Forum Quelli di ciao aMigos... Altro.......
  • Topic: Il valore delle cose

    Torna ai Topics
    (0 rates)
    • 01 ottobre 2009 17.04.45 CEST
    • Il valore delle cose

      Mi rifaccio ad un commento di Nuvoletta, amica mia. E precisamente quello in cui vi sono due temi scottanti per me, e che mi hanno sempre fatto riflettere con rabbia a volte:

      I giovani 

      Il valore delle cose.

      Piu' vado avanti nel maturare, piu' non riesco a capacitarmi del fatto che i genitori attuali e anche di un paio di generazioni addietro hanno tirato su figli praticamente senza valori, con la scusa di non fare mancare loro nulla, hanno cullato o cullano fino a 30, anche 40 anni come chiocce coi loro pulcini la prole, non dando responsabilita', non dando loro nozioni su come camminare con le loro gambe, su come guadagnarsi il loro pane e il loro vivere.

      Viene conseguente che pretendono, sono indisponenti, tutto e' dovuto....... E se poi non lo hanno allora cominciano guai seri nella grande maggioranza dei casi. Si aggregano in cricche che solo per lo sfizio di passare il tempo in modo diverso fanno furti, vandalismo o peggio.

      Mi accorgo di estremizzare un poco, ma dalla goccia nasce il lago, e qui ultimamente piove..... Poi c'e' un'altra categoria che aborro in assoluto: chi per bravata o per aggregazione cerca il di piu', si droga o e' alcolista.

      Da condannare chi spaccia, chi fa le leggi lassiste, ma io condanno chi si droga in primis, perche' e' cosciente di farsi del male, e' cosciente di rubare per comprarsi la dose, sia che il furto sia fatto in famiglia o peggio rapinando. Stendo un velo pietoso chi uccide su strada avendo strabevuto e forse anche fatto. Non ho pieta' per questa gentaglia. E non dovrebbe averne nemmeno la legge, che invece crea articoli su misura per eluderla.

      Ci sono leggi -ripeto- lassiste, dove si condanna si, ma con mille attenuanti, per cui si e' fuori il giorno dopo o magari il giorno stesso. Leggi che permettono il bamboccionismo, facendo si' che dei poveri pensionati debbano far fronte spesso a spese ingenti per "sostentare" dei parassiti che per comodita' stanno coi genitori, lavati e stirati. Comoda una vita cosi', ma non la farei mai, e cerco di insegnare sempre e comunque ad Erika, mia figlia, il valore di ogni singolo euro che si spende, senza fare pesare a lei e nello stesso tempo facendole capire. Non sono d'accordo sulla piega che la societa', che le famiglie hanno preso, i valori interpersonali, l'educazione, il "lei", il buongiorno e tutti i saluti di prassi, il dare precedenza a persone anziane e rispetto soprattuto SONO SPARITI. E' questo ha portato al risultato che vediamo tutti i giorni.

      Mah, dicono che c'e' sempre un ritorno al passato nelle mode e nei costumi, ma per ora lo vedo lontano. Ciao Nuvoletta. KISSSS

      semplicemente Renato.

    • 02 ottobre 2009 00.09.10 CEST
    • Il valore delle cose

      Ciao amico Renato sono pienamente d'accordo con quello che dici perchè la penso esattamente come te!Ho un figlio,Andrea,che non vive con me(sono separato)però cerco di essere quasi sempre presente con lui per insegnargli "certi valori morali"e anche il valore delle cose.Cerco(senza opprimerlo)di insegnargli a riconoscere il bene dal male,il buono dal cattivo,il rispetto per gli altri e per se stesso ecc....Quando sbaglia cerco di non fare come certi genitori che voglione scusare sempre e comunque i loro figli bamboccioni,ma lo rimprovero se necessario e gli spiego dove ha sbagliato.  Oggi purtroppo accade ciò che hai descritto dettagliatamente.Quando ad una pianta si da poca anzi pochissima acqua e non si cerca di raddrizzarla quando incomincia a crescere storta poi non si può più porre alcun rimedio e i risultati sono sotto gli occhi di tutti!Penso che per migliorare un pò le cose bisognerebbe partire dalle basi per gettare delle solide fondamenta,cioè dai genitori e poi a seguire dalla scuola,dalla società e da certe leggi troppo blande per un certo tipo di reati.Comunque non generalizzo perchè c'è una percentuale di giovani che non sono mele marce.Speriamo che in futuro la percentuale aumenti,anche se ho i miei dubbi!Cao

    • 03 ottobre 2009 22.13.49 CEST
    • Il valore delle cose

      nn sempre,è kolpa di un genitore...una male azione del figlio...ci sono famiglie kon piu figli,dove uno solo...inkappa in strade sbagliate...e l'edukazione,il senso del valore è cmq,impartito a tutti i figli,in modo uguale...forse anke qui,è questione di fortuna...kome in tutte le kose...i figli ...hanno un loro karattere,diverso da altri fratelli...sono piu,deboli,piu fragili,e di konseguenza si fanno trascinare...o un karattere troppo forte,da trascinare loro,altri...questo nn toglie,ke ci siamo mankanze,anke da parte di alkuni genitori...a volte li si tiene sotto una kampana di vetro,senza rendersi konto del danno ke poi,gli si crea...

      io sono x presentare loro le spine,x farli pungere e kapire...nn x dare,mettere davanti loro solo rose e kose belle...ma la durezza della vita...skalare la montagna,kon fatika ...nn seguire il facile sentiero,ke sekondo mè poko li forma.

      premessa,nn penso ke esprimere il proprio pensiero al riguardo,sia dovuto dall'avere o no figli,ciò poko importa x dire la propria.

    Legenda Icone e Regole Forum

  • Questo topic ha risposte
    Hot topic
    Topic unread
    Questo topic non ha risposte
    Topic chiuso
    BBCode  chiuso
    HTML  aperto
    Non sei abilitato/a a rispondere a questo topic
    Non sei abilitato/a a modificare questo topic
    You don't have the permission to delete a topic
    Non sei abilitato/a ad approvare post
    Non sei abilitato/a a mettere in evidenza i topic
    Non sei abilitato/a a chiudere topic
    Non sei abilitato/a a spostare topic

Aggiungi Reputazione

Do you want to add reputation for this user by this post?

o annulla