Spargi la voci

Comprendersi.

  • D'ombra la stanza bisbiglia vagamente

    sogni levati a questa fronte di brividi,

    parlano a bassa voce l'uno vicino l'altro.

    Nella brume quella bianca tenda vela

    questa sera che nel fuoco incendia il mare,

    si ode che manca qualcosa in questi sogni.

    Quel soffio non alimenta riflessi di porpora

    nè illumina la stanza dietro quella porta,

    bruna e nera, si affannano solo respiri.

    Assorti nei vaghi pensieri si mormorano 

    solo parole come fossero affannose cantilene,

    quegli specchi madreperla scrutano lo spirito.

    Bramanti e sazi del sofferto sapere breve

    come una rosa nata tra il grano da mietere,

    cerchiamo redenzione in un non amore....