori gay ? Avra' la stessa serenita' di un qualunque bimbo?Per me queste sono domande che non trovano una giusta risposta e  cmq aprano uno scenario a noi fino ad oggi sconosciuto , forse sono troppo retrogade per non capire...Scritto cio' cosa ne pensate voi ?

    • 29 giugno 2015 14.31.04 CEST
    • COSA NE PENSATE VOI ???????

      Il problema non è essere retrogradi o meno, bensì che si vuole spiegare il tutto, secondo me, elaborando ragionamenti che, estremizzati, tendono a far primeggiare una scuola di pensiero piuttosto che un’altra. Spesso mi è stato portato come esempio un avvenimento del 1967 che ebbe risonanza mondiale, se hai tempo e voglia prova a visitare gli archivi dei vari siti d’informazione dell’epoca. Ebbene alla fine di quell’anno un giovane chirurgo Christian Barnard, fece il primo trapianto di cuore del mondo. Di là del valore scientifico dell’opera si accese una grande polemica mondiale sulla moralità della cosa a vi parteciparono valenti filosofi, di ogni credo e cultura, che espressero il pensiero di come fosse contro natura questo “esperimento” che minava le basi dell’umanità. Inutile soffermarci sulle querelle di quei discorsi, oggi quarantotto anni dopo, è diventata quasi un’operazione di routine senza scandali moralistici e con migliaia di vite salvate grazie ad essa. Questo mi porta a pensare che oggi, con un pensiero sociale che tenta di prevaricare gli altri, ogni nostra discussione sia opinabile. Quello che sia giusto o sbagliato è una scelta personalissima che non si può delegare alla giustezza di un pensiero conformista altrui. Solo il tempo saprà darci l’esperienza necessaria per esprimere un parere sereno.

      ____________________________________

      amigossiano

    • 29 giugno 2015 16.18.22 CEST
    • COSA NE PENSATE VOI ???????

      Sicuramente il paragone regge, o per lo meno delinea una capacita' di riflessione nel valutare la questione, ma non sò se il tempo aggiustera'questa controversia, e' vero cio' accadde con il primo trapianto di cuore di Barnard , ma accadra' la stessa cosa per le adozioni da' parte di genitori omosessuali ?L'argomeno non include solo un etica o una morale , ma incide su' cio'che nel piu' assoluto modo e' definibile "MATERNITA'" PATERNITA'" Ruoli insostituibili sia psicologicamente che fisicamente agli occhi di un bambino , ed e' qui che a mio avviso deve essere fatta una profonda riflassione che vada ben oltre un normale giudizio.

      Post modificato da Alive 01 luglio 2015 18.57.48 CEST"
    • 30 giugno 2015 21.06.24 CEST
    • COSA NE PENSATE VOI ???????

      Anche il Cuore era considerato insostituibile.....
      Quante sono le madri e quanti i padri che hanno cresciuto da soli i propri figli?

      Quale oscura mancanza potranno mai avere due Donne o due Uomini nell'allevare un figlio, non sono in grado di dargli Amore, di crescerlo? Semmai c'è da chiedersi se questa nostra Società è pronta per non creare discriminazioni. Saranno in grado le coppie eterosessuali a far capire ai propri figli, che il bimbo di una coppia omosessuale non è poi così diverso da loro?
      A quanto pare c'è ancora tanta strada da fare... in fondo non è da molto che abbiamo superato le barriere create dal colore della pelle, non supereremo forse mai le barriere che riesce ad "inculcarci" la religione.
      Effettivamente una riflessione seria va fatta, ma cercando di andare oltre...... atavici preconcetti.

    • 30 giugno 2015 22.19.53 CEST
    • COSA NE PENSATE VOI ???????

      Vivendo in una nazione che ospita lo Stato Vaticano, è difficle auspicarsi cambiamenti modali significativi. Mi spiego, a prescindere se si è credenti o meno, la religione cattolica ha influenzato e lo fa tutt'ora la vita politica della nazione. Se sia un bene o un male lasciamolo decidere agli italiani, certo è che molte leggi riguardanti i rapporti etico sociali hanno subito notevoli pressioni per l'approvazione o il diniego, un esempio per tutti la legge sul divorzio, che invece di adoprarsi a renderla più equa possibile ci si avventurò in un referendum stile Don Camillo e Peppone: dissoluzione della famiglia, sfacelo sociale! A distanza di anni avete notato questo sconquasso familiare? La gente si lascia o si unisce lo stesso, indipendentemente dalla legge, solo per notazione in Olanda dal 2001 (quattordici anni fa) vige possibilità di contrarre matrimonio per coppie dello stesso sesso e la possibilità di adottare bambini. Non mi sembra di aver letto disfunzioni sociali rilevanti nei Paesi Bassi, anzi! Ovviamente l'Olanda non è un paese prevalentemente cattolico. Immagino quel figlio di quattro anni figlio di una coppia eterosessuale che viene utilizzato come un pacco, tot giorni con la madre, tot con il padre. In ognuno dei periodi il bimbo si trova in una casa dove il genitore appella il partner con tesoro, amore e moine varie e se è fortunato non deve subire (il bambino) frecciatine subliminali di come l'altro genitore non sia proprio l'optimum. In tal caso l'equilibrio psichico del piccolo come sarà? L'amore che riceve un bimbo da due persone dello stesso sesso ha una valenza diverso se la coppia è eterosessuale? Diciamo che siamo cresciuti in un ambiente molto condizionante anche sul concetto di famiglia. Sulla Terra esistono varie tipologie di famiglia e non è detto che quella comunemente intesa dagli italiani sia la migliore.

      ____________________________________

      amigossiano

    • 01 luglio 2015 06.59.13 CEST
    • COSA NE PENSATE VOI ???????

      Ma il punto e' come cresceranno , e con quali valori, l'infanzia di un fanciullo sara' sufficente a debellare ogni forma di diversita'palesata dalla societa' in cui viviamo ? Ecco queste domande vanno oltre l'etica . la morale , e oltre ogni discriminazione.

    • 01 luglio 2015 08.07.08 CEST
    • COSA NE PENSATE VOI ???????

      Io penso proprio che invece questi figli abbiano una possibilità in più.
      Crescono già in una famiglia che ha VEDUTE DIVERSE.
      Poi mi si passi la frase un po' violenta, se analizziamo la massa di "coglioni" che animano le stanze

      di questa chat, nati sicuramente da coppie eterosessuali....
      Diamo a queste nuove famiglie una possibilità e siano pronti tutto coloro che si sentono "NORMALI".

      L'infanzia di un bambino basta SEMPRE se è circondato da Amore, sia esso di genitori eterosessuali, adottivi o omosessuali.

       

    Legenda Icone e Regole Forum

  • Questo topic ha risposte
    Hot topic
    Topic unread
    Questo topic non ha risposte
    Topic chiuso
    BBCode  chiuso
    HTML  aperto
    Non sei abilitato/a a rispondere a questo topic
    Non sei abilitato/a a modificare questo topic
    You don't have the permission to delete a topic
    Non sei abilitato/a ad approvare post
    Non sei abilitato/a a mettere in evidenza i topic
    Non sei abilitato/a a chiudere topic
    Non sei abilitato/a a spostare topic

Aggiungi Reputazione

Do you want to add reputation for this user by this post?

o annulla