Forum Raccontiamoci... Fitnes & Salute
  • Topic: L'aborto...

    Torna ai Topics
    (0 rates)
    • 27 agosto 2009 23.31.46 CEST
    • L'aborto...

      ho letto, su questo argomento nei vari blog,partendo da quello di bri,ho deciso di postare qui,kosi resta un pensiero generale,sui vostri post,anke se sikuramente qlk blog,nn l'ho letto...

      molto serio,tanto ke nn mi sento in grado ,mà ci provo, a spiegare la mia opinione(ke nn è un giudizio,assolutamente)....

      penso ke se,mia madre,avrebbe abortito,volontariamente,indipendentemente dalla sua età,in mia attesa,io nn sarei qui...e ke sè ,mia madre avrebbe,abortito,volontariamente,un'altra sua gravidanza,solo xkè ,il feto era malato,nn,lo avrei trovato giusto,ke scegliesse,un figlio sano ,e buttato quello nn sano...in kaso,di una gravidanza,in età prekoce,o dovuta ad uno stupro,vedo kome unika soluzione,darlo in adozione...ci sono centri ke seguono,proprio questi ultimi kasi...

      la prima kosa ke ,accerta una gravidanza è ,il battito kardiako,ke quindi è vita.

      nn kondivido ,ke si insegni agli adoloscenti,maski o femmine,kome usare un kontraccettivo...mà,bensi,il valore della verginità,kome atto sessuale,di adulti...se si hanno rapporti sessuali,ke sono ,a mio parere ,kosa da adulti,si prendono di konseguenza,le responsabilità di adulti...se nn ci si sente in grado...anke qui vedo l'adozione,in alternativa...

      kon questo mio pensiero,premetto ke,io,nn sono nessuno,x giudikare un atto ,ke nn kondivido,o un insegnamento...nessuno è meglio di nessuno,tanto meno,una persona ke decide,un aborto,è peggiore di,una ke nn prende questa decisione,anke davanti ad una deformazione fetale...sono azioni individuali...prese kon koscenza o a volte no...x kui ho espresso solo la mia opinione,in buona fede,senza voler ferire nessuno,e sperando di nn aver,urtato la sensibilità di ki mi stà leggendo...

      nn giudiko,xkè,nn stà a mè farlo, nn ferisko le persone ,volontariamente,nn è da mè...               ciao

       

       

       

    • 28 agosto 2009 01.05.25 CEST
    • L'aborto...

      ti devo dire che questa volta non sono molto d'accordo con te Ajsha.....sai secondo me se l'aborto viene fatto in tempo non si uccide una vita..... perche' ancora non c'e', poi nelle situazioni bisogna trovarcisi, sai per molti magari avere un figlio con gravi disfunzioni puo' essere un problema....sia mentalmente che di mantenimento...non so giudicare. poi tu magari saresti nata lo stesso.....sotto altre spoglie.

      per quanto riguarda il contraccettivo ....e' bella la favola sulla verginita' come atto sessuale ma dai......lo sappiamo entrambi che le cose non stanno cosi', oggi gia' a 14 anni 15 anni i ragazzi hanno gia' i primi rapporti sessuali ed e' giusto informargli sui rischi che si corrono e sull'uso di contraccettivi onde evitare che magari a 15 anni ti prendi il primo figlio con qualcuno che non fa per te e che non ami o peggio ti becchi qualche bella malattia .......ei ce ne sono tante sai mica solo l' aids.

      ciao Ajsha.........scusa ma !?!?.....

    • 28 agosto 2009 01.43.29 CEST
    • L'aborto...

      E tu l'hai letto, Ajsha. Ma rimango fermo sulle mie posizioni, per vita vissuta a contatto con persone handicappate gravi. E aborro l'idea di voler volontariamente portare avanti una gravidanza sapendo di portare al mondo una creatura deforme o peggio vegetale. Se avesse crescendo un minimo di razio, penso che questa persona sfortunatissima maledirebbe chi lo ha fatto nascere! No, non e' ammissibile forzare una gravidanza che fa soffrire molti per l'egoismo di uno o due. Perdonami la durezza, ma bisogna viverle le cose, e poi ragionarci sopra. Un bacio, amica mia,

      solamente Renato.

    • 28 agosto 2009 10.41.15 CEST
    • L'aborto...

      reny,diko semplicemene ke....ci sono strutture ke possono,ben okkuparsi di,un bambino,nn sano....strutture ke possono dare supporto,pscikologiko,durante la gestazione....anke in kaso di gavidanza dovuta ad una violenza...appunto xki,nn si sente di tenerlo ,akkudirlo...ci sono altri ke pensano a lui...ed ha diritto di essere come anke quelli sani,voluto bene,anke se ,malformato....

      merk,ci si accerta di una gravidanza ,quando appunto,si sente il kuore battere,gioia...è x kome la penso io...è già vita,un kuore ke batte...ke sia ben presente,ke ciò è sempre mia opinione...senza minimamente puntare dita su nessuno....

      x il sesso in adolescenza,posso dirti è la società.....mà sikkome ,io nn penso xkè kosi pensano tutti,ma penso,ciò ,di kui ho un idea.precisa....ti dirò...nn tutti gli adolescenti....la maggior parte certo,ma nn tutti.....

      kosi fan tutti,nn mi piace...anke se parlare di verginità ,so bene nel 2009,fa ridere,mà è mio pensiro,e lo espongo....

      ciaooo gioieee...vi voglio bene raga...

    • 29 agosto 2009 01.09.40 CEST
    • L'aborto...

      Salve a tutti…

      Ciao Aisha..

      condivido il tuo pensiero…

      su questo argomento di Vita…si di Vita..

      perché di questo si tratta…

      io penso…

      qualsiasi siano, le situazioni,

      è un cuore che pulsa..batte..

      or dunque..che venga ….come frutto di un amore..

      stupro..o chicchessia…non è stato lui a scegliere di venire al mondo…

      se il Signore ce lo manda…ci sarà un perché..

      anche quando le sue condizioni di salute…non sono fra le più promettenti…

      per una sana crescita...

      ed anche nell ipotesi di uno stupro…

      e cerco di comprendere, chi decide di darlo in affidamento..

      perché è una ferita che logora…non rimargina..

      capace di annientare una donna…

      ma..volere..o non volere..anche lì..c’è il tuo DNA…

      credo sia fondamentale…dare la  possibilità di vedere la Luce..

      e vivere..cercando di essere consapevoli..

      di non sprecare i “doni” che ci vengono offerti..

      (da qualsiasi direzione essi provengano)

      l’amore che possiamo offrire loro incondizionato…

      a differenza di molte donne..che mai potranno ambire…

      della gioia di essere madri…

      e vivere quell’emozione..che solo un figlio può regalarti…

      cambia forse l’amore che puoi dare ad un bimbo sano 

      a differenza di un bimbo malato…?non credo..

      In quanto donna…mi son sentita anch’io di esprimere il mio parere..

      Comunque, non giudico…

      non punto un dito per chi opta per la scelta dell’aborto…

      io non sono nessuno per farlo..

      ho semplicemente, come te Aisha..

       espresso il mio libero pensiero..

      Un saluto a Voi..esseri di Luce..

       

       

       

      Raggiolunare

       

       

       

    • 29 agosto 2009 09.08.59 CEST
    • L'aborto...

      Credo che raggio lunare abbia centrato in pieno ...nella sua semplicita'...questo complicato problema.

      Aggiungo che la questione dell'aborto non e' "se e' sano - se non e' sano".

      Infatti , anche i sassi sanno che ogni centomila aborti cento-un-mila non han questa motivazione e , qualora ci fosse...sarebbe molto marginale.

      La motivazione e' nella convinzione che ognuno possa "decidere" sul colore delle mutande da mettere cosi come vorrebbero decidere sulla vita , parlan di "poter-scegliere".

      Perche di vita si tratta...e  l'amore , che raggio lunare estende potentemente , non e' l'atto sessuale , e' un miracolo al quale ognuno puo' accedere senza chiedere , il fatto che non si chieda dà la convinzione bislacca becera e superficialotta che sia dovuta.

      Se avessero un briciolo di coscienza in merito...a che consistenza ha questa possibilita'.

      Non riconoscere nel "naturale" una legge tacita-imperativa-incontestabile...e' di moda ormai..e "naturale" per tanti vuol dire girar nudi in moto, innamorarsi di una gallina...o mettersi a cento gradi centesimali tra maschi...( anche nascere uomini e "sentirsi" dentro donna vien considerato ormai "naturale")

      E' questo per molti "naturale"....cioe' , mettere al centro di ogni decisione sulla vita le proprie esigenze.

      Dev'esser una faticaccia far diventar legge naturale una cosa che ci risolva ogni volta...alla svelta e legalmente i nostri problemi...

      che faticaccia.

      anche raggio lunare pero'..e' caduta nella trappola del "se non e' sano"...ma come vedete le motivazioni che la portano alle sue convinzioni la tiran fuori in un baleno dalla trappola..."cambia forse l 'amore che puoi dare ad un bimbo sano..."?

      Direi che c'e' da imparare da questa donna...perche ha scritto poco..ma ha detto tanto.

       

       

       

       

    • 29 agosto 2009 12.46.47 CEST
    • L'aborto...

      Sono daccordo in toto,con il ragionamento fatto da ogniuno di voi,volevo porvi solo una domanda,che puo' spiegare in parte quel se.....che con molta sofferenza attanaglia il mio cuore.....Avete mai sentito parlare di Spina Bifida e conseguente idrocefalia???Io si!!!!quindi quel ma....non e' buttato li' a caso,ma e' un gesto d'amore incondizionato,per non dare ad un figlio una vita-non vita,il cuore batte,ma al prezzo di infinite sofferenze fisiche.....non giudico quelle madri,non giudico....punto.Strutture o no,le sofferenze restano e sono tutte di quel bambino che non avra' mai pace.NuVolEttA

    • 29 agosto 2009 13.31.07 CEST
    • L'aborto...

      Non so se tua figlia venisse violentata raggiolunare e rimanesse incinta nn la faresti abortire, un ricordo cosi andrebe cancellato e vedere un figlio crescere e ricordarsi che quel figlio e' frutto di una violenza, bhe tu sei la madre , ma nn pensi alle conseguenze di tua figlia, mi sa che ci sia troppo buonismo, perdoniamo azz ma x amor del cielo, scusate se io nn sono cosi, l'altro ieri leggevo della madre che ha strangolato suo figlio con il filo del telefono, e poi grazie a dio se ammazzata lei, nn era meglio un aborto? ora e meglio ucciderli dopo nati che abortire ed a chi si da la colpa? al dopo parto, nn era cosi anni fa nn succedevano, ora e' cosa di tuttii giorni.Smettiamola d perdonare ogni cosa xche persone cosi vanno messe sulla sedia elettrica, chi violenta, uccide, pedofili. Chiedete come vive una donna violentata, andate a chiedere come vivono, il loro terrore giornaliero, ai bambini di 3- 4 anni che vengono stuprati, andate a vedere, andate a chiedere alla donna reclusa x 18 anni seguestrata e violentata. Bhe io nn riesco a perdonare. Buona giornata.

    • 29 agosto 2009 15.37.33 CEST
    • L'aborto...

       Salve amici, 

      leggo come, giustamente, questo tema sia discusso e dialetticamente combattuto. Siamo tutti d'accordo che non si tratta di sapere chi ha torto o chi ha ragione. Comprendo che risolvere questo dramma con una leggina è poca cosa, o meglio è mettersi GIURIDICAMENTE, la coscienza a posto. Non entro nel merito del bene o del male, dell'amare una creatura sana o malata. Ma scusate se esprimo la mia sensazione semplicistica quanto volete ma, credetemi, toccata con mano in tutto il suo sconvolgente essere.

      Mi spiego meglio, ho la sensazione che si parli come fa chi ha la pancia piena nei confronti di chi ha la pancia vuota, quindi i discorsi so falsati dal punto di partenza, faccio esempio per dare un'idea di cosa intendo.

      Piccolo paese della meravigliosa Calabria, per esattezza TORREMEZZO DI FALCONARA ALBANESE, lo so molti di voi non sapevano finora che esistesse ma è meraviglioso, dunque assisto in prima persona ad un colloquio ove un bravo ed onesto cittadino, anziano, del luogo si inchina con ringraziamenti nei confronti del sindaco del luogo per aver ricevuto in tempi brevi un certificato di residenza. Domanda vi rendete conto che l'ITALIA è un paese molto lungo come estensione e cultura e quello che ad AOSTA è considerata autocertificazione 2000 km +  giù è un favore? Figuriamoci poi se parlassimo di altri tipi e generi di servizi.

      Questo solo per farvi capire che una cosa sono le intenzioni, i principi, gli ideali. Poi realizzarli nel concreto a prescindere dai valori morali ci corre non un abisso, ma secoli e secoli di.... Quindi abortire o meno ha un senso diverso, anche materialmente, ad AOSTA piuttosto che a TRAPANI. Discutiamone se vogliamo filosofeggiare, ma rimane sempre alla fine la dura realtà e vi chiedo: perchè se mio figlio che nasce a TRAPANI deve avere assistenze ecc. ecc. diverse se nasce ad AOSTA?

      Ossia se si abortisce ad AOSTA ha un valore se si abortisce a TRAPANI altro? Cambiano le morali? Certamente no ma i risultati...? Ed alla fine secondo voi cosa contano i risultati o....?

       

      P.S. lo so che non serve, ma per evitare il lettore sprovveduto, AOSTA o TRAPANI erano termini geografici per indicare distanze chilometriche. 

       

    • 29 agosto 2009 16.13.49 CEST
    • L'aborto...

      X Beeerg:

      Perfettamente d’accordo sul è o non è…

      era solo un sottolineo a quanto sù citato..

       

      Grazie del tuo intervento

       

      X Nuvoletta:

      La sofferenza non è una cosa bella…

      ancor più..vederla..viverla..sulla pelle dei figli..

      e non solo nei  nostri..anche in quella degli altri..

      (ed anche qui, senti una forte fitta al cuore…come a toglierti il respiro)

      ma la vita è anche questa..e purtroppo..non la si può evitare..

      è solo guardando attraverso gli occhi dell’amore…

      che si riesce a comprendere..

       

      Grazie del tuo intervento..

       

      x Scorpione:

      credi davvero che toccando il personale..il mio giudizio potrebbe cambiare?..

      no..non funziona così…il mio  pensiero non cambia affatto..

      No..non la farei abortire..anche se in questo, l’ultima non sarebbe la mia…

      (il potere decisionale è solo suo…), non voglio peccare di superbia..

      ma credo, che raccoglierei i frutti di quello che ho seminato in questi anni…nel percorso della sua crescita..i valori che gli ho trasmesso…chiamalo buonismo..o come meglio ti aggrada…

      la vita è circondata dai valori…e se..si riesce a comprenderli..allora sai già le risposte…

      questa è la società in cui viviamo..e dobbiamo adattarci(e cercare di migliorarla) ed ognuno lo fa  con i propri ideali, quello in cui crede, ...dimmi…se. uno si butta da un grattacielo..l’altro necessariamente deve seguirlo?..sarebbe come “cadere” negli stessi errori…quelli in cui tu non credi…non puoi farti le leggi a tuo piacimento…che ne sai  di quella madre..di cui tu, fai accenno..di quello, che come in un flash…ha vinto nell’azione…a dispetto del pensiero?...chiediti..perchè dopo si è tolta la vita???...qui troverai la risposta…

      Il corpo e la mente..sono legati fra loro..uno stress psicologico(anche il dopo parto), può provocare una malattia fisica…ripercuotendo negativamente sull’umore e sui pensieri..che diversamente non avrebbero luogo ad esistere..i peptidi(molecole dette messaggeri)..non vengono solo prodotte nel cervello..sono formate dalle emozioni,

      e vengono accolte..ovunque ci sia un recettore pronto ad accoglierle..in poche parole, molecole responsabili..che influenzano corpo e mente…ed alle volte negativamente..

      bisogna aiutarle le persone…non dire hanno fatto bene a dargli la sedia elettrica ..essersi tolto la vita perché lo meritava..in conseguenza delle sue azioni..

      così ci poniamo..nella medesima lunghezza d’onda..senza offrire loro un concreto aiuto.

      Quello che tu menzioni…succedeva anche nei tempi passati…solo che all’epoca, molti argomenti erano considerati tabù…si evitava il più possibile di creare..”pubblicità”..

      Di certo sono fatti, che al sol leggerli, ti arrecano una grande tristezza…e dolore..

      Si vorrebbe un mondo bello.. pulito..

      possiamo essere schiacciati dalle circostanze.. trovarci in perenne conflitto.. farci guidare passivamente dalle situazioni…oppure, decidere noi la direzione..per seguire un cammino migliore..

      Tutto può cambiare…se cambia la nostra coscienza…se decidiamo di non chiudere gli occhi..

      La Vita…non si può cancellare…ti piaccia o no…fa parte di te..

      e rimane sempre nei “cassetti” della memoria…

       

      Grazie del tuo intervento..

       

      Rinnovo i saluti a tutti i partecipanti del post..

       

      Aisha…Mercurio..Primodisette…Beerg..Nuvoletta .. Scorpione

      e Tao Tao..che leggo al momento dell’invio…

       

      Raggiolunare

       

    • 29 agosto 2009 17.21.03 CEST
    • L'aborto...

      Io non capisco...

      si parla di aborto ,e quasi tutti van fuori discorso.

      l'aborto e' l 'interruzione spontanea di una vita che sta per formarsi.

      l'aborto non e'...l interruzione di un bimbo malato.

      l'aborto non e'...l interruzione di un bimbo frutto di una violenza.

      Vorrei dire a Scorpione che se tizio o caio...non sono in grado di tenere un figlio perche' sono delle teste di c....o perche non possono oggettivamente...:

      non e' l'aborto giusto...sono LORO SBAGLIATI...che si adeguino, ognuno ha la possibilita' di cambiare, se vuole...non siamo a cuba e nemmeno in cina...(anche se qualcuno lo vorrebbe)

      Ma che siam diventati tutti matti..che ogni persona che ha una esigenza...diventi poi legge...la legge deve accontentare tutti ,mica il singolo,facciamo sessanta milioni di leggi ...che scaturiscono dagli "stati di necessita" di ognuno...( la cosa sarebbe molto gradita a tanti)

      Se la legalita' morale di un criterio fosse legato alle storie singole...allora io porterei qua centinaia di migliaia di donne che han abortito con motivazioni diverse da..."era malato" ..o " e' frutto di una violenza"...e allora che facciamo poi....pesiamo le mie motivazioni e le vostre sulla bilancia...

      MA possibile non si capisca un concetto cosi facile:

      "la liceita'" di un concetto cosi grande vive da sola....non ha bisogno di giustifiche...spiegazioni..."modi di vedere" e la "giustezza" di una idea...non e' legata alle esigenze fisiche di ognuno...sta in piedi da sola. ( per fortuna)

      Se un bimbo ha delle malformazioni...si decidera'...in quel momento...tragicamente cosa fare..."singolarmente"...ma il problema non e' questo ..il problema e' che oggi si abortisce con la stessa facilita' con la quale si butta una cicca.(QUA SIAMO IN TEMA...)

      Perche dare il libero arbitrio a certe persone e' come mettere una bomba in mano ad un bambino.(QUA SIAMO IN TEMA)...quindi paradossalmente...queste persone non devono decidere...perche non sono in grado..

      se lo fanno...che sia illegale.(qua siamo in tema)

      Conosco ragazze...che hanno abortito piu volte...non e' l aborto una soluzione..son loro che devono essere curate mentalmente...e spesso i genitori , piu la madre che il padre...promuovono  questa "visione" folle della liberta'..del progresso..della "modernita'".

      BEH...iniziamo a stravolgere un po' questo concetto di "LIBERTA'"...visto che sembra sia sbagliato...o per voi va tutto bene...

      e se un bimbo nasce frutto di una violenza ...lui NON ne ha colpa...e' questo che una persona deve avere davanti...non i pregiudizi.

      E' strano pero'..le stesse persone che agitano bandieroni sulla solidarieta'...e che si stracciano le vesti in ogni occasione...poi quando si tratta di metterli "singolarmente"..davanti ad una decisione che e' la "regina" delle solidarieta'...beh

      tiran fuori dal cappelo di mandrake...la storia del "poter scegliere"...

      Quando e' lo stato che deve metterci il naso...son tutti solidali..."laici-razionali-quasi etici"...quando e' il singolo...guarda te...diventan tutti "contabili".

      ma che bel relativismo.

       

       

       

       

       

       

    • 29 agosto 2009 17.30.35 CEST
    • L'aborto...

      Per Raggiolunare

      no credo proprio che la vita debba partire con tanta sofferenza e parlo di cose serie che forse solo chi le vive puo comprendere fino infondo....so solo che proprio perche' li si ama troppo...certe decisioni pesano come macigni,ma la valanga di dolore che li accompagna fin dalla nascita....non e' giusta!!!.Si parla tanto di progresso,di macchinari elaborati per sapere fin dai primi mesi di gestazione se qualcosa e' andato storto e se e' possibile intervenire in utero,ma il mio piccolo angelo,non e' stato cosi' fortunato ha sofferto tantissimo lo si leggeva nei suoi occhi.....lo si capiva dai suoi pianti, non potra camminare,avra' a vita un catetere ,un drenaggio alla testa e una sfilza di interventi con relative sofferenze ed antibiotici che non auguro a nessuno figuriamoci ad un figlio....non so,se nel frattempo ci saranno ritardi mentali,ma in alcuni casi corredano il pacchetto sacrosanto di sofferenza che gli abbiamo donato,ma come dici fa parte della vita di sofferenza che non gli puo essere negata......scusa se e' poco....NuVolEttA

    • 29 agosto 2009 17.24.51 CEST
    • L'aborto...

      Cio'' che leggo a dell'incredibile, scusa ma se mia figlia venisse stuprata da uno ti garantisco che nn lo metto alla sedia elettrica, la ammazzo col le mie mani, facendogli pentire il giorno che sua madre lo ha messo al mondo, detto questo, rimango dal parere, pena di morte, x stupratori, e x  assassini, che io scenda hai loro livelli, cazzate finche nn ci sarnno pene e finche viaggeremo tutti con quell'aria da perdono che la chiesa proclama sempre,( tenendo presente che loro sono 1,5% nel mondo che violentano e stuprano bambini)  bhe nn ci si puo' stupire se continuano a far i porci loro certa gente, a sto punto apriamogli le porte di casa, direi miglior soluzone. Ultima cosa nn farei mai rivivere  a mia figlia il dolere di guardare il figlio nato da una fogna della societa'.Ho piu ' anni di te credo e credo anche di avere molto piu' esperienza di vita di te,e i miei anni me li ricordo bene e ti garantisco che di madri che uccidevano i figli  dopo il parto c'e ne stavano ben poche,e se succedeva era clamore,ora il mondo ti fa vedere e sapere cio' che gli pare. comunque continuo a tenermi i miei piccoli pensieri,Sono x l'aborto e x la pena di morte.

    • 29 agosto 2009 18.33.16 CEST
    • L'aborto...

      ho ,letto i vostri pensieri...

      sono pienamente konvinta ke....Dio,nn mandi,kome dono...il figlio di uno strupro...e tanto meno ke sia naturale....dopo un azione kosi,dura...

      a,volte ci si trova a scelte del genere ,solo x ,vergogna di età,adoloscenziale...dove in un pikkolo paese del sud...ankora ci si naskonde ,x il giudizio della gente.... e si arriva ad un aborto.

      o dove nei paesi del nord...sempre in quella età,prematura ...ci si affida ad un assistente sociale,assegnata da un giudice di pace....ke di naskosto dai genitori..a volte in orari skolastici....akkompagnano queste adolescenti ,in un ospedale x abortire....

      spesso ,sono rapporti,okkasionali,fatti solo,kon la superficialità,del sentimento...

      mà quanto è giusto questo????...mà quanto è giusto,ke ciò avvenga senza interpellare un genitore???...

      forse stà proprio qui il punto....la partenza....

      ci si puo,innammorare a 15 anni,e kontinuare questo amore fino ai 25 e poi sposarsi.....e nn vuol dire avere un rapporto a 15 anni,o tanto meno dopo il matrimonio....è kapire,ke ...si può amare anke a quella età,senza avere un rapporto kompleto,kome avviene da adulti....

      xkè è sesso ,sekondo mè...nn si ha piu quel valore di amore....

      ed è qui,l'errore ,di insegnare nelle kase o nelle skuole...kome prevenire una gravidanza...e nn kome vivere un amore,adolescenziale...fatto di rispetto,di abbracci e karezze...senza necessariamente arrivare alla penetrazione....

      ke dire in più....solo ke ho 39 anni,e spesso faccio l'amore...konsapevole ogni volta ke akkade il rapporto,di nn voler una gravidanza...decido di nn dare,vita...e donne kome mè...cene sono moltissime....

      kon questo, siamo,alla pari, di un adolescente ke abortisce,x la sua giovane età...o di una donna matura...ke decide di nn gestare kon un feto malato...nessuno è meglio,di un altro,siamo tutti ,nella stessa barka.

      ciao gioiee

    • 29 agosto 2009 19.00.42 CEST
    • L'aborto...

      Ciao Beeerg…

      Il mio fuori tema era solo la conseguenza al commento di Scorpione.

      che chiedeva delle risposte..

      per quanto concerne l’elemento principale del post..

      la mia risposta non ha invalidato il mio pensiero espresso prima…

      lo ribadisco ancora…ho solo aggiunto il concetto che essere la madre..

      non ti dà il diritto di decidere al suo posto…(anche se qui si parlava solo in riferimento allo stupro)

      premetto…che,

      con questa mia…non volevo di certo mancare di rispetto a te Nuvoletta…

      od altri/e…che vivono la tua stessa situazione.

      e lungi da me…dal dire che certe scelte non siano sofferte..

      sono profondamente rammaricata..che il mio pensiero..

      abbia potuto mettere in moto questo meccanismo…

      Ho commentato in buona fede…scrivendo ciò che pensavo…

      ed a bagaglio…del mio vissuto..

      Non volevo né giudicare..nè ferire nessuno…

      Chiedo scusa…

      Ciao

       

    • 29 agosto 2009 19.11.01 CEST
    • L'aborto...

      Ho dimenticato di ricordarvi che sono assolutamente CONTRO l'aborto se non per un motivo VALIDO e GRAVE. Per me in prima fila e' una diagnosi precoce di malattie rare, incurabili, deformazioni invalidanti, menomazioni a livello cromosomico. Per il resto, c'e' da vedere il singolo caso, la madre che rischia la morte portando avanti la gravidanza, la troppo giovane eta' o troppo vecchia sono tutti argomenti validi.

      NO al resto dei casi in cui l'aborto viene usato come contraccettivo, primo perche' non e' canonicamente ed eticamente "morale", secondo perche' e' comunque invalidante psicofisicamente per chi lo fa, checche' se ne dica la gestazione di settimane non passa e non puo' passare inosservata da parte della gestante.

      Molto caldo l'argomento, grazie a tutti per le vostre opinioni, che ogni giorno mi aricchiscono un poco di piu'.

      Baci a tutte, abbracci a tutti.

      semplicemente Renato.

    • 29 agosto 2009 19.35.54 CEST
    • L'aborto...

      TU NN DEVI CHIEDERE SCUSA A NESSUNO, HAI ESPRESSO UN TUO PENSIERO E IN CIO CHE TU CREDI, COME OGNUNO DI NOI LO FA, GIUSTO O SBAGLIATO NN STA A ME NE A NESSUNO QUA DENTRO GIUDICARE.  LO SI DEVE ACCETTARE ANCHE SE NN CONDIVIDENDOLO,E  RISPETTARLO X TALE. DOPO ESPRESSI I PENSIERI ALLA FINE SI RIMANE CIO' CHE SI E CI I CONTINUA A LEGGERE E SCRIVERE.

    • 29 agosto 2009 23.43.45 CEST
    • L'aborto...

      Non mi sono scusata per i pareri discordanti….

      Posso anche non condividerli…o viceversa..

      Non è questo il punto..

      e reputo giusto…saper ascoltare (leggere) anche i pareri altrui…

      diversamente non avrei preso parte, ad un argomento così importante…

      e non per ultimo…accetto anche le critiche…

      (aiutano a crescere e migliorarsi)

      Ma qui fra le righe…ho letto ben altro..

      Cmq…no problem…

       

      Ciao

       

    • 30 agosto 2009 00.58.58 CEST
    • L'aborto...

      ......il mio ultimo post era rivolto a te perche' non bisogna commettere l'errore di estremizzare il concetto sicuramente negativo di un atto crudele quale l'aborto.Io non credo sia giusto abortire solo perche' non ci si sente pronte,o perche' magari l'uomo con il quale ho concepito non e' l'uomo della mia vita,dunque non lo vedrei bene neanche come padre dei miei figli...a quel punto dico no!!!!!Non e' possibile che una donna oggi usi l'aborto come contraccettivo e si dimentichi che ci sono molti modi per evitare gravidanza e malattie sessualmente trasmissibili.Affermo pero' che ci sono altri casi in cui bisogna ragionare i pro e i contro ed allora se i contro dovessero superare di tanto i pro di una vita vera vissuta nella gioia e non gia' nella sofferenza,allora sembrerebbe il caso di non andar oltre....e' brutto da dire,ma posso assicurarti che non e' una scelta facile....come potrebbe sembrare.Ci vorrebbe piu' informazione quello si',far capire alle future generazioni che l'aborto e' una cosa serissima non una scelta riparatrice,che la liberta' sta in altre storielle....non proprio sulla vita di un esserino indifeso,solo questo caro raggiolunare null'altro che questo.Grazie per il tuo commento,ma son sicura che hai capito cio' che intendo dire........baciNuVolEttA. 

    • 21 dicembre 2010 13.52.54 CET
    • L'aborto...

      [quote=primodisette]

      E tu l'hai letto, Ajsha. Ma rimango fermo sulle mie posizioni, per vita vissuta a contatto con persone handicappate gravi. E aborro l'idea di voler volontariamente portare avanti una gravidanza sapendo di portare al mondo una creatura deforme o peggio vegetale. Se avesse crescendo un minimo di razio, penso che questa persona sfortunatissima maledirebbe chi lo ha fatto nascere! No, non e' ammissibile forzare una gravidanza che fa soffrire molti per l'egoismo di uno o due. Perdonami la durezza, ma bisogna viverle le cose, e poi ragionarci sopra. Un bacio, amica mia,

      solamente Renato.

      [/quote]

       

      quoto perfettamente questa risposta! Le persone meno fortunate di noi, quelle che nascono con delle deformazioni non sono certo felici di essere così e se potessero dirlo o rendersi conto di quello che sono, vorrebbero sicuramente non essere mai nati...certo non sempre si ha la possibilità di fare questa scelta...ma quando la possibilità c'è non vedo perchè non usarla piuttosto di far del male al bambino e a se stessi. Pensate ad una madre che non vedrà mai suo figlio sposarsi, che a 70 anni dovrà ancora prendersi cura di lui, dovrà lavarlo e metterlo a letto, dovrà reagire e non pensare all'età che avanza perchè anche se lei avrà magari più avanti bisogno di aiuto, lui rimarrà sempre più bisognoso...pensateci un attimo! E poi anche io sono dell'opinione che un feto non è una vita!

    • 21 gennaio 2011 18.03.23 CET
    • L'aborto...

      ogni donna deve poter decidere delle sue possibilita' ....

      non tutte siamo capaci di ..portare a termine ..un figlio ....

      e' molto difficile oggi come oggi ....

      concordo con il discorso di nuvoletta ..

      certo che sarebbe meglio non procrearlo ..

      se poi una persona non se la sente ...

      poi vediamo ..le madri psicologicamente fragili ....

      come vanno a finire certi ragazzini...

    • 22 gennaio 2011 21.10.01 CET
    • L'aborto...

      QUALE OSTETRICA HO SEMPRE PRESTATO LA MIA ASSISTENZA PER LE IVG(INTERRUZIONI VOLONTARIE DI GRAVIDANZA).PENSO CHE ,SE NON SI è IN GRADO DI ASSICURARE UNA VITA SERENA E  DECOROSA AD UN BIMBO,MEGLIO NON FARLO NASCERE,HANNO DIRITTO NON SOLO ALL INDISPENSABILE,MA SPESSO ANCHE AL SUPERFLUO.........ANCHE UNA MISERA BAMBOLA PUò ESSER IMPORTANTE.SPESSO SI METTONO AL MONDO DEI BIMBI AI QUALI MANCA ANCHE IL CIBO,COSTRETTI A VIVERE IN STRADA........SAREBBERO DA BASTONARE I GENITORI.........VISTI I METODI CONTRACCETTIVI UTILIZZABILI.BEN VENGANO LE IVG

    Legenda Icone e Regole Forum

  • Questo topic ha risposte
    Hot topic
    Topic unread
    Questo topic non ha risposte
    Topic chiuso
    BBCode  chiuso
    HTML  aperto
    Non sei abilitato/a a rispondere a questo topic
    Non sei abilitato/a a modificare questo topic
    You don't have the permission to delete a topic
    Non sei abilitato/a ad approvare post
    Non sei abilitato/a a mettere in evidenza i topic
    Non sei abilitato/a a chiudere topic
    Non sei abilitato/a a spostare topic

Aggiungi Reputazione

Do you want to add reputation for this user by this post?

o annulla